Sabrina Ventrella: “Utilizzo materiali di scarto perché i vecchi oggetti hanno per me una loro memoria”