Francesco Visalli: Non sono “merce” per l’arte, ma sono uno “strumento” per l’arte