Carlo Fava e l’Io tollerante: verità da subito