Nanni Schiffl-Deiler: “Le foto sono di notte perché ho voluto ricreare l’atmosfera che i giovani hanno dovuto affrontare durante il loro cammino”