Ci si può meravigliare per un diritto?