Autobiografia 1° livello

Laboratorio condotto da: Ilaria Gaspari

I bambini mostrano le cicatrici come medaglie.
Gli amanti le usano come segreti da svelare.
Una cicatrice è ciò che avviene quando la parola si fa carne.

Leonard Cohen, Il gioco preferito

 

Tutti abbiamo cicatrici. Per qualcuno sono i segni lievi di un graffio superficiale, per qualcun altro ferite profonde che faticano a chiudersi. Di qualcuna andiamo fieri, di qualcun’altra ci vergogniamo; ma, alla fin fine, sono solo il segno che abbiamo vissuto. In questo laboratorio di autobiografia proveremo a guardare alle nostre cicatrici con gli occhi dei bambini e degli amanti: saranno segreti e medaglie, da mostrare senza troppo pudore, da svelare raccontandone la storia. Trasformare la propria vita in parole, tradurre i ricordi perché possano rimanere, fissi, sulla carta, non è facile come potrebbe sembrare, perché per imparare a scrivere una vita è necessario prima di tutto imparare a leggerla, ed essere disposti a uscire da sé stessi per rientrarci più in profondità; ma è un’avventura appassionante. Nel corso del laboratorio ognuno si impegnerà sulla propria storia, ma lavoreremo anche molto insieme, leggendoci a vicenda: per poter raccontare sé stessi è importante saper vedere gli altri, e riconoscere in loro i segni che portiamo anche noi – i segni, direbbe Michel de Montaigne, autore di una delle più grandi autobiografie di sempre, della condizione umana.

 

 

Data Orario Stato Posti liberi
Lunedì 18 novembre ore 18-20 In partenza  Sì

Il corso si compone di 10 incontri da 2 ore ciascuna. La cadenza è settimanale


.

 

Programma del laboratorio 

  1. Bugie con le gambe corte, bugie con il naso lungo.
    Gli affascinanti paradossi del patto autobiografico, ovvero: perché essere sinceri non vuol dire raccontare cose vere, e viceversa.
  2. Non esistono piccole parti, esistono piccoli artisti.
    Un viaggio fra vite mastodontiche e vite minuscole trasfigurate dalle loro autobiografie: non c’è bisogno di aver avuto una vita eccezionale per scrivere un’autobiografia eccezionale.
  3. L’oggetto racconta.
    Improvvisiamoci archeologi di noi stessi, e iniziamo a sgranchirci lasciando che sia un oggetto con cui abbiamo un legame particolare a raccontare qualcosa di noi.
  4. Il diavolo nei dettagli.
    Cosa dire e cosa non dire? Impariamo scandagliare la nostra storia individuando i punti di svolta, per evitare di scrivere autobiografie noiosissime.
  5. La memoria non deve morire.
    Come si racconta un ricordo? Scopriamo come si può tradurre sulla carta un’impressione sensoriale trasformandola in una scena, senza tradirla troppo.
  6. C’è una crepa in ogni cosa, è da lì che entra la luce.
    Le nostre paure, se le guardiamo senza paura, hanno molto da dirci su chi siamo. Impariamo a non temerle, anzi: a usarle per raccontarci.
  7. La giusta distanza.
    Che lingua useremmo per scrivere una lettera a noi stessi – o meglio, a una versione passata o futura di noi? Un esperimento per imparare a calibrare la giusta distanza da sé, e per poterci chiamare, finalmente, con il nostro nome.
  8. Ipocrita lettore, mio simile, mio fratello!
    È il momento di chiedercelo: perché qualcuno dovrebbe voler leggere la nostra autobiografia? Cosa la rende autenticamente umana? Impariamo a riconoscerci, cioè a conoscerci anche nelle storie degli altri, perché gli altri possano conoscersi anche nella nostra.
  9. Non andartene docile in quella buona notte.
    Come evitare di rassegnarsi e piantare il lavoro a metà, o meglio: come continuare a scrivere (e a vivere) le vostre autobiografie, contando sulle vostre forze.
  10. La vita continua.
    Trovare un senso, che non sia una morale.



Il corso può essere acquistato online, in un'unica rata e in totale sicurezza, su questo sito, oppure, se preferisci, puoi rateizzare il prezzo e fare un bonifico bancario su Unicredit, agenzia 15 di Roma, via Giacinto Carini 58/b, 00152 Roma, codice Iban:
IT21P0200805031000400542750
BIC SWIFT: UNCRITM1015
(per i pagamenti dall'estero)
intestato a Omero srl, causale "N° rata Scrittura autobiografica 1"

Il pagamento si effettua in due rate:
- 200 euro al momento dell'iscrizione
- il saldo di 200 euro a metà corso (entro la quinta lezione).
C’è un numero chiuso di 20 partecipanti.

Iscriviti via email oppure chiamaci al numero 06.58331402 o al cellulare 349.469.52.83

Uditori
Ogni lezione del primo livello può essere seguita da un numero massimo di 5 uditori. L’uditore paga un biglietto di partecipazione di 20 euro a lezione. Ogni uditore può seguire massimo 2 incontri.



Il laboratorio si tiene nella nuova sede di Omero in via Fonteiana 102 (Monteverde), Roma.

Autobiografia 1° livello

Prezzo: € 400,00

IVA inclusa

Loading Updating cart...

Ratezzazione e altre modalità di acquisto alla voce Modalità di pagamento e contatti

LoadingAggiornamento in corso...