Autore

Valeria Sirabella

ha scritto

Nole ed io

Anche oggi è arrivato il momento, già intravedo il bagliore in fondo al cunicolo scuro. Da fuori, misto al fruscio del vento, un brusio indistinto. Poche persone lungo i bordi del Nicola Pietrangeli mangiano gelati e bevono acqua da bottigliette di plastica. Ancora non ne hanno idea.

Frutti di bosco

Alle sette e trenta di ogni mattina, con il sole o con la neve, il signor Francesco impugna la pistola della sua pompa di benzina, l’avvicina al volto, chiude gli occhi e inspira profondamente.

Nel fango

In ufficio era stata una giornata da dimenticare, di quelle che iniziano con il sogno di tornare a casa e finiscono allo stesso modo. Il capo era stato insopportabile, come al solito del resto.

Piastrelle

Erano almeno dieci minuti che stava immobile sulla porta, o forse venti. Come di fronte a un nemico che ha fatto la mossa giusta prima di te. Ferma per non essere vista, o per bloccare il tempo e rimandare la sconfitta.

Gli Autori di MagO'

I corsi di Omero

I libri di Omero