Autore

Paolo Giorgetti

ha scritto

Così lontani, così vicini

Alle 5 del mattino si sveglia e agitandosi come un branzino nella rete mi scuote e mi comunica di aver dormito malissimo. Peccato, penso io, che invece proprio in quel momento stavo sognando.

Rispondimi quando ti parlo

Tu sai che il mio umore va sull’altalena, ci sono alti e bassi, giornate buone e altre tremende, tu sai, perché mi conosci bene, anzi forse sei la persona che meglio mi conosce al mondo, che nelle giornate buone vedo tutto con estrema leggerezza,

Nancy

La mia vita era totalmente vuota. Nancy, Nancy, Nancy…. Avevo 36 anni e il lavoro da contabile presso la ditta Baldini&Co assorbiva tutte le mie energie. Anche il solo arrivare sul posto di lavoro comportava una dura fatica.

Una volta avrebbe insistito

Lei: Questa è l’ultima che mi fai!
Lui: Perché, cosa ti ho fatto?
Lei: Mi hai contraddetta e soprattutto l’hai fatto in modo aggressivo…
Lui: Per forza, tu dici minchiate.
Lei: Ah sì? E quale minchiata avrei detto?

Un disturbo

Mi fanno soffrire le luci forti, specialmente quelle bianche al neon. Mi ricordano il freddo delle celle frigorifere, mi torturano la mente. Invece nella penombra mi muovo a mio agio. La luce calda, soffusa, mi tranquillizza.

Gli Autori di MagO'

I corsi di Omero

I libri di Omero