Autore

Joanna Di Michele

ha scritto

Fame

Il cancello si apre appena lo spazio per lasciarmi entrare, al Carmelo si entra così, quasi chiedendo scusa per essere stati chiamati. Mi lascio alle spalle un tramonto esploso in un caos cromatico che ferisce lo sguardo, da medico ho bisogno di ordine.

Monamì

Sono cresciute delle piccole squame dorate sulla mia pelle. Sulla testa non ci sono più capelli, ma piccole creste del colore del rame.
Ora sono un pesce e mi nutro di plancton, la lingua non mi serve e non mi serve sentire gli odori.

Gli Autori di MagO'

I corsi di Omero

I libri di Omero