Autore

Irene Di Gennaro

ha scritto

Tavernello

Io sono soltanto un dannato barbone.
Faccio a botte coi gatti per le scodelle di pasta vicino ai secchioni dell’immondizia e quando mi va di lusso trovo mezzo panino masticato nella busta del McDonald’s.
Io sono soltanto un dannato barbone che cerca di schiacciare un pisolino sul prato del giardino condominiale, ma lei dice di voler parlare proprio con me.

Il letargo di Mariano Altarini

«E cin’ sei se’ o’… scendo in squat, salgo in burpees, batto le mani, Planck invertito, ricomincio. Forza!»
Mariano Altarini è paonazzo già dopo il riscaldamento. «Non riuscirò mai a sopravvivere, non stavolta», pensa.

Ritratto di Annibale

Giocavamo a camminare sui binari, col treno che correva nella nostra direzione.
Le regole erano semplici: non appena le sbarre del passaggio a livello si fossero abbassate bisognava fare dieci passi a occhi chiusi e con le mani in tasca per poi schizzare via all’ultimo secondo. 

Gli Autori di MagO'

I corsi di Omero

I libri di Omero