Autore

Barbara Letizia

ha scritto

Seduta di meditazione

Ci si toglie le scarpe prima di entrare. La bionda davanti a te si sfila le sue con lentezza infinita. Fremi perché vuoi sederti accanto a Paolo, l’uomo di cui sei innamorata e che finalmente ha manifestato un qualche interesse per te,

Uno, due e tre

Inspirare, uno, due e tre, trattenere, uno, due e tre, espirare lentamente, uno, due e tre. Coraggio Monica, di nuovo. Inspirare, trattenere, espirare. L’esercizio che le avevano insegnato durante il day hospital. Uno entrare nel dolore, due respirarci dentro, tre lasciarlo andare fino a trasformare la fitta in un piccolo nucleo pulsante.

Attenzione

Allora siamo d’accordo, la voce di Carlo la raggiunse mentre  era persa altrove, seduta al margine del letto, i lunghi capelli che coprivano la schiena nuda. Fece finta di niente ed annuì, sperando così di non essersi impegnata troppo, poi si girò lentamente.

Sembrava la Madonna

Non mi ricordo che giorno era ma sicuramente non un lunedì, il lunedì mi alzo presto, mi vesto nel bagno ed esco che la città è ancora bagnata dall’umido della notte.

Gli Autori di MagO'

I corsi di Omero

I libri di Omero