Autore

Andrea Talamonti

ha scritto

Richter 8.9

Mikio non riesce più a modulare le onde del suo karesansui. Si sono fermate. Si sono abissate nel “terremaremoto” di Tōhoku. Sta per sollevare una mano. Andrea Talamonti si allinea a un’eco ancora vibrante.

La rotta dell’iceberg

Ghiaccio. Cosa nasconde il ghiaccio? E quale potrebbe essere la sua forma più simile alla mia esistenza? Che peso ha, il mio ghiaccio? Andrea Talamonti cristallizza una nitida visione.

¡Ay! que dolor!

Lì, sulle Dolomiti, quel giorno non riuscivo a impedirmi una caduta senza fine mentre oggi salgo a piedi nel mio ufficio in un escalation irreversibile. Andrea Talamonti resta in bilico tra due realtà.

Gli Autori di MagO'

I corsi di Omero

I libri di Omero