Autore

Alessandro Cuomo

ha scritto

Cappuccino freddo

Spingo con il palmo della mano la porta unta del mio bar abituale. Non l’ho mai visto e non ho idea di come sia dentro, ma le briciole di croissant, i residui di vernice sulla porta a vetri, il pavimento appiccicoso e le schegge di legno dai tavoli mi suggeriscono che non sia un posto molto curato.

Ios

La targa nera, lucida di metallo, brillava sotto le fredde luci neon della scuola superiore Mini, fiera sfoggiava una pulitissima scritta “Magazzino”. Impettito da anni si trovava accanto la porta, nera anch’essa, deteriorata dal tempo.

Odore di sole e fiori

Odore di sole e fiori pervade le mie narici. È primavera, e questo è l’unico odore che dovrei sentire. Invece sento l’odore della paura, acre e pungente; l’odore della prigionia nella propria casa che si mischia al dolce profumo della mamma, creando una deliziosa fragranza opprimente.

Gli Autori di MagO'

I corsi di Omero

I libri di Omero