Un corso di scrittura?

di

Data

«Una penna ce l’hai?» «Non lo so…» «Cercala. E tieni il foglio.» «Sì, ma ti ho detto che non so scrivere!» «È per questo che ti iscrivi a un corso di scrittura. Neanche io so fare un origami, infatti casa mia è tempestata di carta stropicciata.»

«Una penna ce l’hai?»
«Non lo so…»
«Cercala. E tieni il foglio.»
«Sì, ma ti ho detto che non so scrivere!»
«È per questo che ti iscrivi a un corso di scrittura. Neanche io so fare un origami, infatti casa mia è tempestata di carta stropicciata.»
«Ma posso frequentare senza scrivere?»
«No. Sarebbe come fare un corso di boxe senza tirare pugni…»
«È una citazione?»
«No.»
«I miei dicono che non so scrivere…»
«Digli che non possono venire.»
«Ma ce la farò? Me lo assicuri?»
«L’insicurezza è il germe della vita.»
«E questa è una citazione?»
«No.»
«Ma che vuol dire?»
«Boh… Scopriamolo insieme.»

 

Questa settimana i nostri allievi danno vita a nuovi mondi…

La prima volta, io e lo squalo, ci incontrammo per caso. È strano come i ricordi riaffiorino a casaccio e ciò che fino a un attimo prima non aveva alcuna importanza, di colpo, l’acquista. Avevamo affittato una casa in Sardegna, bianca, con i muri di pietra spessi. Faceva caldo. Tanto, troppo… di Carlotta Belviso

Lasciare il proprio paese sembra ancora adesso ai miei genitori, anche adesso che io me ne sono andato, un sacrificio tanto grande da sfiorare la pazzia. «Legami mani e piedi ma poi gettami in mezzo alla mia gente» ripeteva mia madre a mia zia Lucia. Zia Lucia era partita per lavorare a Pavia («di tutti i posti che c’erano al mondo»)… di Paola Mereu

Un giorno mia figlia, per il mio compleanno, mi dice che per regalo mi ha iscritto a un corso di scrittura creativa. Penso a uno scherzo. Gli rispondo subito: «E mo’ cosa gli raccontò io a questi?».
Lei mi dice che è un corso online e che forse mi diverto. Io che il computer lo accendo e lo spengo, tuttalpiù ci faccio una partita a scopa… di Claudio Ciccone

Caro J., ho avuto l’urgenza di sedermi e scriverti. Non sarai fiero di me se ti dico che ho ripreso a flirtare nei baretti con la cannuccia sempre stretta tra i denti, che mi avventuro ogni notte nelle strade buie dopo che l’alcol manda in tilt i neurotrasmettitori, che accetto quasi sempre le caramelle dagli sconosciuti purché abbiano dell’acqua di colonia dietro le orecchie… di Francesca Regna

“Come va?” le chiesi. Si fece piccola piccola. Minuscola. Microscopica. Inesistente. Si piegò su sé stessa e con gli occhi iniziò a guardare un punto che si era creata sulla pancia. Ci mise più di qualche secondo a rispondere, finché non le uscì un piccolo soffio sottile. Con quel poco d’aria mi restituì un fragilissimo “Bene”, di vergogna. Una parola che non voleva pronunciare… di Alessandro Esposito

© Testata giornalistica n. 99 registrata presso il Tribunale di Roma il 24/03/2005 – MagO’
Sede legale: Omero srl Largo della Gancia 5, 00195 Roma – CF. 06823371007

Ultime
Pubblicazioni

Sfoglia
MagO'