Condividi su facebook
Condividi su twitter

Tribuna politica

di

Data

Illustrazione di Agrin Amedì
Buonasera a tutti, ospiti in studio e gentili telespettatori. Eccomi a voi di nuovo, il vostro affezionato conduttore Candido Calabrone, pronto per una serata molto speciale: in vista delle prossime consultazioni elettorali, mai così importanti, stasera abbiamo deciso di abbandonare il nostro solito format, per dare spazio a un confronto diretto tra i leader dei principali schieramenti politici… Angela Fedelino si esibisce in un grammelot tanto inventato quanto più vero.

Buonasera a tutti, ospiti in studio e gentili telespettatori. Eccomi a voi di nuovo, il vostro affezionato conduttore Candido Calabrone, pronto per una serata molto speciale: in vista delle prossime consultazioni elettorali, mai così importanti, stasera abbiamo deciso di abbandonare il nostro solito format, per dare spazio a un confronto diretto tra i leader dei principali schieramenti politici, conservatore e progressista. Ecco, quindi, che sono con noi gli onorevoli Giulia Perini, di Ordine e Patria, e Andrea Divana, di Democrazia Viva. A loro rivolgerò tre domande per ciascuno, e chiedo sin da ora massima chiarezza e concisione nelle risposte. Il tempo, si sa, è tiranno!

 

Ecco, quindi, la prima domanda: presentate il vostro partito agli elettori. Con le risposte iniziamo dall’onorevole Perini, per cavalleria verso il gentil sesso.

On. Perini. Il nostro partito, che potremmo definire più esattamente un drumblottone di scardigliati, vuole strapattare i menciolini, gli spisciatuzzi, i gnegnerini, ma soprattutto vuole difendere i nostri sacri borderoni, trampugnando ogni tentativo di andropolamento da parte di genti barbarocrinuti. E quindi sempre, con tutto il fiato che abbiamo, noi romberemo: Ordine e Patria!

On. Divana. Noi invece, fedeli ai nostri valori parigliati, cionfoliamo guangugliosamente e slargapatracchiamo le nostre braccia, per accipittare tutti i transumananti. A tutti vergeremo uguali travagliamenti e quattriname. E quindi sempre trallalleremo, Democrazia Viva, W la democrazia!

 

Grazie per le vostre sintetiche risposte, dense di contenuti. Passo velocemente alla seconda domanda: riassumete il vostro programma elettorale in tre punti telegrafici.

On. Perini. Ecco qua i tre punti: 1. Raus strangergentes; 2. No checcarolas e debosciamentos; 3. Aridatece Strong Conductor.

On. Divana. Ecco i nostri punti: 1. Alè alè dineros e traballo for everybody; 2. Everybody pensionantes anche senza traballo; 3. Saperlo come rabbergiancicottare i primi due punti!

 

Molto bene, vedo che continuiamo con la concretezza. Vi concedo quindi adesso, come terza domanda, di rispondere anche – se volete – con uno slogan, per dire agli elettori perché dovrebbero votare per voi.

On. Perini. Cleanigienizzeremo la nostra Patria riportando l’Ordine; uniti con il petto transtuppante pedesbatteremo e sgolazzeremo, Patria nostra, a noi!

On. Divana. Noi ci accapistranfuttiamo tra noi ma siamo uniti per gli ideali di Demoparibellacrazia, e perciò onnitemporamente con cuore ipocripleno e mente smogghettosa pipieremo, Italia nostra democratica e bella.

 

Grazie ai nostri ospiti, che stasera si sono superati in chiarezza e concretezza. Li saluto con il mio solito viscislinguazzo e a voi tutti do appuntamento alla prossima serata.

Ultime
Pubblicazioni

Sfoglia
MagO'