Condividi su facebook
Condividi su twitter

I cliché dello scrittore

di

Data

1. Si alza tardi al mattino. 2. Non dorme quasi mai, soffre d’insonnia.

1. Si alza tardi al mattino.
2. Non dorme quasi mai, soffre d’insonnia.
3. È passionale, vive la vita a tutto tondo.
4. Il suo pensiero contempla costantemente la morte.
5. È pieno di sé.
6. È così insicuro di sé da preferire che siano i suoi personaggi a parlare.
7. Scrive solo ciò che gli interessa.
8. Compone solo opere richieste dagli editori.
9. È un camaleonte affabulatore.
10. Lo riconosci sempre, ogni volta che lo incontri indossa sempre la stessa giacca.

 

Questa settimana i nostri allievi si rivelano nella loro unicità…

Non riuscivo a decifrare quel cliente così diverso da tutti gli altri avventori di questo night. Era insolito. Diverso. Fuori posto. Maria Giulia Biguzzi ritrae un uomo avviluppato in uno scomodo segreto.

Napoli cos’era, per me? Antonio? L’università? Il mio senso di inadeguatezza? Oggi, davanti ai suoi vicoli e a un vocio che ancora riconosco come un sottofondo musicale, sono in cerca di risposte. Alessandro Bottone si accinge a ripercorrere vecchie strade.

Il maestro Swuami è assorto nei suoi pensieri. Io mi siedo accanto a lui, lentamente. Ma ora non so chi dei due avverte maggiormente la presenza dell’atro. Stefano Falcone intraprende un viaggio sensoriale.

L’uomo guardava le sue fiches fingendo distrazione. Ma un rivolo di sudore, improvvisamente, ha iniziato a solcare il suo volto. Nicoletta Mauceri resta in attesa della puntata più azzardata.

Ghiaccio. Cosa nasconde il ghiaccio? E quale potrebbe essere la sua forma più simile alla mia esistenza? Che peso ha, il mio ghiaccio? Andrea Talamonti cristallizza una nitida visione.

© Testata giornalistica n. 99 registrata presso il Tribunale di Roma il 24/03/2005 – MagO’
Sede legale: Omero srl Largo della Gancia 5, 00195 Roma – CF. 06823371007

Ultime
Pubblicazioni

Sfoglia
MagO'