Condividi su facebook
Condividi su twitter

Enfasi e tormento

di

Data

Esiste nel dialetto qualcosa di inafferrabile per la lingua italiana. Enfasi e tormento. È quel campanello che fa rumore in una stanza ben riassettata.

Esiste nel dialetto qualcosa di inafferrabile per la lingua italiana. Enfasi e tormento. È quel campanello che fa rumore in una stanza ben riassettata. È un guizzo improvvisato non solo di una parola, ma della stessa idea di parola. È un impeto. È un’energia poco facile da domare. È un modo di pensare e non solo di comunicare. È un modo di scrivere quando quell’impeto lo richiede, quando al guizzo pizzicato urge palesarsi, quando la stanza, la lingua, il nostro modo di pensare vengono messi sottosopra. E ridefiniti. Enfasi. E tormento.

 

Questa settimana i nostri allievi pizzicano con audacia le loro storie…

Amo le tue ossa quando scricchiolano. Il modo in cui sollevi gli occhi dal libro che stai leggendo mentre io continuo a parlare. La gioventù nei tuoi occhi. Anton Giulio Calenda si mette in ascolto dei segreti di un amore.

Perché hai quella faccia? Perché non le sorridi? Guardala, la Signora dai capelli di fuoco si sta allontanando, papà! Giorgia Camboni illumina un punto di vista nitido e più maturo di quanto ci si aspetterebbe.

La marmitta, noi che sfrecciamo sul lungo mare. Hai visto che sole cocente oggi, eh? Perché arricci il naso in quel modo strano? Michaela Diotallevi salta in sella a una giornata nuova.

Sai papà, anche se è passato del tempo. Anche se il nostro tempo è stato immaginato e poi vissuto in altro modo, io vorrei dirti… che io sono ancora io. Silvia Tranfa scrive una lettera da consegnare.

Ti ho baciato mentre dormivi, chissà cosa sognavi. Avrei voluto chiedertelo. Avrei potuto chiederlo? Tu dormivi, e io c’ero. Francesca Pacini dà voce alla densità di un silenzio.

© Testata giornalistica n. 99 registrata presso il Tribunale di Roma il 24/03/2005 – MagO’
Sede legale: Omero srl Largo della Gancia 5, 00195 Roma – CF. 06823371007

Ultime
Pubblicazioni

Sfoglia
MagO'