Condividi su facebook
Condividi su twitter

Biglietto di Natale

di

Data

Come in tutti i generi letterari, anche il Natale è dipinto di una sua particolare atmosfera. Credenti o non credenti, consumisti o meno, questi giorni di dicembre sono in grado di provocare comunque in ognuno di noi un sussulto. Un richiamo.

Come in tutti i generi letterari, anche il Natale è dipinto di una sua particolare atmosfera. Credenti o non credenti, consumisti o meno, questi giorni di dicembre sono in grado di provocare comunque in ognuno di noi un sussulto. Un richiamo. La spinta a chiederci come stiamo, quanti momenti di felicità abbiamo toccato o disatteso in quest’anno intero. E così pensiamo anche agli altri, a come stanno, a cosa desidererebbero vivere o ricevere in questi giorni. Si fa un regalo. Si scrive… Ecco, è qui che noi della Scuola Omero vi lasciamo i nostri auguri: sui bigliettini, scrivete davvero e parole vostre, anche con le più sgangherate, ciò che provate. Ciò che sperate.

 

Buon Natale, cari lettori, con i canti letterari dei nostri allievi.

La signora Maria non sghignazza ma ridacchia, e il suo ridacchiare è così contagioso che… Eugenio Rescazzi intreccia atmosfere soffuse e palpabili intorno a una donna indimenticabile.

Non sapevo come dirlo. Non esistevano le parole giuste. Poi sono cadute così, una dietro l’altra. Michaela Diotallevi verseggia in grammelot le profonde emozioni di un vecchio.

Lo chiamano Club Kennedy, sembra essere un posto in cui poter imparare a riapprendere e compiere anche i più semplici gesti quotidiani. Ma oggi no, non mi va. Maria Giulia Biguzzi crea un luogo, un’isola, in cui permettere all’uomo di riappropriarsi di sé stesso.

Il mercoledì è il giorno dei bottoni. Anche loro stanno nel mio baule. Ieri ho diviso i colori ma era martedì. Oggi è mercoledì, il giorno dei bottoni. Oggi è mercoledì. Giulia Sorcioni aderisce perfettamente a un’esistenza possibile disegnata dall’autismo.

Oggi è la vigilia di Natale. La mia bambina aspetta il suo regalo per la vigilia di Natale. Le luci si spengono, finalmente. Lea Torrisi afferra un principio capace di accendere il Natale con luci diverse.

© Testata giornalistica n. 99 registrata presso il Tribunale di Roma il 24/03/2005 – MagO’
Sede legale: Omero srl Largo della Gancia 5, 00195 Roma – CF. 06823371007

Ultime
Pubblicazioni

Sfoglia
MagO'