Condividi su facebook
Condividi su twitter

Il gioco magico della scrittura

di

Data

A volte ci sono allievi, ci sono classi, che ti fanno amare ancora di più il tuo lavoro. Sono i loro occhi vispi, le antenne alzate, la passione che fa tremare le loro mani.

A volte ci sono allievi, ci sono classi, che ti fanno amare ancora di più il tuo lavoro. Sono i loro occhi vispi, le antenne alzate, la passione che fa tremare le loro mani. È la fiducia che ripongono in te e il senso critico che li fa vibrare come corde di violino. Ci sono momenti che non sai nemmeno spiegarti; attimi in cui una fiamma si accende e in un gioco magico, in un vortice che non lascia scampo, ti ritrovi a ballare sulle parole delle loro emozioni. Così i giorni, le ore, gli attimi abitati da loro si imbevono di un senso denso, di una rinascita costante. Di leggera, e semplice, verità.

Questa settimana i nostri allievi lasciano il segno sulla lavagna della creatività…

In quanto amministratore del palazzo, ho già spiegato più vote all’Uomo Tigre che i fili stesi del primo piano non sono un ring: gli avversari non rimbalzano. Luca Dettori indossa la maschera di un grande eroe.

Mio padre mi disse di tirare la leva. Io dissi: «Quale leva?». Ma alla fine mi rispose l’odore dei tulipani. Marcello Aleandri segue la rotta dell’istinto, in un viaggio pullulante di colori.

Ora che non ho più suoni, ora che i colori rivestono l’aria e gli odori disegnano strade, sento finalmente la voce di papà. Rachele Fattore, come un alchimista, trasforma i vuoti in solida materia.

Ho passato lunghi giorni ad ascoltarla. I suoi passi erano il più lieve riverbero che le mie mura avessero mai incontrato. E ora è qui, di fronte a me. Germana Lo Sapio sale su un cornicione con vista sentimenti.

Continua il ciclo di lezioni magistrali alla Scuola Omero. L’ultimo ospite è stato Peppe Fiore che ha suggerito ai presenti le tecniche per farsi amico il proprio Io (e anche quelle per distruggerlo). Gabriella Bosco, con il sua sguardo attento, ci regala la bellezza di quelle ore.

© Testata giornalistica n. 99 registrata presso il Tribunale di Roma il 24/03/2005 – MagO’
Sede legale: Omero srl Largo della Gancia 5, 00195 Roma – CF. 06823371007

Ultime
Pubblicazioni

Sfoglia
MagO'