Condividi su facebook
Condividi su twitter

Incontro con Giampaolo Simi

di

Data

Al civico 102 di Via Fonteiana il sabato pomeriggio si incontrano personaggi straordinari. È la Scuola Omero che li invita e noi, scrittori e lettori, li attendiamo con curiosità e attenzione.

Il 26 ottobre Giampaolo Simi, autore di noir e sceneggiature, è davanti a noi con la sua pila di libri preferiti, come Linus con la sua coperta. E impressiona quanto questi  libri preziosi siano lisi, con le copertine un pò stropicciate e i foglietti che spuntano qua e là come urla straripanti dalle pagine. Pagine sagge che supportano e aiutano noi che scriviamo e leggiamo a non perdere mai di vista l’odore della carta che, ruvida sotto le nostre dita, ci consola ogni qualvolta il dubbio ci pervade. Quale dubbio? Di non voler più scrivere? Di avere paura di scrivere?
Narrare ci ha salvati dall’oblio prima ancora che potessimo sapere di avere questo potere, racconta Simi con mille immagini e parole che ci travolgono.

E dunque non lo perdiamo questo misterioso desiderio e sediamoci con gioia e dedizione davanti al nostro foglio bianco, perché c’è sempre un pensiero che all’improvviso ci rapisce e ci porta via.

E non conta se quel pensiero dovrebbe stare su uno scaffale preciso, perché questo è il mercato arriverà prima o poi, speriamo prima, chi vedrà nelle nostre pagine la magia che volevamo raccontare e che comprende quanto abbiamo studiato per arricchire il nostro personale linguaggio con quell’impronta letteraria che mischiamo tra le righe.

Giampaolo Simi ci ha raccontato molto di sé e del suo lavoro con una gioia e umiltà che non poteva che trasformarsi in energia. Grazie ancora.

Grazie a tutti voi, 

gb

Ultime
Pubblicazioni

Sfoglia
MagO'