Condividi su facebook
Condividi su twitter

I momenti delle idee

di

Data

Ci sono momenti e momenti. A volte uno scrittore sente di essere a corto di idee e cammina avanti e indietro in una stanza, come posseduto da forze incomprensibili.

Ci sono momenti e momenti. A volte uno scrittore sente di essere a corto di idee e cammina avanti e indietro in una stanza, come posseduto da forze incomprensibili. Altre volte, invece, innumerevoli idee risuonano all’unisono nella sua mente e lo vediamo aggirarsi in ogni dove come un cane impazzito bisognoso di un ballo di San Vito. Poi lo scrittore senza idee ferma il passo, attirato da un tagliacarte sulla scrivania; e lo scrittore pieno di idee si asciuga il sudore dal viso con una mano che comincia a fissare. In entrambi i casi, sta per cominciare qualcosa.

Questa settimana i nostri allevi soffiano sulle vostre emozioni…

Sandrino ruota sulla sedia da barbiere dello zio come negli odori e nelle voci di una vecchia Roma; non guarda il tempo scorrere e lo vive a pieni polmoni. Sandrino è una parte di tutti noi. Marcello Aleandri ci regala pagine indimenticabili.

«Vin zò» urlava il nonno dalle scale, ed era tutta una filosofia. Luca Cremonini in un pezzo sagace e divertente, da leggere e rileggere.

Nonn’Anna conosceva il mondo attraverso il vento, e il vento la abitava. Anna Maria Buffo ci trasporta in un porto e in una terra ricchi di magia.

Cercare di afferrare qualcosa che non c’è a volte può portarci dritti all’inferno, tra le voci di Caronte, Virgilio e dei dannati. Cristiana Fantoni ci accompagna in questo viaggio.

Le parole hanno un colore, una materia, un sentimento. Le parole puoi ascoltarle fino in fondo nel silenzio; questo anche un gatto lo sa. Piera Ianni usa le sue parole per scomporre e ricomporre un’esistenza.

© Testata giornalistica n. 99 registrata presso il Tribunale di Roma il 24/03/2005 – MagO’
Sede legale: Omero srl Largo della Gancia 5, 00195 Roma – CF. 06823371007

Ultime
Pubblicazioni

Sfoglia
MagO'