Condividi su facebook
Condividi su twitter

Daje Omero

di

Data

A Roma dicono: «Daje!». E a noi quest’affermazione cazzuta ci piace assai, non per nulla la prima scuola di scrittura creativa è nata proprio in questa città. Si nutre di poco e di tutto: di emozioni e di parole scelte.

A Roma dicono: «Daje!». E a noi quest’affermazione cazzuta ci piace assai, non per nulla la prima scuola di scrittura creativa è nata proprio in questa città. Si nutre di poco e di tutto: di emozioni e di parole scelte. Ce lo sappiamo, v’avemo lasciato coi regali ‘n mano, li parenti e ‘na solitudine che nun c’ha tempo. Però non abbiamo mancato alla promessa, siamo qui. E semo pure pronti a nuove storie, in tutte le lingue e li pensieri del mondo. Daje Omero, daje! Che ricomincia il viaggio…

Questa settimana le proposte di racconti dei nostri allievi son parecchio ardite…

“Se tu scruterai a lungo in un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te”, diceva Nietzsche. Vanessa Tomaino l’ha preso in parola, fino a rivelare crudamente la società che abitiamo.

La sospensione, la leggerezza, il brivido… Tutti noi inseguiamo queste sensazioni. Fabio Orlando Bernardini le materializza in un racconto.

Cos’è il benessere? Cosa ci rende perfetti? E quali cose bisogna avere per riuscire a sentire sé stessi? Fausto Tarsitano ascolta e amplifica questi dilemmi sotto una luce perfetta.

Prendi un foglio, scrivi ciò che ti spaventa. Poi cammina sul lungo fiume freddo senza gente. Ora riprendi il foglio in mano… Paola Maldonato si inerpica in un’agghiacciante solitudine.

Il lusso è amore? Il lusso ci rende completi? Cos’è questo dannato lusso? Giulia Galvani insegue vaghi bagliori per scoprirne la sostanza.

© Testata giornalistica n. 99 registrata presso il Tribunale di Roma il 24/03/2005 – MagO’
Sede legale: Omero srl Largo della Gancia 5, 00195 Roma – CF. 06823371007

Ultime
Pubblicazioni

Sfoglia
MagO'