Una stagione trascorsa e una in arrivo

La stagione omerica che tra pochi giorni cederà il passo ad altre fasi cariche di sorprese si è rivelata davvero speciale… Abbiamo visto e vissuto la crescita dei nostri allievi che hanno dato alla luce racconti profondi, solidi e ricchi di singolari visioni. Alcuni di loro hanno partecipato al Ballo delle Debuttanti 2019, confrontandosi con […]

Babbo Natale è un grande lettore

C’è una cosa che non vi abbiamo mai confessato. Noi della Scuola Omero amiamo tantissimo Babbo Natale. Con lui abbiamo più cose in comune di quanto pensiamo. Babbo Natale ama leggere, come noi.

Dallo stretto di Messina al Machu Picchu con Nadia Terranova

La seconda lezione magistrale alla scuola Omero parla di luoghi. E a ben vedere anche la scuola Omero è un luogo misterioso di cui si potrebbe parlare. Magari un’altra volta. A parlarci di come raccontare i sentimenti, le trasformazioni e le descrizioni delle geografie letterarie è Nadia Terranova, l’autrice siciliana che parte dai luoghi a lei cari, lo […]

Bignè alla crema

Prima
Pomeriggi interi sulla poltroncina foderata con la stoffa verde chiaro con gli orsetti, io seduta e tu in braccio a me, a leggere. Fumetti, favole, racconti, enciclopedia… tutto leggevamo. Ti piaceva così tanto ascoltare la mia voce che snocciolava parole mentre tu guardavi le figure.

8 minuti e 36 secondi

Prima che il mondo cessi di esistere ti restano la bellezza di 8 minuti e 36 secondi. Poi tutto diventerà oscuro. Da quando ho/abbiamo cominciato a parlare sono già trascorsi 9 secondi. No scusa, 10… Eh eh… Non è buffo di come passa il tempo?

La zanzara

Poco fa, mentre ero china sul pc a lavorare, una zanzara è entrata dalla finestra aperta. Mi hai sempre imposto di tenerla chiusa perché a te le zanzare pungono. E io, che al contrario non vengo nemmeno sfiorata, l’ho lasciata entrare.

Acquario umano

Entrando nella reception della grande azienda, alcuni salutano e altri no, ma tutti lasciano la porta aperta. Il vigilante fa avanti e indietro per chiuderla e mi guarda scocciato, come se fossi anch’io parte di quel flusso inquieto, come se non fossi inchiodata in sala d’attesa.

Raccontarsi…

Ognuno di noi quando racconta la propria storia risulta affascinante. Alcune storie appaiono più avventurose ed eccitanti rispetto ad altre, senza dubbio. Ma le stesse storie entusiasmanti devono misurarsi anche con gli strumenti di cui son dotate, e con i limiti degli altri.

Santa Hood

Caro Babbo Natale, quest’anno sono più grande, ho imparato a scrivere, e ti scriverò da solo!
Volevo dirti che sono molto arrabbiato!
Quando avevo 3 anni ti ho chiesto l’orso Joghy di peluche, 2 macchinine, una ruspa, il pulcino canterino, la maschera da tigre e la palla che suona quando rimbalza, e tu non mi hai portato il pulcino ballerino!

L’amore complicato

Ciao tesoro,
Sono appena rientrata a casa dalla festa. Avrei tanto voluto salutarti, ma nessuno sapeva dove fossi finito. Non voglio neanche immaginare in quale oscuro anfratto ti sarai andato a cacciare, né tantomeno con chi.

Testaccia malata

Altra pinta, l’ennesima. Il pub ispira calore, mentre la tv proietta Scozia – Irlanda, valida per il sei nazioni di rugby. Tutti ridono, la Scozia vince e domina il prato verde dall’inizio della partita. Io no, io non domino niente.

Torneranno le rose

Ti hanno insegnato che la mente deve essere sgombra da ogni pensiero, al punto che non devi nemmeno ricordarti di essere viva. Entri in una carcassa di trenta piani, tende squarciate, vetri rotti, cemento lacerato dai mortai.

Aria di mare

Estate. Anche quest’anno andremo al mare. È così da sempre, da quando il medico l’ha consigliato a mia madre. Le ha detto che non c’è niente di meglio per i bambini dell’aria di mare perché ricca di iodio, magnesio, potassio e altri sali minerali.

La poesia si ribella

Di cosa parliamo quando parliamo di letteratura? Sì, il riferimento è carveriano, anche se Carver preferiva parlare d’amore, sempre utilizzando la letteratura. Ci sono definizioni generali e capillari sull’argomento, ma la sensazione è che oggi le nostri sinapsi raggiungano e si concentrino più facilmente sulla prosa.

Il divano blu

La guardò di sottecchi per qualche secondo dalla finestra del giardino. Gli sembrava dormisse, accovacciata sul divano blu.
Devo fare piano, pensò.

U iafu

Su nchianata susu u iafu. Tanìa e robbe a spannire. Tanìa puru u cannizzu, ca l’era ‘vutare.M’aggiu ziccata allu parite ca l’anca fessa è tosta cu se mmove. Chianu chianu l’aggiu fatta. Ogni vota ca nchianu d’assusu me sentu nà regina.

Vorrei essere una mosca

L’estate romana sembrava non dover finire mai. In un piccolo appartamento del Quartiere Africano il giovane Aurelio guardava il cielo blu, limpido e immobile, aprirsi un varco tra le inferriate della finestra a piano terra.

La prima bugia

Ho scoperto che anche gli adulti possono mentire. Ho sempre creduto che dicessero la verità, non ne ho mai dubitato, persino quella volta che mi convinsero che se continuavo a fare le boccacce sarei rimasta con la faccia paralizzata. Oggi invece ho capito quanto sono stata ingenua.

Chi non ama il sangue del suo sangue?

Chi non ama il sangue del suo sangue? Chi non dice cose incredibilmente crudeli al sangue del suo sangue? Chi non pensa le cose incredibilmente crudeli che dice al sangue del suo sangue?

Più Libri Più Liberi 2019

Dalla prima edizione della Fiera siamo presenti, come quest’anno. Ecco gli incontri da non perdere e che vi segnaliamo: 6/12 ore 15.30 – Sala Elettra Come si scrive un racconto: le prime fasi Sfida creativa con il pubblico in sala per scrivere ed editare testi Intervengono Agrin Amedì e Enrico Valenzi A cura di Scuola di Scrittura – Omero […]

Laboratorio gratuito per ragazzi

Lunedì 2 e lunedì 9 dicembre dalle ore 17.00 alle ore 18.30, presso il Mercato Centrale di Roma,  Enrico Valenzi, fondatore e direttore della scuola Omero, terrà un corso di scrittura per ragazzi delle scuole medie intitolato: Animali inventati, amici immaginari e vampiri. Un mini corso gratuito in due lezioni che porterà i ragazzi a creare degli […]

Lezioni magistrali gratuite: Nadia Terranova

Ogni ultimo sabato del mese a partire da ottobre la Scuola di scrittura Omero organizza “Le lezioni magistrali di scrittura creativa“, una serie di lezioni magistrali gratuite dedicate alla scrittura e tenute da docenti d’eccezione. Sabato 7 dicembre seconda lezione con la scrittrice Nadia Terranova Scrittrice italiana, ha pubblicato numerosi romanzi tra cui Caro diario ti scrivo…, Sonda (2011); Il cavedio, […]

Scrivere è come cucinare

Scrivere richiede attenzione, cura, combinazioni azzeccate, invenzione, tempi di attesa e maturazione, proprio come in cucina. Scrivere un buon racconto è come realizzare un buon piatto.