Condividi su facebook
Condividi su twitter

Scrivere è un atto di coraggio

di

Data

Ci vuole coraggio a prendere una penna in mano, affrontare un foglio bianco e dare un senso alle parole. Ci vuole coraggio a restare in un limbo in attesa che un’idea sopravvenga, che si concretizzi in un’azione e che trovi un ritmo esatto in cui potersi esprime.

Ci vuole coraggio a prendere una penna in mano, affrontare un foglio bianco e dare un senso alle parole. Ci vuole coraggio a restare in un limbo in attesa che un’idea sopravvenga, che si concretizzi in un’azione e che trovi un ritmo esatto in cui potersi esprime. Ci vuole coraggio a inventare nuove espressioni che possano essere comprese, per farle vivere nella mente del lettore come se le avesse già pensate. Ci vuole un immenso coraggio, una certa dose di umiltà e un’audacia dirompente per riuscire a dire, finalmente, la propria verità.

Questa settimana i nostri scrittori super coraggiosi si cimentano in grandi storie per toccare le tue corde più profonde…

Al posto di aprire un libro, questa volta Alice ha deciso di prendere un treno… Fausto Tarsitano si immerge in un viaggio davvero fantastico.

Tre fili, tre vite e una mano nodosa per tenere tutto insieme. Barbara Benassi scioglie i nodi di una storia senza tempo.

Il cliente sta rallentando e gli occhi della signora Taide si illuminano. Nino Mucedda indaga su una storia fuori dal comune.

Nohant è rimasto per lungo tempo impresso nella mente degli uomini come teatro della scena politica e culturale ottocentesca, ma Michelle Perrot ci ricorda che fu anche un luogo di grandi gioie e miserie umane. Elisa Carrara ci aiuta a scoprirlo.

Eccovi l’ultima puntata del fantasmagorico viaggio di Sandro Russo tra le droghe che, partendo da Huxley e attraversando i Pink Floyd, ci catapulta sull’isola di Wight!

© Testata giornalistica n. 99 registrata presso il Tribunale di Roma il 24/03/2005 – MagO’
Sede legale: Omero srl Largo della Gancia 5, 00195 Roma – CF. 06823371007

Ultime
Pubblicazioni

Sfoglia
MagO'