Condividi su facebook
Condividi su twitter

Il potere della musica

di

Data

Illustrazione di Agrin Amedì
Amava così tanto la musica che decise di fondersi con uno spartito per pianoforte. Si narra che se decidi di suonare “Chiaro di luna” di Debussy potresti notare un omino in smoking che scappa da un La bemolle e una chiave di violino intenzionati a picchiarlo.

Questo racconto è stato scelto dalla Scuola Omero per partecipare alla fase finale del concorso Flash-fiction dell’EACWP, l’associazione europea tra le scuole di scrittura creativa.
Qui si possono leggere e votare

 

Amava così tanto la musica che decise di fondersi con uno spartito per pianoforte. Si narra che se decidi di suonare “Chiaro di luna” di Debussy potresti notare un omino in smoking che scappa da un La bemolle e una chiave di violino intenzionati a picchiarlo. Ti pregherà di tirarlo fuori ma tu sarai troppo divertito dalla scena per accontentarlo. Ti limiterai pertanto a suonare il pezzo pagina dopo pagina, sempre con l’omino che fugge dai suoi inseguitori, saltella da un rigo all’altro, si arrampica su un Fa diesis e chiede pietà a una pausa.

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'