Condividi su facebook
Condividi su twitter

Ancora altri tre pensieracci.

di

Data

Un giorno si pentirà di avermi chiuso dentro questo cassetto, pensò il sogno di quel ragazzo. Oh come vorrei ogni tanto fotografare qualcosa di diverso, un panorama,

Un giorno si pentirà di avermi chiuso dentro questo cassetto, pensò il sogno di quel ragazzo.

Oh come vorrei ogni tanto fotografare qualcosa di diverso, un panorama, un  tramonto struggente, pensò quell’autovelox in autostrada.

Ma tu guarda questa faccia da culo come esulta convinto, pensò il doping nel sangue di quell’atleta, che aveva appena vinto la gara.

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'