Condividi su facebook
Condividi su twitter

Space Invaders

di

Data

1. Serata con gli Smith Che scene tocca di vivere, esploratore camuffato del corpo d’invasione galattica di Thon, al provvisorio servizio di questi umani! È il prezzo da pagare per essere parte dell’élite militare del mio pianeta. Ma stasera…

1. Serata con gli Smith
Che scene tocca di vivere, esploratore camuffato del corpo d’invasione galattica di Thon, al provvisorio servizio di questi umani! È il prezzo da pagare per essere parte dell’élite militare del mio pianeta. Ma stasera… “Tramutatevi in tutto ciò che vi permetterà di carpire informazioni utili prima dell’invasione!”, così il mio Capo battaglione. E io, Autokinesion, ho scelto di farmi automobile, in un mondo in cui essa è oggetto quasi feticistico del panorama umano. Vi si fanno molte cose al suo interno o nei suoi dintorni, come ad esempio stasera. Stasera… Eccomi qui ad essere testimone di una scena un po’ estrema. Una giovane figlia semi nuda, guardandosi il davanti invano, riflette, scoraggiata una volta di più, sul senso della propria mancanza del pene. Dinnanzi, sua madre, che le ha appena urlato, sprezzantemente: “Non hai le palle!” e, dopo aver minacciato di gettarle addosso un sacco della spesa, lo ha lanciato lateralmente. Con la stessa logica, da un momento all’altro potrebbe cominciare a prendermi a calci me! Molto più grave: cosa scriverò di sensato e utile nel mio rapporto giornaliero al mio Capo, seduto sulla sua poltrona di pelle di zaron, a milioni di anni luce di distanza?

2. Al centro del mondo
Quando è arrivato l’ordine di tramutarsi in tutto ciò ci avesse squadernato il funzionamento degli umani, visto che, tendenzialmente, mi sembra che siano gli umani maschi a comandare nel ramo politico-militare, io, esploratore scelto Spherion, mi son detto che dovevo finire nel mezzo della mischia. Perciò mi son fatto pallone da calcio. Imbottito di tessuto protettivo e di analgesici, sono rotolato di qua e di là nei campi di mezzo mondo: sono un pallone auto-rigenerante FIFA. E, visto che sono un pallone intelligente, son riuscito a finire come “l’eletto” per la finale di Coppa del mondo del mese prossimo. Sarà un rapporto “mondiale”, quello che ti farò, Capo. Comunque, dagli incontri precedenti, ho capito e già menzionato che: l’età psico-emotiva dei giocatori e del pubblico in area football schizza radicalmente verso il basso: calcio, zuffe e alcool sembrano diventare i loro riferimenti principali prima, durante e dopo l’incontro; il momento migliore per sferrare un attacco di sorpresa è dunque durante una partita di calcio; più importante la partita, migliore la chance di riuscita dell’attacco; magari tra quattro anni, durante la successiva finale dei campionati mondiali?

3. Annichilimento mentale
Io, esploratore Zephiron, ho interpretato l’ordine rivolto a tutti noi commilitoni facendomi fon di Beauty Saloon, il centro dell’universo di molte umane femmine. Parafrasando una battuta cinematografica di successo del XX secolo terrestre, ho ascoltato cose che voi Thoniani…
Mi si noterà di più con le unghie false color flash di sei centimetri o con quelle color shocking, le une diverse dalle altre? Sai cava, questo taglio lo vovvei più sfumato di mezzo millimetvo sopva l’ovecchio sinistvo; questo qui mi vende così volgave! (qui, davvero, ho avuto qualche problema di comprensione) Hai letto l’ultima di “Chiii”? – Cheee??? Senta, la depilazione del “triangolo” la voglio sfumata laterale tinta rosso pompiiano – si dice così? –, quella che piace tanto al mio Andy… Insomma, le femmine dei Beauty Saloon non ci vuole nessuna guerra per batterle ma, Capo, vale davvero la pena di conquistarle?

4. Al centro del mondo 2
Io, Tampon, esploratore notturno scelto, mi son fatto Tampax dentro la vagina di una di quelle femmine menzionate dal commilitone Zephiron, un altro dei centri del mondo da esplorare, il desiderio ultimo, mi è parso di capire, di parecchi degli umani maschi in circolazione, come un’ossessione che ne permea la giornata. L’idea era brillante, Capo, ma temo che questo sia solo un rapporto intermedio. Qui tutto è penombra, caldo, umido e bisogna ch’io faccia come l’esploratore scelto Spherion e mi imbottisca meglio di tessuto protettivo e di analgesici. Ogni tanto qui, specie quando fuori è notte, volano certe mazzate…

5. Annichilimento mentale 2
Io, Capo, ho voluto entrare nella testa degli umani, farmi attraversare dal flusso dei loro pensieri (le emozioni, invece, quelle non ho ben capito cosa siano). E quindi io, esploratore anziano Katodicon, mi son fatto televisore. Ho ascoltato sia le emissioni che le centrali inviano che i commenti degli umani che vi assistono. Per questa invasione, Capo, che stiamo aspettando?

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'