Un vaffanculo diviso in due parti uguali

di

Data

La gentilezza? E’ una fregatura!

Viale Parioli. Ore 21.00. Sto fermo ad un semaforo rosso. Di fianco a me un tipo su uno scooter. Ha il faro spento.
– Ti sei dimenticato di accendere le luci – gli dico.
– Fatti i cazzi tuoi! – mi grida lui, ripartendo, sempre senza luci.
Poi, subito dopo, ci si mette il mio cliente, un americano che sto portando a corso Francia.
– Camon! Camon! Is green! Is green! – grida anche lui, indicandomi il semaforo.
A quel punto, ripartendo, mi viene naturale digrignare tra i denti un bel vaffanculo e dividerlo in due parti uguali. I destinatari delle due metà, inutile dirveli.

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'