Condividi su facebook
Condividi su twitter

Apple iMove

di

Data

Dopo aver lasciato il segno e cambiato il destino delle comunicazioni con computer, telefoni e tablet adesso l’azienda di Cupertino tra i suoi progetti sta portando avanti quello di iMove, che vuole rivoluzionare anche il mondo dei trasporti.

Dopo aver conquistato il mondo e le nostre tasche con iPod, iPhone, iPad, Apple vuole conquistare le strade delle nostre città con la macchina iMove.
Progetto tenuto in segreto dai più di cento progettisti che stanno mettendo idee ed energia in un prodotto che sa del tutto rivoluzionario. Anche se non c’è la sicurezza che andrà in produzione.
Ma si sa che la mela della Silicon Valley non fa le cose senza un scopo.
Non sono stati rilasciati disegni o immagini relative all’interno, però conoscendo la Apple ci potremmo immaginare un ambiente dalle forme più minimal possibili e ogni dettaglio sarà accurato e studiato; il tutto comandato direttamente dal nostro iPhone.
Si può evincere dalla foto l’esterno di iMove che assume delle forme “streamlining”, come i treni di Loewy. Lo streamline è una corrente di design del primo dopo guerra, le cui forme indicavano prosperità e guardavano ad futuro eccitante. Le linee sottolineavano l’aerodinamicità dell’oggetto, anche se esso era un semplice temperino, cosa che evidenziava questo aspetto del fare dopo che era finita la guerra, il futuro era lì e c’era voglia di scoprirlo.
Ecco che nel 2015 quando la società si trova ad affrontare un’epoca storica di crisi economica dove il futuro fa paura, Apple punta a ridisegnare proprio quel domani con un’auto dalle forme avveniristiche inserendoci la tecnologia, automatizzando e rendendo elettrico il mezzo.
Gli opponenti Google e Tesla hanno già investito energie e sforzi nella ricerca e sviluppo di autovetture elettriche e che si guidano da sole.
Il gigante di Cupertino non poteva essere da meno, e vuole sedersi a tavola con gli altri due colossi americani per un futuro “auto-tech”.

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'