Il pugile, graphic novel di Reinhard Kleist

di

Data

Il pugile di Reinhard Kleist, illustratore e fumettista tedesco già autore delle biografie a fumetti del cantante Johnny Cash e di Fidel Castro.

 

Un giorno ti racconterò tutto. È la promessa fatta nel 1963 da Harry Haft al figlio Alan ai bordi di una trafficata freeway di Miami, Florida, forse nell’unico momento di cedimento di tutta la sua vita. Harry è un ebreo polacco immigrato negli Stati Uniti dopo la Seconda guerra mondiale, sopravvissuto ai campi di sterminio, ex pugile professionista. Parte da qui il flash back lungo una vita del graphic novel Il pugile (edito in Italia da Bao Publishing), di Reinhard Kleist, illustratore e fumettista tedesco già autore delle biografie a fumetti del cantante Johnny Cash e di Fidel Castro.

Hertzko Haft, poi americanizzato in Harry, ha quattordici anni quando le truppe tedesche invadono la Polonia. Ha già imparato a difendersi da solo, coi pugni, per strada e in famiglia, dove le botte sono la normalità. Hertzko lavora nel commercio della frutta con il padre e con i fratelli e durante l’occupazione il commercio diventa contrabbando. A lui spettano i lavori più umili e i trasporti più spericolati, ma non importa, il ragazzo lavora duro, picchia e incassa, in casa e per strada. E conosce Leah, l’amore della sua vita. Ha sedici anni Hertzko quando viene arrestato e deportato, ma è forte, robusto e fortunato e sopravvivrà, anche agli incontri a pugni nudi, all’ultimo sangue, per il divertimento delle SS. A guerra finita vince un torneo di boxe per profughi e emigra in America per una promettente carriera di pugile professionista che finisce quando si scontra, e perde, con il grande Rocky Marciano. Un incontro truccato.

Ha trentotto anni Harry nel 1963. È incattivito. Picchia il figlio, tratta male i clienti del suo negozio di frutta di New York. La forza della narrazione di Kleist è tale che ci porta a stare dalla parte di Harry comunque, incondizionatamente, anche senza simpatizzare con lui, perché Harry è un personaggio spiacevole, ma ha ancora una ragione di vita. Dopo anni di ricerche ha ritrovato Leah, di cui non aveva più notizie dai tempi della guerra. La donna vive in Florida e l’incontro con lei sarà quello più difficile e più toccante.

Il pugile è una storia vera, basata sul libro del 2003 di Alan Haft, Harry Haft: Auschwitz Survivor, Challenger of Rocky Marciano.

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'