Condividi su facebook
Condividi su twitter

Caro diario…

di

Data

Un resoconto dal futuro

Plaxitius (Omerica) 3120 IV guerra mondiale
Caro diario… ormai sono giorni che stiamo senza cibo, stiamo morendo!

Maraxius (Africa) 3122
Caro diario… tu sei l’unica cosa che mi rimane, non so più che fare.

ERO RIFUGIATO DENTRO UNA GROTTA A SGRANOCCHIARE I PROBABILI ULTIMI BISCOTTI RIMANENTI NEL MONDO. A UN CERTO PUNTO UNA GUARDIA DELLA MILIZIA MI CHIESE COSA STESSI FACENDO. MI PUNTAVA UN’ARMA IN FACCIA. IO RISPOSI “NIENTE, CERCO SOLO DA MANGIARE”. LUI MI GUARDÒ BENE NEGLI OCCHI, SAPEVA CHE STAVO MENTENDO. ALLORA CON UN FISCHIO CHIAMÒ ALTRI TRE SOLDATI CHE MI FECERO SVENIRE A CAZZOTTI E MI PORTARONO CON LORO.

?????? (???) ????
Caro diario… non so dove sono e chissà in che anno sono. Lo scoprirò presto.

ERO IN PRIGIONE E PUR CHIEDENDO A TUTTI I PRIOGIONIERI CHE DATA FOSSE NESSUNO MI SAPEVA RISPONDERE! E COSÌ COMPRESI CHE LA MILIZIA GLI AVEVA RAPITI TUTTI ALLO STESSO MODO.

Rhamon (Russia) 3126
Caro diario… ho scoperto che sto in Russia e che sono passati quattro anni da quando mi hanno rapito. Chissà che cosa ho subito.

SOLO ALCUNE IMMAGINI MI TORNARONO IN MENTE. MA QUESTI RICORDI ERANO DISORDINATI E CONFUSI… VIA VIA COMPRESI CHE IO E I MIEI COMPAGNI ERAVAMO STATI TORTURATI. L’OBIETTIVO DI QUESTA CRUDELE MILIZIA ERA DI SVUOTARE COMPLETAMENTE LA NOSTRA MEMORIA PIENA DI CONOSCENZE, CULTURA, VIAGGI, IMMAGINI, INSOMMA DELLA NOSTRA UMANITÀ.

Sprotic (Italia) 3136
Caro diario… questa notte non sono riuscito a dormire, svegliato da un terribile incubo: si accavallavano immagini e suoni angoscianti, tutto era nero e rosso. Distanti da me, sullo sfondo, molte persone. Alcune le riconoscevo: erano i miei familiari e amici.

PROVATO DA QUESTO INCUBO COMINCIAI A RIFLETTERE. MI TORNÒ IN MENTE LA MIA VITA QUANDO GIOCAVO CON I MIEI GENITORI E MIO FRATELLO, GUARDAI IL MIO BRACCIO E SUBITO RICORDAI… TANTO TEMPO FA, PER SICUREZZA, AVEVO SCRITTO SUL MIO BRACCIO LE REGOLE PER VINCERE QUESTO TERRIBILE GIOCO.

Roma (Italia) 2014
Caro diario… oggi ricomincio a scrivere normalmente.

SIAMO NELLA REALTÀ O NO?

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'