Mi’ nonna

di

Data

“A no’ me sposo!” Mia nonna comincia a baciare l’altarino che ha in cucina composto da Padre Pio, Gesù, la madonna, e qualche altro santo che non riconosco.

“A no’ me sposo!”
Mia nonna comincia a baciare l’altarino che ha in cucina composto da Padre Pio, Gesù, la madonna, e qualche altro santo che non riconosco.
“O Gesù, Giuseppe, Sant’anna e Maria fatece a ‘razia”
“Ma quale grazia a no’, ma nun sei contenta ?”.
“Linès, io foss’ pure contenta, ma ca a Roma sta chien ‘e zoccole”
“Nonna, mi chiamo Denis, non Lines, e poi nun fa sempre l’esagerata, i tempi so’ cambiati..”
Mia nonna m’interrompe: ”Infatti oggi i femmene sò tutt’ zoccole..”
“Nonna io te la devo presentà, so tre anni che ce provo, sennò ariva er giorno del matrimonio e te nun sai manco chi è Zoe?”
“Zo che? Zorro?”
“Sì zoro, vabbè, Zoe nonna, si chiama Zoe”
“I che coppia! Linès e Zorro!” ma che è n’omm?
“Ma quale uomo..” mia nonna m’interrompe
“U sapevo, è n’omm! O Gesù, Giuseppe, Sant’anna e Maria” bacia l’altarino e continua “U sapevo Linès che tenivi a povere ngoppi’rrecchie.”
“A nonna ma che sta a dì, a porvere su l’orecchie? Ma che vor dì?”
“Ca sì nu ricchione! O Gesù, Giuseppe, Sant’anna e Maria fatece a ‘razia!”
“Ma quale ricchione a no’ e quale omo, guarda qua che sventola”. Le mostro la foto di Zoe sul mio cellulare.
“È n’omm!. Tu me vo’ fa fessa a me?”
“Ma come è n’omo, ma nun la vedi che bella ragazza?”
” E comm sta cunciata?!?”
” E come sta conciata, c’ha la giacca e i pantaloni”
Mia nonna si altera sempre di più.
“E n’omm Linès!”
” Ma quale omo è vestita così perché è n’avvocato!”
” Avvocato! Ah perché adesso esistono pure gli avvocati donna… O Gesù, Giuseppe Sant’anna e Maria fatec’a ‘razia”
” A no’ e smettila co’ sta grazia, meno male che fa l’avvocato, guadagna più de me che faccio l’autista”.
” Linès, la femmina deve portare la gonna!” Quando mia nonna parla in italiano significa che è proprio incazzata…
” Sennò è na zoccola vero no’? a nonna te dirò de più. Zoe c’ha pure la patente”
“U sapevo, si non è non è n’ omm è na zoccola! Pure la patente…O Gesù, Giuseppe, Sant’anna e Maria facci’a ‘razia” bacio all’altarino.
” A no’ pensa che nun fa manco i servizi..”
” O Gesù, Giuseppe, Sant’anna e Maria me vèn’a malincunia…” bacio all’altarino.
” E dopo che ho magnato, nun è bbona manco a famme er caffè…”
Mia nonna si siede sconsolata. “Manco o cafè?
“Manco er caffè… però me vole bene no’, e la cosa bella lo sai qual è?”
Mia nonna mi guarda terrorizzata.
“Aspettiamo un bimbo”
Mia nonna finalmente sorride, sembra contenta, quasi emozionata.
“Anzi una bimba”
“O Gesù, Giuseppe Sant’anna e Maria me ven’a malincunia…”.

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'