Condividi su facebook
Condividi su twitter

One billion rising: il 14 febbraio il mondo scende in piazza con un flash mob contro la violenza sulle donne

di

Data

Il giorno di S. Valentino richiama subito alla mente la festa degli innamorati, ma quest’anno il 14 febbraio non rappresenterà solo una ricorrenza da giornale rosa.

Il 14 febbraio, il giorno di San Valentino, si terrà, in 198 Paesi, il flash mob contro la violenza sulle donne.

“One billion rising”, questo il nome della mobilitazione, è una campagna promossa dal movimento V-day che proprio quest’anno festeggia il suo 15° anniversario nella lotta per i diritti delle donne.

Eve Ensler, autrice dei “Monologhi della vagina” è la promotrice del V-day, dove la “v” rimanda a valentino, vagina e vittoria. Il V-Day (nulla a che fare con i V-Day di Beppe Grillo) è nato nel 1997 al grido di “Alzati e danza”.

Quest’anno l’obiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica attraverso una miriade di eventi dove donne  uomini balleranno insieme sulle note della canzone “Break the chain”- Spezza le catene!!! –  scritta dalla Ensler e coreografata da Debbie Allen (alias Lydia Grant di Fame).

 

A Roma l’appuntamento è per le 16,45 al Colosseo, sotto l’arco di Costantino, e si calcola che nel mondo parteciperanno all’evento oltre un miliardo di persone. La manifestazione, chiamata “One billion rising” su quella che risulta essere la prima causa di morte al mondo delle donne fra i 16 e i 44 anni.

La drammaturga Eve Ensler – dopo un’infanzia segnata dagli abusi sessuali da parte del padre – si occupa da anni di combattere il problema della violenza sulle donne. A chi si domanda perché un flash mob la Ensler risponde che dopo 15 anni di manifestazioni, proteste e lotte c’è ancora bisogno di diffondere a livello globale questo progetto, anche per implementarne i risultati, e che solo un flash mob è in grado di portare in piazza un miliardo di persone a gridare il proprio sdegno.

 

Per tutte le informazioni e i luoghi di ritrovo dell’evento nelle varie città il sito ufficiale è www.onebillionrising.org.

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'