Condividi su facebook
Condividi su twitter

La cosa sbagliata al momento sbagliato

di

Data

Scrivo perché non credo proprio di essere in grado di comunicare in altro modo, non so parlare con le persone, dico sempre la cosa sbagliata al momento sbagliato, non...

Scrivo perché non credo proprio di essere in grado di comunicare in altro modo, non so parlare con le persone, dico sempre la cosa sbagliata al momento sbagliato, non riesco mai a farmi capire, le persone mi fraintendono, credono di venire insultate da me, rimangono in silenzio, stupite e perplesse, offese e inorridite, dando vita a pensieri silenziosi che si manifestano attraverso una serie di espressioni non verbali davvero raccapriccianti, che nessuno, oltre me, credo abbia mai avuto occasione di studiare meglio, e benché continui a ripetermi ossessivamente ogni minuto di ogni giorno della mia vita che i geni sono da sempre incompresi, io mi aspetterei un po’ più di benevolenza dai miei ascoltatori, siano essi una massa di plebei cialtroni incapaci di intendere e di volere, un gruppo di intellettuali perbenisti o un insieme male assortito di repressi sociopatici interessati esclusivamente ai mutevoli aspetti della mia disordinata psiche.

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'