14 novembre: il ritorno di Fiorello su Rai1

di

Data

Fiorello, dopo sette anni di assenza dalla Rai, ritorna lunedì 14 novembre in prima serata su Rai1, per quattro settimane con il programma "ilpiugrandespettacolodopoilweekend"...

Fiorello, dopo sette anni di assenza dalla Rai, ritorna lunedì 14 novembre in prima serata su Rai1, per quattro settimane con il programma “ilpiugrandespettacolodopoilweekend”; titolo ispirato alla hit di successo del suo amico Jovanotti.

Lo show è iniziato già in conferenza stampa, a Viale Mazzini, dove i vari giornalisti si sono divertiti ascoltando le prime “battute” di Fiorello. “Sette anni dal mio ultimo show, volevo ricordare che nella prima puntata cadde Prodi, non vorrei che la gente pensasse che portiamo sfortuna al Governo, proprio ora”, ha scherzato il presentatore.

Rai1 e la Ballandi Entertainment hanno scelto lo Studio 5 di Cinecittà, quello di Federico Fellini che è più di un semplice studio televisivo, in grado di poter accogliere un pubblico di 1600 persone che Fiorello ha voluto con se, durante la diretta. È come una grande arena avvolgente, in cui lo showman ricrea l’atmosfera di calore e divertimento vissuta, in questi anni, nei palazzetti, nei teatri e negli stadi con i suoi lunghi tour teatrali, con il desiderio di portare nelle case lo stesso spirito di spensieratezza e condivisione della risata; “Un programma PRO divertimento” dice Fiorello, “Voglio fare spettacolo per fare spettacolo; ovvio che parlerò della crisi, ma in modo divertente… Se lo troverò! “ aggiunge.

Il programma è un “One Man Show” in cui Fiorello è al centro della scena con il suo bagaglio di monologhi, canzoni e gag. “Dopo 23 anni di carriera non mi è passata l’ansia da prestazione; dopo tanto tempo fuori le scene poi si crea l’evento, con le rispettive aspettative”. Inoltre, aggiunge, “Sono cambiato dopo essermi avvicinato ai Social Network, che non fanno sconti a nessuno. Quando lavori in tv tutti quelli che ti fermano ti fanno i complimenti. I Social Network, invece, ti dicono la verità. Quindi dopo aver letto le critiche sul web sono pronto a tutto!”. La presenza dei Social Network non si limita alla sola critica, ma ritroviamo quest’influenza anche nello stesso programma, dove ci saranno 100 followers di Twitter. Un dettaglio che rende ancora più contemporaneo quest’uomo di spettacolo con ormai alle spalle un ventennio di carriera.

Nelle varie serate si avvicenderanno ospiti importanti: grandi i nomi della scena sia italiana che internazionale, pronti ad interagire con Fiorello in momenti di spettacolo. Parliamo di Elisa, Coldplay, Michael Bublè, Roberto Bolle, Novak Djokovic, Caparezza, Negramaro, Roberto Benigni e infine Giorgia protagonista nelle quattro sigle di chiusura, in classici della musica italiana ed internazionale.

Non potevano mancare, anche in questa avventura, Marco Baldini, con cui Fiorello ha condiviso, oltre che la radio, anche molte serate in tv e teatro; e il Maestro Enrico Cremonesi la sua orchestra di 50 elementi. Infine, il corpo di ballo coreografato da Daniel Ezralow, storico fondatore dei Momix.

Sulla possibilità che il programma possa protrarsi oltre le quattro puntate previste, il conduttore è possibilista: “Chi lo sa: potrebbe, ma dipende da come ci arriverò io, alla fine. Se già alle prime puntate il riscontro non sarà buono, sarà molto difficile che si andrà avanti. Ovviamente, dipenderà anche da cosa scriverete voi!”

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'