Condividi su facebook
Condividi su twitter

Febbraio/Marzo 2011

di

Data

Cinema-tv : Riff Awards, Tulipani di seta nera, Art Your Food, Inventa un film, Moda Movie Narrativa: Scrivere il memoir, Inedito colline di Torino Poesia: Teatro: Giornalismo: CINEMA-TV
  • Cinema-tv : Riff Awards, Tulipani di seta nera, Art Your Food, Inventa un film, Moda Movie
  • Narrativa: Scrivere il memoir, Inedito colline di Torino
  • Poesia:
  • Teatro:
  • Giornalismo:

 

CINEMA-TV

 

 

RIFF AWARDS

Modulo d’iscrizione per tutte le sezioni

L´iscrizione del film alla selezione del concorso del Roma Indipendent Film Festival permette di essere automaticamente inseriti all´interno di 5 aree:
1) RIFF Awards – se selezionati

2) i film in concorso verranno autaomaticamente inseriti nella nostra FILMARKET SECTION, il nostro catalogo online che permette a Distributori, Agenti e Web Content Buyers e altri professionisti dell´industria di contattare direttamente i partecipanti del RIFF.

3) RIFF On Tour – Il RIFF porta i nostri migliori film lungo un viaggio non stop di festival, proiezioni ed eventi in giro per il mondo.
* Serie di proiezioni mensili: il pubblico che elegge mesilmente i vincitori verrà inserito all’interno della competizione “RIFF Audience Award”.

4) si diventa automaticamente membri dell’”Associazione Culturale Roma Independent Film Festival”.

5) RIFF TV –
RIFF ricerca films, documentari e cortometraggi per il nuovo canale web RIFF TV e per una distribuzione mondiale su canali stranieri e video-on demand. Saranno selezionati le opere in lingua originale e con sottotitoli in inglese. Per partecipare compilate la liberatoria allegata e inviate un DVD (MPG2) o DVD file .AVI.

NOTA: Come clausola del nostro statuto la nostra organizzazione può fornire nomi e contatti dei sottoscriventi a eventuali distributori indipendenti, agenzie creative, stampa e compagnie su internet. Il materiale inviatoci rimane comunque proprietà dell’ archivio del festival.

Regolamento

Per iscrivere il vostro film al Roma Independent Film Festival, leggete attentamente i requisiti richiesti di seguito.

Se accettate il regolamento, compilate il nostro modulo on line.
Se possibile stampate il modulo e firmatelo. Infine speditelo semplicemente allegato al vostro DVD con sottotitoli in italiano e/o inglese (se non è già in inglese), kit stampa e quota di partecipazione a:

RIFF – ROMA INDEPENDENT FILM FESTIVAL
CA: Fabrizio Ferrari
Via Po 152
Roma 00198 -Italy

N.B. Per quanto riguarda il materiale proveniente dall’estero si prega di specificare chiaramente ” Materiale Non Commerciale” sul plico.

Per qualunque informazione aggiuntiva contattateci al +39 6 45425050 oppure al +39 338 5848704, altrimenti invate una mail, sarete ricontattati in 24 ore.

Se siete interessati a partecipare alla competizione con una SCENEGGIATURA originale mai prodotta cliccate qui.

Eleggibilità

1. I film devono essere stati realizzati a partire dal gennaio 2010.

2. La durata per i lungometraggi non deve essere inferiore ai 75 minuti. La durata per i cortometraggi non deve superare i 75 minuti.

3. Film o video non devono essere mai stati proiettati da alcun network televisivo (incluse TV via cavo e Pay-TV). Per essere eletto, il materiale in competizione non deve avere alcuna pubblicità per la distribuzione in Italia.

4. Il materiale straniero o i cortometraggi che partecipano al Festival devono essere sottotitolati in italiano oppure in inglese se non si tratta di un film in lingua inglese.

5. Il materiale da pervenire in formato 16mm, 35mm, DVD o BetaPal deve essere reso disponibile almeno due (2) settimane prima della data di inizio dell’evento. Il materiale che richiede una doppia protezione (interlock) o proiezioni super16mm NON saranno accettate.

6. Le iscrizioni sono accettate solo in formato DVD Pal o NTSC. Le richieste, insieme al materiale inviatoNON saranno restituite e diverranno proprietà dell’archivio dell’organizzazione.

7. La notifica del materiale selezionato per le proiezioni dei RIFF Awards verrà effettuata a un mese dall’inizio dell’evento, via telefono oppure via mail.

8. La notifica del materiale scelto per le proiezioni mensili verrà effettuata almeno 30 giorni prima della data dell’evento, via telefono oppure via mail.

9. Il Modulo d’Iscrizione deve accompagnare ogni singola richiesta di partecipazione con la ricevuta di pagamento della tassa d’iscrizione.

10. Per tutte le categorie concorso, il progetto deve essere un’anteprima nazionale.

11. I produttori cinematografici devono accettare di includere in future promozioni del materiale la menzione di partecipazione al Roma Indipendent Film Festival, la sezione relativa e i premi conseguiti, incluso il logoufficiale del RIFF reperibile sul sito.

LA GIURIA

* I vincitori dei RIFF Award sono stabiliti da una giuria composta da professionisti del settore, produttori, attori, registi, distributori, agenti e giornalisti.
* Il RIFF AUDIENCE AWARD è determinato dai voti del pubblico
* Tutti i premi conferiti dal festival saranno equamente spartiti tra regista e comagnia di produzione del film come indicato sui credits.

COSA INVIARE

* DVD con sottotitoli in inglese o italiano (se non si tratta già di un film in lingua inglese).
* per la entry form, se compilata on line, non è necessario l’invio cartaceo!!!
* Quota di partecipazione (vedi più avanti)

I seguenti articoli potranno essere usati nel nostro catalogo o all’interno del nostro sito web e verranno messi a disposizione dei media per promuovere i film selezionati.

Verrà data comunicazione di avvenuto ricevimento. ricordate di inserire la vostra email o numero telefonico!

Se il tuo film verrà SELEZIONATO il festival richiederà le seguenti:

  • Pellicola completa 35MM o 16MM (DVD master oppure Beta PAL) da consegnare due settimane prima delle proiezioni.
  • un Press Kit incluse foto di scena e colori o B& W (300dpi)
  • 2 posters
  • un DVD dell’opere selezionata per la giuria

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Cortometraggi e documentari (dai 30 secondi ai 75 minuti): Euro 10

Film (oltre i 75 minuti): Euro 35

Sceneggiature: Euro 35

La sottoscrizione per tutti gli studenti è di 10 Euro

Modo di pagamento: Carta di credito o Bonifico bancario (usare le informazioni sottostanti)

Unicredit Banca di Roma ag.(208) Roma 208- ABI: 3002(3) – CAB: 5016 – CIN: R

IBAN : IT12R0300205016000400829626- intestato a RIFF – Roma Independent Film Festival

Poste Italiane: bollettino c/c postale N: 55833966 intestato a RIFF

Indirizzo recapiti:
RIFF – Rome Independent Film Festival (Attn. Fabrizio Ferrari)
Via Po 152

Roma 00198 -Italy

Scadenza 15 gennaio 2011

 

TULIPANI DI SETA NERA

1. Luogo e data di svolgimento: Roma, 2011, l’organizzazione si riserva di comunicare inseguito il luogo delle proiezioni, eventuali avvisi saranno pubblicati all’interno del sito www.tulipanidisetanera.it

2. Finalità: Festival Internazionale Film Corto a Tema “Tulipani di Seta Nera: Un sorriso diverso”, è una manifestazione che ha l’obiettivo di promuove il lavoro di giovani autori di cinema che oltre a far parte degli atenei e facoltà universitarie, è accessibile ai laureati o diplomati non più di 5 anni presso qualsiasi Università, Istituto di Alta Formazione Artistica Culturale.* I quali sapranno con i propri lavori focalizzare e raccontare tramite le immagini “non il semplice racconto di una diversità, ma l’essenza della diversità, sapendola sopratutto valorizzare”.

3. Sezioni del festival: concorso internazionale per cortometraggi, rassegna internazionale per cortometraggi, incontri, rassegne, progetti speciali.

Sezioni Spaciali:

– Le chiavi di un approccio naturale alla disabilità – L’Infanzia sentiero di naturalezza – Valore della Sicurezza sul Lavoro

4. Concorso internazionale: riservato a cortometraggi di autori filmaker, prodotti dopo il 1° gennaio 2006. Le sezioni in concorso sono: Corti, documentari (durata massima 20 minuti), fiction video, animazioni, la durata massima dovrà essere compresa tra i 5 e 15 minuti.

5. Requisiti di partecipazione al concorso internazionale: sono ammessi alla selezione corti e video di produzione italiana e non, realizzati dopo il 1° gennaio 2006. Si richiede una copia in DVD PAL per la preselezione. Inoltre requisito essenziale è la sottotitolazione dell’opera in esame.

6. Concorso internazionale cortometraggi: riservato a cortometraggi di ogni tipo (fiction, documentari, animazioni, video arte, sperimentazioni) saranno valutate con una particolare attenzione i lavori che indagano le diversità (immigrazione, handicap, sofferenza psichica, sessuale, sociale, religiosa, ecc.). Pertanto siete tenuti a specificare in modo chiaro nella sinossi (all’interno della scheda di partecipazione del festival) qual’ è la diversità che volete esaltare. Sarà questo criterio di esclusione.

7. Saranno valutate con una particolare attenzione le opere che:

-affrontano questi temi in modo naturale e originale -favoriscano la conoscenza e soprattutto la valorizzazione del diverso, che superi ogni pregiudizio. – metta in evidenza i luoghi comuni e gli stereotipi degli immaginari collettivi -valorizzare la diversità come ricchezza – valorizzare il diritto ad essere diverso, esprimendolo anche in modo simpatico e fantasioso

8. Per la IV edizione il Festival “Tulipani di Seta Nera” abbraccia per il concorso di cortometraggi anche la tematica: “il valore della Sicurezza sul lavoro”, perché se non si tiene vivo questo valore non si può progettare un futuro sorridente per i lavoratori e per i datori di lavoro.

9. Iscrizione: non è richiesta alcuna tassa d’iscrizione. Le iscrizioni sono limitate a 3 cortometraggi per autore, società di produzione, scuola o regista indipendente. Le opere dovranno essere accompagnate dalla scheda di iscrizione, che dovrà essere scaricata, compilata e firmata.10. Requisiti di partecipazione alla rassegna internazionale cortometraggi: la rassegna internazionale è aperta a tutti. Sono ammesse opere provenienti da tutto il mondo e realizzate dopo il 1° gennaio 2006. Saranno vagliate dalla direzione artistica soltanto opere in italiano e in inglese. Qualora si usi altra lingua si richiede una sottotitolazione in italiano o in inglese. Si richiede una copia in DVD PAL per la preselezione. Inoltre inviare alla seguente mail info@tulipanidisetanera.it scheda d’iscrizione, foto di scena e foto di fotogramma cortometraggio specificando la data di spedizione del materiale in concorso.

11. Giuria, selezioni, premi e iscrizioni: I cortometraggi saranno valutati per sezioni. Sarà pubblicata una prima selezione del materiale pervenuto, gli autori dovranno specificare nella sinossi la diversità.

12. Le opere vanno spedite a mezzo posta ordinaria presso lo studio FAST PHOTO SERVICE, Piazza Bainsizza . Sulla busta va specificata la seguente dicitura: “Tulipani di Seta Nera” – Festival di Cinema Breve Segreteria Associazione UCL presso Piazza Bainsizza n° 12

CAP. 00195 Roma

13. Scadenza concorso: 28 Gennaio 2011 – Iscrizione gratuita. Le spese di spedizione e assicurative sono a carico dei partecipanti. I risultati della selezione saranno pubblicati sul sito della manifestazione www.tulipanidisetanera.it. Sulla busta va specificata la seguente dicitura “Tulipani di Seta Nera” – Festival di Cinema Breve.

Le opere finaliste saranno giudicate in base alle sezioni del concorso, sopra citate, la giuria sceglierà, in base al materiale pervenuto, di premiare un opera per sezione, in caso di assenza di materiale per ogni sezione la giuria si pronuncerà durante l’ultimo giorno di programmazione il tipo di premiazione. I premi verranno consegnati solo in presenza dell’autore vincitore o di un suo rappresentante ufficiale. Il giudizio delle giurie è insindacabile.

14. Disposizioni generali: Tutte le opere a carattere razzista, pornografico o diffamatorio saranno automaticamente rifiutate.

15. Incontri, rassegne e progetti speciali: i curatori del festival dedicheranno spazi di approfondimento su autori e tematiche di cinema breve e video e le tematiche trattate. Altre manifestazioni nazionali ed internazionali saranno invitate a presentare selezioni dal loro programma.

16. Archivio del festival: le copie DVD inviate per la preselezione non saranno restituite, ma saranno conservate ad esclusivo fine di studio nell’archivio del festival. La direzione artistica si riserva il diritto di utilizzare il materiale archiviato a scopo promozionale, senza fini di lucro. Con la richiesta di partecipazione l’autore e/o gli aventi diritto autorizzano l’uso dell’opera inviata per le proiezioni del festival, per scopi di studio e per rassegne, al solo scopo di promuovere la manifestazione (esclusa la messa in onda in televisione). Autorizzano, inoltre, l’utilizzo di parte dell’opera inviata (max. 10%) per promozione del festival anche su reti televisive. Nel caso vi siano cause ostative al rilascio di tale autorizzazione, si prega di specificarlo al momento della richiesta di partecipazione. Per eventuali diverse utilizzazioni sarà richiesta autorizzazione agli aventi diritto.

17. Formati di proiezione: i lavori selezionati saranno proiettati esclusivamente in video (DVD, DVCAM, miniDV), inoltre dovranno essere sottotitolati.

18. Norme generali: le richieste di adesione al festival implicano l’accettazione incondizionata del presente regolamento. La direzione del festival avrà il diritto di decisione finale su tutto quanto non specificato in questo regolamento e ad essa spetta il giudizio finale sui casi controversi. I bandi di concorso e le schede di partecipazione sono disponibili sul sito del festival all’indirizzo indicato. Per eventuali controversie è competente il Foro di Roma.

*In caso il regista titolare del corto non abbia tale requisito si richiede la certificazione della presenza di almeno uno studente universitario nell’equipe.

 

Scadenza 28 gennaio 2011

 

ART YOUR FOOD

“Art Your Food” (“Concorso”), la prima edizione dell’International Migration Art Festival (“IMAF”), si articola in tre concorsi separati nelle città di Milano, New York e Los Angeles e propone agli artisti concorrenti di inviare opere ispirate al tema combinato di “Cibo e Migrazione” nella seguenti quattro categorie: Film, Letteratura, Arte Visiva e Musica.

 

Gli artisti potranno inviare le loro opere per partecipare ad uno solo tra i concorsi di Milano, New York e Los Angeles tenendo in considerazione che le spese di trasferta e spedizione delle opere per i finalisti sono a loro esclusivo carico.
premi proposti dall’IMAF saranno assegnati ai dieci finalisti per ogni categoria che invieranno le opere più creative e interessanti sul tema combinato proposto. Tali finalisti avranno la possibilità di mostrare al pubblico le loro opere durante un grande evento della durata di una giornata.
Sarà una giuria di professionisti del settore a scegliere un vincitore per ogni categoria durante l’evento organizzato e il voto del pubblico determinerà il vincitore del premio del pubblico.
Ogni vincitore sarà selezionato dai giudici secondo il loro insindacabile giudizio e sulla base del seguente Regolamento valido per il concorso “Art Your Food” di Milano.

 

  1. A chi è rivolto. Il Concorso è aperto alla partecipazione di artisti creatori di opere originali, da loro stessi ideate, che dovranno essere caricate sul sito web IMAF, secondo le modalità meglio specificate in seguito (cfr. Art. 4 – Come partecipare). Al momento dell’iscrizione i concorrenti devono essere maggiorenni nello stato in cui hanno legalmente la residenza. Non potranno partecipare al Concorso o ricevere i premi in palio le persone appartenenti alle seguenti categorie a) fondatori, impiegati o agenti dell’Associazione Eat Art e/o di qualsiasi sponsor e partner tecnico della manifestazione IMAF, o di fornitori di premi; b) membri della famiglia (genitori, figli, fratelli e consorti indipendentemente dalla loro residenza) e/o coloro che risiedono nella stessa casa di fondatori, impiegati o agenti dell’Associazione Eat Art e dei membri della Giuria e del Comitato.
  2. Promotore del Concorso: Associazione Eat Art, via Grancini 4, 20145 Milano, Italy (Promotore).
  3. Apertura Bando di Concorso: il Bando di Concorso di aprirà il 15 settembre 2010 alle ore 12 (ora italiana) e si chiuderà il 10 dicembre 2010 alle ore 23.59 (ora italiana). La data di scadenza del bando e’ stata prorogata al 31 gennaio 2011 alle ore 23.59 (ora italiana).
  4. Come partecipare: nel periodo di apertura del Bando di Concorso gli artisti dovranno visitare il sito http://www.imafestival.com, seguire le indicazioni per iscriversi al Concorso e per completare la scheda di partecipazione in lingua italiana. Dopo aver creato un’opera d’arte originale sul tema combinato di Cibo e Migrazione, che possa essere inclusa in una della quattro categorie proposte, ed essersi registrati gli artisti potranno caricare la propria opera (Opera Partecipante) che deve essere conforme alle Linee Guida indicate in seguito. Ogni artista potrà inscrivere al massimo due opere per ogni categoria sempre che ogni Opera Partecipante sia conforme al presente Regolamento. Ogni Opera Partecipante deve essere originale, creativa, e di interesse per l’intera comunità artistica internazionale. Caricando la propria Opera Partecipante ogni artista conferma che la propria Opera Partecipante sia conforme alle Linee Guida e che il Promotore, secondo il suo insindacabile giudizio, possa rimuovere dal sito e squalificare l’Opera Partecipante dal Concorso nel caso ritenga che non sia conforme alle Linee Guida. Linee Guida:
    1. Film
      1. cortometraggi di massimo dieci (10) minuti di lunghezza,
      2. documentari di massimo quindici (15) minuti di lunghezza,
      3. puntate pilota di una serie o di un magazine o di un TG web di massimo cinque (5) minuti di lunghezza.
      I video dovranno essere caricati in formato FLV, H-264, Mpeg-4, risoluzione 640×360, 30 fotogrammi al secondo, audio MP3
    2. Letteratura e Poesia,
      1. racconti brevi della lunghezza massima di 5000 battute spazi esclusi;
      2. poemi della lunghezza massima di 5000 battute spazi esclusi
      Le opere dovranno essere caricate in formato PDF.
      Sono ammesse opere esclusivamente in lingua italiana.
    3. Musica
      1. Brani musicali inediti della durata massima di 8 minuti.
      Sono ammessi al Concorso tutti i generi di musica, in qualsiasi lingua presentati da gruppi o da cantanti solisti.
      I brani dovranno essere caricati in formato MP3, stereo 44.100hz e 128kbit.
    4. Arti Visive
      1. dipinti,
      2. sculture,
      3. fotografie,
      Le opere suddette dovranno essere caricate in formato JPEG di dimensioni minime 640×480, massime 1280×1024.
      1. video arte,
      Le opere suddette dovranno essere caricate seguendo i parametri della categoria Film
           e. installazioni
      Le opere suddette potranno essere caricate sia in formato JPEG con le dimensioni indicate sopra che in formato video seguendo i parametri della Categoria Film.
    Tutte le Opere Partecipanti nelle suddette Categorie Video, Letteratura, Musica e Arte Visiva non dovranno inoltre contenere elementi: 
    – osceni, pornografici o pedopornografici, ingiuriosi, diffamatori o comunque offensivi dell’onore, decoro, reputazione, dignità ed immagine di qualsiasi soggetto o in contrasto con gli interessi materiali e/o morali dello stesso;
    – discriminatori in ragione di età, sesso, orientamento sessuale, condizioni personali e sociali, razza, lingua, nazionalità, opinioni politiche e sindacali, credenze religiose e di quant’altro;
    – che incitino alla violenza o all’odio, comunque motivati;
    – che possano in qualsivoglia modo ledere, turbare o minacciare la personalità psico-fisica e/o morale dei minori;
    – che possano in qualsivoglia modo ledere il Promotore o qualsiasi altra persona legata alla promozione e amministrazione del presente Concorso;
    – di pubblicità, sia essa diretta, indiretta e/o subliminale o in genere di natura promozionale o comunque a scopo commerciale;
    – che si pongano comunque in violazione o elusione della legge o lesivi di diritti,anche di terzi;
    – che contengano musica, filmati, immagini, fotografie o opere non creati dall’artista concorrente.
    Ogni artista concorrente deve avere ottenuto una liberatoria, di utilizzo del nome e l’immagine e lo sfruttamento di tutti i diritti connessi, firmata da ciascun individuo che appare nell’Opera Partecipante. Inoltre il concorrente deve, se richiesto dal Promotore, presentare tale liberatoria in una forma accettabile dal Promotore stesso.
    Il Promotore non acquisirà nessun diritto di proprietà sulle Opere Partecipanti, ad eccezione di quanto indicato in seguito. Partecipando al Concorso ogni artista: 
    – cede al Promotore il diritto di sfruttare l’Opera Partecipante in tutto il mondo, senza limiti di tempo, senza necessità di compenso o ulteriore autorizzazione, in via non esclusiva, assumendosi ogni responsabilità’ a questo riguardo, e in particolare di:
    a) usare, pubblicare, riprodurre, revisionare, analizzare e giudicare l’Opera Partecipante e tutti si suoi contenuti per quanto connesso con il presente Concorso, mostrarla al pubblico ed inserirla in un catalogo e inserirla nei premi offerti dal Promotore;
    b) modificare l’Opera Partecipante e tutti i suoi contenuti, se necessario per la messa online sul sito internet dell’IMAF allo scopo di renderla visibile al pubblico votante;
    c) pubblicare, diffondere o usare l’Opera Partecipante e tutti i suoi contenuti, in tutto o in parte, per la promozione del Concorso in tutti i mezzi di informazione (adesso conosciuti o ideati in seguito), i suoi successori o assegnatari, o qualsiasi altra entità a meno che non sia proibito dalla legge; e
    d) riprendere, usare, pubblicare il nome e l’immagine del concorrente e il nome e l’immagine di tutti gli individui presenti nell’Opera Partecipante, incluso ma non limitato all’immagine, la voce, le azioni, in tutti i mezzi di informazione, in tutti il mondo, senza limiti di tempo in connessione al Concorso e all’evento da esso organizzato per mezzo di televisione, radio, stampa e in qualsiasi altra pubblicità o promozione del Concorso.
    – accetta di firmare qualsiasi documento gli venga richiesto dal Promotore o dai suoi impiegati e sottoposti al fine di usare i diritti di cui sopra
    – non riterrà responsabili il Promotore o i suoi impiegati e sottoposti per l’utilizzo non autorizzato dell’Opera Partecipante da parte degli utenti del sito web di IMAF dove l’Opera Partecipante stessa sarà pubblicata. In ogni caso, il Promotore e/o i suoi impiegati e sottoposti non sono obbligati ad usare l’Opera Partecipante in alcun modo, anche se selezionata tra i finalisti o i vincitori.
  5. Selezione dei Finalisti e Vincitori: i Finalisti e i Vincitori saranno scelti secondo le seguenti modalità:
    a) Finalisti in ciascuna categoria saranno scelti dieci (10) finalisti come segue: un (1) selezionato sulla base del voto del pubblico sul sito web dell’IMAF e nove (9) finalisti da un Comitato e dalla Giuria creati dal Promotore secondo il suo insindacabile giudizio. I criteri utilizzati dal Comitato e dalla Giuria secondo il loro insindacabile giudizio saranno: Creatività, Concept, Coerenza e Aderenza al tema combinato di Cibo e Migrazione. I Finalisti saranno annunciati sul sito dell’IMAF il 15 Gennaio 2011. La data di annuncio dei finalisti e’ stata prorogata al 20 febbraio 2011.
    b) Voto del Pubblico: le Opere Partecipanti saranno pubblicate dal Promotore in una galleria online sul sito http://www.imafestival.com dove il pubblico potrà votare per l’Opera Partecipante che ritiene migliore. Ogni votante potrà votare solo una volta ogni 24 ore. E’ espressamente proibito che i Finalisti ottengano i voti in maniera fraudolenta e inappropriata, incluso ma non limitato all’offerta di premi o altre promesse o regalie ai membri del pubblico, come deciso dal Promotore secondo il suo insindacabile giudizio. Nel caso di parità nel numero dei voti del pubblico, il finalista sarà scelto dal comitato secondo il suo insindacabile giudizio.
  6. Evento e Scelta dei Vincitori. Le quaranta (40) opere finaliste (10 per ogni categoria determinate come indicato sopra) saranno esibite al pubblico durante un evento (Evento) della durata di un giorno, la cui data e location sarà annunciata sul sito web IMAF. Le opere finaliste dovranno essere fornite al Promotori nei formati e nelle tempistiche richieste dal Promotore stesso. Tutte le spese di spedizione delle Opere Partecipanti finaliste sono a carico dei Finalisti, come qualsiasi costo legato allo scambio di moneta straniera.
    Nel corso dell’Evento la Giuria formata da esperti del settore scelti dal Promotore sceglierà a suo insindacabile giudizio un (1) vincitore per ciascuna categoria applicando i seguenti criteri: Creatività, Concept, Coerenza ed Aderenza al tema combinato di Cibo e Migrazione.
    Il vincitore del Audience Award scelto tra i 40 finalisti sarà la somma del voto online determinato secondo le regole di voto per il Voto del Pubblico indicate nel paragrafo 5 lettera b) e dei voti degli spettatori presenti all’Evento. Il vincitore dell’Audience Award potrà coincidere o meno con uno dei vincitori determinati dalla Giuria.
  7. Premi: I dieci (10) Finalisti per ogni categoria saranno premiati con opportunità concrete di mostrare e far circolare la loro Opera Partecipante (includendo, ma non limitato a una mostra in una galleria per la categoria Arte Visiva, la distribuzione di brani musicali per la Categoria Musica, la proiezione o messa in onda dei video per la Categoria Film e la pubblicazione per la Categoria Letteratura).
    Tali premi saranno indicati nel dettaglio sul sito web IMAF prima del 31 gennaio 2011. Partecipando al Concorso e caricando le proprie Opere Partecipanti i futuri Finalisti danno dal momento dell’iscrizione la propria autorizzazione al Promotore di includere le loro Opere Partecipanti nei suddetti premi e in un catalogo che sarà distribuito durante e successivamente all’Evento. I premi non sono trasferibili e/o sostituibili con altri premi o con un compenso in denaro a meno che il Promotore non decida altrimenti secondo il suo insindacabile giudizio. Tutte le spese di spedizione delle Opere Partecipanti finaliste connesse con il premi sono a carico dei Finalisti a meno che non sia indicato altrimenti nella descrizione dei premi.
  8. Dichiarazioni e Garanzie del concorrente: a) Ogni concorrente dichiara e garantisce di essere l’unico titolare legittimo o (secondo i casi) l’unico soggetto legittimato a disporre lecitamente di tutti i diritti anche di proprietà intellettuale (diritti d’autore e diritti connessi) sull’Opera Partecipante ed eventuali altri diritti relativi all’Opera (ivi inclusi i diritti di marchio, ecc) e tutti i suoi elementi e di avere ogni diritto di inscrivere l’Opera Partecipante al Concorso. Ogni concorrente accetta di non inscrivere nessuna Opera Partecipante che 1) sia oggetto di alcuna controversia, vincolo o interesse di terzi che possa impedire o limitare in qualunque modo l’utilizzazione degli stessi; e/o 2) viola alcun diritto di terzi, compresi, ma non solo, i diritti derivanti da contratti stipulati tra i titolari e terzi, diritti di proprietà intellettuale, diritti di privacy e diritti relativi a dati personali, diritti di pubblicità o qualsiasi altro diritto esclusivo; e/o 3) viola leggi applicabili in qualsiasi stato del mondo.
    b) Ogni concorrente si impegna e garantisce che terrà indenne e sollevato il Promotore i suoi fondatori, agenti, impiegati, rappresentanti e assegnatari in qualsiasi momento e nei confronti di qualsiasi responsabilità, contestazione, danno, costo, spesa azione e/o pretesa da parte di terzi risultante da un’azione, omissione del partecipante e/o una violazione delle garanzie sopra indicate. Ogni concorrente si impegna e garantisce che terrà indenne e sollevato il Promotore i suoi fondatori, agenti, impiegati, rappresentanti e assegnatari in qualsiasi momento e nei confronti di qualsiasi responsabilità, contestazione, danno, costo, spesa azione e/o pretesa da parte di terzi per la quale il Promotore sarà o potrà essere considerato responsabile per qualsiasi ragione legata o incidentale a qualsiasi atto, sbaglio e omissione del partecipante nei confronti del presente Regolamento.
    c) Ogni concorrente si impegna a tenere indenne e sollevato il Promotore e i suoi fondatori, impiegati, sussidiari, affiliati, fornitori, distributori, agenzie di promozione/pubblicità, fornitori di premi, sponsor e partner tecnici e tutti le società affiliate dei suddetti, gli impiegati, dirigenti e agenti delle stesse da e nei confronti di qualsiasi azione, causa incluso, ma non limitato a lesioni personali, morte danni o perdita’ di proprietà personali derivanti dalla partecipazione al Concorso, all’Evento o a qualsiasi premio proposto.
  9. Condizioni Generali: il Promotore si riserva il diritto di cancellare, sospendere e/o modificare il Concorso, o qualsiasi sua parte, se una qualsiasi frode, problema tecnico o qualsiasi altro fattore impedisca l’integrità o il regolare svolgesi del Concorso stesso, come possa essere deciso dal Promotore secondo il suo insindacabile giudizio. Il Promotore, secondo il suo insindacabile giudizio si riserva di squalificare qualsiasi individuo che abbia interferito con il processo di iscrizione, con il Concorso, con l’Evento o con il funzionamento dei Premi in maniera contraria al Regolamento o alle sponsorizzazioni e rendere invalide tutte le Opere Partecipanti inviate da tale concorrente. Qualsiasi tentativo derivante da qualsiasi individuo di interferire con il regolare svolgimento del Concorso potrebbe essere una violazione del diritto civile o penale e se tale tentativo avvenisse il Promotore si riserva il diritto di ricorrere ad azione legale o a qualsiasi altro rimedio di legge per ottenere il rimborso dei danni da tale persona per quanto permesso dalla legge.
  10. Limitazione di responsabilità: il Promotore e tutti i soggetti indicati nel par.8 lett. c) non sono responsabili per: 1) qualsiasi informazione incorretta o inaccurata derivate da un errore del concorrente, un errore di stampa, tipografico o di qualsiasi altro tipo inserito e/o associato con i materiali e la programmazione del Concorso; 2) malfunzionamenti tecnici di qualsiasi tipo, incluso, ma non limitato a interruzione o non connessione delle linee telefoniche o del sito web di IMAF o del hardware e software dello stesso; 3) un intervento non autorizzato da parte di qualsiasi persona nel procedimento di inscrizione, selezione e voto nell’ambito del Concorso; 4) errori di stampa, tipografici, tecnici, informatici, di connessione o umani che possano incorrere nell’ambito dell’amministrazione del Concorso, del caricamento delle Opere Partecipanti, nel processo di selezione del Comitato, voto pubblico, selezione della Giuria, annuncio dei premi o qualsiasi altro materiale legato al Concorso; 5) posta elettronica o no che sia in ritardo, persa, danneggiata; o 6) qualsiasi danno alle persone o alle cose che possa essere causato direttamente o indirettamente, in tutto o in parte, dalla partecipazione del concorrente al Concorso o dal ricevimento dei premi (inclusi i viaggi/attività ad essi connesse).
    Il Promotore e tutti i soggetti indicati nel par. 8 lett. c) non sono responsabili per il caricamento di Opere Partecipanti che non vada a buon fine o per qualsiasi problema tecnico, malfunzionamento dei sistemi informatici, server, provider, hardware/software, mancanza della connessione di rete o mancata, incompleta, ritardata trasmissione dei dati informatici o qualsiasi combinazione di quanto sopra indicato. Il Promotore e tutti i soggetti indicati nel par. 8 lett. c) non sono responsabili per un utilizzo delle Opere Partecipanti non autorizzato.
  11. Legge Applicabile e Arbitrato: La partecipazione al Concorso implica, da parte di ogni concorrente, l’accettazione incondizionata del presente Regolamento. Per tutti i concorrenti partecipanti al Concorso di Milano tale Concorso è regolato dalle norme della legge italiana.
    Ogni eventuale controversia concernente l’interpretazione e l’esecuzione di questo Regolamento sarà deferita, con apposito ricorso, ad un Collegio arbitrale da adire nel termine perentorio di 10 (dieci) giorni dal momento in cui il provvedimento contestato è stato portato a conoscenza della parte. La città sede del Collegio arbitrale è MILANO. Il ricorso dovrà essere depositato nel termine di cui sopra, a pena di decadenza, presso la sede del Promotore. Il Collegio arbitrale – che deciderà quale amichevole compositore, senza formalità di procedure e nel più breve tempo possibile – sarà composto da tre membri: il primo designato dall’artista partecipante (a seconda che l’una o l’altra abbiano promosso l’intervento del Collegio); il secondo designato dal Promotore ed il terzo, con funzioni di Presidente, sarà nominato dagli arbitri designati.
  12. Tutela dei dati personali: Il Promotore dichiara che si atterrà nella raccolta dei dati personali al D. Lgs. 196/2003 e che, in particolare, tali dati saranno trattati soltanto per le finalità del presente Concorso nell’ambito di diffusione del medesimo. Il Responsabile del Trattamento è il Promotore stesso, cui ogni interessato può rivolgersi per far valere i suoi diritti, così come previsto dall’art. 7 del D. Lgs. 196/2003, che prevede tra l’altro che il destinatario possa avere accesso ai propri dati, chiederne la modifica o la cancellazione oppure opporsi al loro utilizzo scrivendo all’indirizzo indicato nel par. 2 o all’indirizzo e-mail info@imafestival.com
  13. Integrazioni al Regolamento: Nel periodo di vigenza del presente Regolamento il Promotore ha facoltà di apportarvi integrazioni e modifiche per esigenze organizzative e/o funzionali. Il Promotore potrà altresì, per imprevisti o fatti sopravvenuti, introdurre modifiche ed integrazioni al Regolamento medesimo a tutela e salvaguardia del livello artistico del Concorso facendo tuttavia salvi lo spirito delle premesse e l’articolazione della manifestazione. Nel caso in cui qualsiasi clausola o parte del presente Regolamento sia da considerare non valida o non applicabile, tutte le rimanenti clausole o parti in esso contenute rimarranno vincolanti.
    Ai sensi degli artt. 1341 e 1342 c.c l’artista concorrente dichiara espressamente di accettare i paragrafi 4 (Come Partecipare), 8 (Dichiarazioni e Garanzie del Concorrente), 10 (Limitazione di responsabilità) e 11 (Legge applicabile e arbitrato).

Scadenza 31 gennaio 2011

 

INVENTA UN FILM

 

L’Associazione Culturale Cinema e Società di Lenola (LT) organizza la quattordicesima edizione del Premio “Inventa un film”.
L’iscrizione è gratuita ed aperta a tutti: associazioni, movimenti, scuole, singoli artisti. Per iscriversi bisogna, entro il 15 marzo 2011, inviare (fa fede il timbro postale) alla segreteria del concorso ASSOCIAZIONE CULTURALE CINEMA E SOCIETA’ “INVENTA UN FILM” piazza Pandozj 4 04025 Lenola (LT) tel. 0771/589009 una o più lavori (durata massima 30 minuti – formato DVD) aventi il seguente tema : VITA .
Ad ogni lavoro inviato i partecipanti dovranno allegare una scheda di partecipazione firmata con indicazione del titolo del film e con informazioni riguardanti la regia, il soggetto, la sceneggiatura, la colonna sonora, il formato, il montaggio, la produzione, gli interpreti, la durata (comprensiva di titoli di testa e di coda), la sinossi dell’opera stessa. Gli autori possono fornire, se lo ritengono opportuno, anche ulteriori informazioni.
I film selezionati verranno proiettati a Lenola dal 27 al 31 luglio 2011. (I risultati delle selezioni, oltre ad essere pubblicati sul sito internet inventaunfilm.it, verranno comunicati dall’ associazione ai selezionati nel periodo aprile – maggio 2011.)
La giuria sarà composta da giornalisti , da autorevoli critici cinematografici e da personaggi del mondo dello spettacolo.
Due sono le sezioni principali in cui si articola il concorso: quella degli autori italiani e quella degli autori esteri.
Sia per il concorso degli autori italiani che degli autori esteri verranno premiati, come di consueto, il primo classificato, il secondo classificato, il terzo classificato, il miglior regista, la migliore sceneggiatura, il miglior interprete, il miglior montaggio, la migliore colonna sonora originale, la migliore fotografia. Verrà inoltre conferito il “Premio Messaggio Importante”.
Per gli autori italiani, in aggiunta alla targa trofeo e ai comunicati stampa, il primo premio consiste nel comodato gratuito di mezzi tecnici di cui si potrà usufruire per la realizzazione di un nuovo cortometraggio. L’elenco dei premi in mezzi tecnici e le relative società che li metteranno a disposizione verranno pubblicati entro il 15 gennaio 2011 sul sito inventaunfilm.it . Si potrà usufruire di questi mezzi tecnici entro il 31 dicembre 2012.
Per l’undicesimo anno consecutivo verrà premiata anche la migliore scuola con il premio “Una scuola per il cinema”.
Verrà inoltre premiato il miglior filmato di animazione.
L’organizzazione si riserva di aggiungere, dopo aver visionato le opere, anche il premio per il miglior documentario, il premio per il miglior videoclip e il Premio Idea Sud Lazio (miglior film della Provincia di Frosinone e Latina dalla durata massima di 5 minuti).
Fino ad una settimana prima delle proiezioni, per avere una migliore visione del proprio lavoro, un partecipante può sostituire il lavoro inviato con un’altra copia o con l’originale. Naturalmente i contenuti, le scene, la durata, la colonna sonora e il montaggio dovranno essere perfettamente uguali a quelli del lavoro inviato o consegnato precedentemente.
L’organizzazione, pur impegnandosi rigorosamente nella cura e nella custodia delle opere pervenute, non si assume responsabilità per eventuali danneggiamenti o smarrimenti che queste dovessero subire.
L’Associazione Culturale Cinema e Società si riserva di mantenere nell’archivio della propria sede una copia di ogni lavoro inviato.
Le opere consegnate o inviate verranno proiettate dall’ associazione solo durante la manifestazione “QUATTORDICESIMO FESTIVAL INVENTA UN FILM LENOLA 2011″.
La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale Cinema e Società in collaborazione con Regione Lazio, Provincia di Latina, Comune di Lenola, LVR, Sefit CDC, Banca Popolare di Fondi.
Il logo del quattordicesimo festival Inventa un Film Lenola 2011 è stato realizzato da Orlando Mariani.
L’Associazione Culturale Cinema e Società lascia alla giuria competente il compito di valutare i lavori e di conferire premi, ma comunque si riserva il diritto di escludere a priori tutte quelle opere
1) palesemente lesive dei diritti umani e sociali
2) chiaramente non aderenti al tema
3) già proiettate nelle edizioni precedenti di Inventa un Film
Tutti i lavori selezionati verranno inseriti nell’opuscolo realizzato dall’Associazione, la quale pubblicizzerà le opere premiate sulla stampa nazionale. Pur dando la possibilità di inviare più opere, verrà proiettata al massimo un’opera per ogni autore.
Ai sensi delle leggi vigenti si assicura che tutti i dati personali dei quali si entrerà in possesso verranno usati solo per quanto attiene il concorso in esame.
Ciascun autore risponde del contenuto delle proprie opere. La partecipazione al concorso implica l’accettazione integrale del presente regolamento. Spetta all’Associazione il giudizio finale sui casi controversi.
Per ulteriori informazioni: Ermete Labbadia (340/8014229)
www.inventaunfilm.it

inventaunfilm@inventaunfilm.it

 

Scadenza 15 marzo 2011

 

 

MODA MOVIE – MEDITERRANEO IL MARE … DI MEZZO

Creazione e Immagine, associazione culturale di Cosenza, nell’ambito della XV edizione di Moda Movie(progetto che nasce dall’idea di celebrare e approfondire la relazione tra il mondo della Moda e quello delle Arti, con particolare riferimento all’Arte Cinematografica) indice un concorso che ha l’obiettivo di valorizzare e promuovere giovani registi. Ad ogni nuova edizione Moda Movie incentra il bando su un tema specifico, il progetto Moda Movie 2011 vuole raccontare il Mediterraneo, assaporarne atmosfere, conoscerne culture e popoli che nel corso della storia lo hanno abitato e attraversato. Il Mediterraneo, mare intercontinentale posto tra Europa, Africa e Asia, è il centro nevralgico di scambi culturali, commerciali e turistici: regione ricca di storia e fascino, teatro di guerre e conquiste, territorio di mescolanza di razze, saperi, religioni e culla delle più antiche civiltà. Non sembra cosa azzardata affermare che il bacino del Mediterraneo possa essere considerato alla stregua di un continente a sé stante. I paesi che si affacciano sul Mediterraneo, pur facenti parte di aree geografiche e culturali molto dissimili, sono stati sottoposti ad un continuo incontro/scontro che accompagna la civiltà fin dai suoi albori. Le continue migrazioni interne, il commercio, le guerre, hanno fatto incontrare i popoli del Mediterraneo da diversi millenni. Un destino comune ci unisce. E con esso un clima e un paesaggio tra i più belli e apprezzati del mondo. Il cinema ha saputo cantare le lodi di queste terre fin dalle sue origini. Le declinazioni per “Cinema e mediterraneo” possono essere molteplici:

– cinema dei paesaggi e dei colori immagini che (ri)scoprono luoghi affascinanti e dalle tradizioni millenarie, glorificando i colori tipici del Mediterraneo: il blu del cielo e l’azzurro del mare, il giallo dei campi di grano, il bianco della calce sui trulli e nei villaggi delle isole greche, il verde della macchia mediterranea

– cinema del viaggio dell’incontro le sponde del Mediterraneo sono testimoni delle più grandi civiltà del mondo antico, della loro cultura e delle loro lotte, capaci di fondere usi, costumi e tradizioni: dalle guerre tra Roma e Cartagine ai viaggi dei Fenici, dal mitico viaggio di Ulisse fino ai viaggi della speranza dei migranti a cavallo tra il vecchio e il nuovo millennio

– cinema dei sapori una cultura del buon gusto che celebra i prodotti della terra, gli odori, i frutti, l’olio, il vino, primi al mondo fin dall’antichità. Le suggestioni suggerite da questo mare sono tante, il cinema ne è stato grande testimone. Solo qualche esempio: Gabriele Salvatores (che con i suoi film Io non ho paura e Mediterraneo ha fatto conoscere al mondo alcuni tra i paesaggi più belli del nostro mare),Theo Angelopoulos, Pedro Almodovar, Yousseff Chahine, Robert Guédiguian e, tra i più giovani, Michelangelo Frammartino e Edoardo Winspeare,. I registi concorrenti potranno liberamente ispirarsi al tema del concorso, interpretando il legame tra immagini e Mediterraneo secondo le proprie ispirazioni e riflessioni. Naturalmente la fantasia potrà/dovrà sbizzarrirsi, purché il riferimento al tema centrale sia chiaramente esplicitato ed identificato da caratteristiche ben riconoscibili dalla giuria.

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE: Il concorso per giovani registi prevede la realizzazione di un cortometraggio ispirato al tema “Mediterraneo”, ed è organizzato in collaborazione con il Corso di Laurea Magistrale in Linguaggi dello Spettacolo, del Cinema e dei Media dell’Università della Calabria. – La competizione è riservata ai nati dopo il 1° gennaio 1970. – Possono essere iscritti al concorso cortometraggi sia di finzione sia documentari, con durata non superiore a 20 minuti (compresi i titoli di testa e/o di coda). – La richiesta d’iscrizione al concorso deve essere inoltrata esclusivamente tramite lascheda di partecipazione, allegata al presente bando o scaricabile sul sito www.modamovie.it. L’iscrizione implica l’accettazione del suddetto regolamento. – Per partecipare al concorso sarà necessario realizzare tre copie del corto in formato DVD e recapitarle, o consegnarle a mano, unitamente alla scheda di partecipazione entro venerdì 1 aprile 2011, alla segreteria dell’Associazione Creazione e Immagine, Via G. Marconi, Pal. Grimoli, di fianco sede RAI, 87100 Cosenza, allegando copia leggibile del versamento di euro 10,00, a titolo forfetario di rimborso spese, da accreditare sul conto IBAN IT 66R05424 80881 0000 30032623 – Banca Popolare di Bari Ag. 2. Per le opere che perverranno oltre il 1 Aprile 2011, NON farà fede il timbro postale. – I plichi incompleti o non in regola con il presente bando non saranno presi in considerazione (esaminati). Il materiale inviato non sarà restituito. L’organizzazione del concorso non si assume alcuna responsabilità per gli eventuali danni che i materiali inviati potrebbero subire durante il trasporto. – La direzione del concorso nominerà una giuria d’esperti che sceglierà i cortometraggi ritenuti, a suo insindacabile giudizio, idonei a partecipare alla fase finale della manifestazione. – I titoli dei corti ammessi alla fase finale del concorso saranno pubblicati sul sito www.modamovie.it entro il 20 maggio 2011. Tra questi la giuria sceglierà 3 corti vincenti, che saranno proiettati durante la premiazione del concorso prevista per la sera del 04 giugno 2011. – I finalisti avranno, inoltre, diritto a n. 2 pernottamenti accreditati all’organizzazione. Il comitato organizzatore declina ogni responsabilità per qualsiasi tipo di incidente o danno che dovesse capitare a tutti i partecipanti. – Si chiede inoltre ai vincitori del concorso di dare conferma di adesione in merito allo stage assegnato, entro e non oltre dieci giorni dalla comunicazione da parte dell’azienda. – I partecipanti cedono all’associazione Creazione e Immagine il diritto a diffondere, per la promozione del concorso e SENZA SCOPO DI LUCRO, i video in concorso ed il materiale pubblicitario eventualmente ad essi connesso.

PREMI: Primo Premio: borsa di studio di € 550,00 Secondo e Terzo Premio: stage offerti da aziende del settore audiovisivo. Tra le opere partecipanti al concorso verranno selezionati tre video che saranno proiettati durante la XIX edizione del Festival del

Peperoncino, che si terrà a Diamante (CS) nel settembre 2011.

PER INFO: Associazione CREAZIONE E IMMAGINE Via G. Marconi, Pal. Grimoli, di fianco sede RAI, 87100 Cosenza Segreteria organizzativa, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00, tel. e fax +39 0984 481212; e-mail modamovie@libero.it

Scadenza 1 aprile 2011

 

 

 

 

 

NARRATIVA

 

SCRIVERE IL MEMOIR

Art. 1 Scopo della manifestazione. La Dino Audino editore indice la prima edizione del concorso letterario – Scrivere il memoir per la selezione di dieci racconti di genere memoir da pubblicare gratuitamente in un’antologia. Lo scopo è la diffusione e la conoscenza del genere letterario memoir.

Art. 2 Modalità di partecipazione. Per partecipare è necessario inviare in triplice copia e in forma anonima uno o più racconti in lingua italiana (non importa la nazione d’origine e/o la residenza) della lunghezza massima di 30000 battute (spazi inclusi) entro il 7 gennaio 2011 (farà fede il timbro postale) all’indirizzo:

Dino Audino editore Concorso Scrivere il memoir

via di Monte Brianzo, 91

00186 – ROMA

I fogli dovranno essere numerati e non spillati o rilegati. È preferibile invece che siano raccolti in cartelline, buste di plastica o dorsetti estraibili.

Al racconto dovrà essere allegata la scheda di partecipazione, conservata in una busta sigillata, contenente i dati relativi all’autore e all’opera. È fondamentale indicare il titolo sia sul racconto sia nella scheda di partecipazione per permettere l’individuazione dell’autore, dopo le selezioni. La busta sigillata, senza alcun segno di riconoscimento, dovrà essere inclusa nello stesso plico insieme al racconto.

La scheda di partecipazione è disponibile esclusivamente sull’ultima pagina del libro Scrivere il memoir di Claudia Masia, edito da Dino Audino editore e in altri libri editi dalla casa editrice, che verranno comunicati di volta in volta sul sito della casa editrice.

La partecipazione al concorso è assolutamente gratuita.

Art. 3 Svolgimento del concorso. Giunti in redazione, i plichi saranno aperti dalla segreteria che conserverà separatamente la busta sigillata contenente la scheda di partecipazione e consegnerà alla Giuria i soli racconti. La selezione dei racconti avverrà entro marzo 2011. La pubblicazione entro l’estate dello stesso anno.

Art. 4 Giuria. La giuria sarà composta dall’autrice del libro Scrivere il memoir Claudia Masia, dall’editore e da un redattore della rivista di sceneggiatura “Script”. Il giudizio della giuria è insindacabile.

Art. 5 Premio. Il premio del concorso è la pubblicazione, in forma assolutamente gratuita, dei dieci racconti giudicati migliori dalla Giuria nella collana “Scriptori” in un’antologia edita da Dino Audino editore e distribuita in tutte le librerie da Messaggerie Italiane. I dieci premiati dovranno firmare la liberatoria per la cessione dei diritti relativa a questa sola edizione, restando proprietari dei diritti per altri scopi. Ogni autore dell’antologia ha diritto a due copie omaggio.

Art. 6 Comunicazioni. Le comunicazioni con i partecipanti avverranno esclusivamente a mezzo email.

Art. 7 Paternità delle opere. Gli autori devono essere nella piena titolarità dei diritti dell’opera (anche per la parte di eventuali coautori che non intendano partecipare). I diritti dell’opera devono risultare liberi da opzioni, cessioni totali e/o parziali a favore di terze parti .Gli autori restano responsabili della tutela della paternità delle opere presentate.

Art. 8 Accettazione del Bando. Mediante la sottoscrizione della scheda di partecipazione e l’invio del racconto l’autore accetta tutto quanto previsto dal presente Bando di Concorso e le norme del relativo Regolamento ivi contenute. L’Autore rinuncia irrevocabilmente ad ogni pretesa e ad ogni azione, richiesta o rivalsa nei confronti degli Organizzatori del Concorso e della Giuria e di tutte le persone a qualsiasi titolo coinvolte nel concorso e li sollevano sin da ora da ogni responsabilità in merito. La mancata osservanza delle modalità di partecipazione o delle modalità di presentazione dei progetti, previste dal presente Bando e dal Regolamento, sarà considerata causa di esclusione dal Concorso.

Art. 9 Natura di concorso letterario. Il Concorso Scrivere il memoir rientra nelle esenzioni di cui all’art. 6 D.P.R. 26 ottobre 2001, n. 430 (esenzione dalla applicazione della disciplina dei concorsi e delle operazioni a premio, nonché delle manifestazioni di sorte locali).

Per qualsiasi dubbio o chiarimento è possibile scrivere a comunicazione@audinoeditore.it.

Scadenza 7 gennaio 2011

INEDITO -PREMIO COLLINE DI TORINO

per opere inedite Poesia, Narrativa, Teatro, Musica

Rassegna di Reading dedicata ai vincitori

L’Associazione culturale Il Camaleonte di Chieri (To) bandisce la X edizione del concorso letterario nazionale InediTO – Premio Colline di Torino con il coinvolgimento dei comuni di ChieriPecetto T.seBaldissero T.se,AndezenoCambianoMoriondo T.se, facenti parte del progetto Strade di Colori e Sapori della Provincia di Torino, attraverso l’istituzione di un Premio Speciale quest’anno intitolato “Le colline di Camillo Benso Conte di Cavour” in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, assegnato ad un’opera che tratti il tema del paesaggio e del territorio. Il Premio si pone l’obiettivo di scoprire e promuovere nuovi autori attraverso sezioni dedicate alla narrativa, alla poesia, al teatro e alla musica, dando la possibilità ai vincitori delle sezioni Narrativa-Romanzo e Poesia di pubblicare l’opera. Mentre, dalla scorsa edizione, la sezione Testo canzone è dedicata a Leo Chiosso, paroliere di origini chieresi di Fred Buscaglione, in collaborazione con il Premio Leo Chiosso del Comune di Cambiano. Il concorso si pregia dell’Alto Patrocinato del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed è inserito nell’ambi

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'