Condividi su facebook
Condividi su twitter

Un’altra mail da Bangkok

di

Data

From: "Laura Orsolini" To: "Rivista O" Sent: Tuesday, April 27, 2010 11:25 AM Subject: Aspettiamo sempre

Leggi le ultime notizie dal sito dell’Ansa

From: “Laura Orsolini” <laura.orsolini@gmail.com>
To: “Rivista O”
Sent: Tuesday, April 27, 2010 11:25 AM
Subject: Aspettiamo sempre

Stamattina ci siamo svegliati con la notizia che lo Skytrain aveva sospeso le corse; ne usiamo il funzionamento un po’ come termometro della situazione ed abbiamo temuto il peggio, un preparativo per un’azione di forza dell’esercito. A bloccarlo invece sono stati i manifestanti, gettando copertoni sui binari.
Sotto casa incontro, per la prima volta dall’inizio dei disordini, gli altri protagonisti degli scontri: i poliziotti e soprattutto i soldati. In divisa e tenuta mimetica piantonano la fermata dei treni poco lontana. Faccio scorrere lo sguardo sui visi e sotto gli occhi mi passano espressioni diverse, ci sono volti seri (per la tensione, la stanchezza o il gran caldo?) corpi sdraiati sugli automezzi abbandonati al sonno, gruppi accovacciati a terra che dividono ridendo bottigliette d’acqua e cibo. Nessuno dei passanti ha l’aria nervosa o intimorita dalla loro presenza. Quando alzo gli occhi alle pensiline sopraelevate mi accorgo che non sono più deserte: lo Skytrain ha ripreso le sue corse ed una folla di Bangkokiani riprende a scorrere attraverso i tornelli. Una giovane donna incinta li attraversa con la sua grande pancia verde, supera i soldati e si avvia verso l’uscita.

Aspettiamo sempre, sperando in una riapertura delle trattative.

Laura

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'