Condividi su facebook
Condividi su twitter

Il castello insulare di Trakai (Vilnius – seconda parte)

di

Data

Il nostro viaggio continua nei dintorni di Vilnius a Trakai, un tempo capitale della Lituania. La cittadina sorge tra due importanti laghi del paese.
Il castello insulare

Il nostro viaggio continua nei dintorni di Vilnius a Trakai, un tempo capitale della Lituania. La cittadina sorge tra due importanti laghi del paese.

Il castello e le vele

Nel Medioevo Trakai fu un importante centro di scambio economico tra mercanti russi e occidentali. Fu anche un centro religioso ortodosso, vi sorgevano infatti parecchie chiese che però, purtroppo, non si sono conservate.

Il castello riflesso sul lago

In quanto capitale, Trakai aveva il suo castello. Ne ebbe anzi due: il più antico, risalente alla metà del XIV secolo e più volte distrutto dai Crociati, sorgeva a ridosso del lago, su una collina; quello attualmente visitabile, il castello insulare, fu una fortezza difensiva, residenza dei granduchi di Trakai .

Il ponte d’ingresso

Il castello sorge su un isolotto collegato alla terraferma da due ponti.

Il piazzale

Il rosso della cortina contrasta con i colori pastello del paesaggio circostante.

Scorcio architettonico

Al suo interno, un’architettura fiabesca.

Tetti

Superata la porta d’ingresso ci si trova in un grande piazzale. Appaiono per prime allo sguardo del visitatore le stalle e le case dei sudditi; poi, più in fondo, la torre, il canale e il ponte levatoio.

La torre

Una volta entrati nel castello, si susseguono camminamenti, ballatoi e grandi saloni.

Le mura

Trakai è insomma una tappa fondamentale per immergersi in una favola non troppo passata.

Il bastione

 

PORTFOLIO

Intorno al castello

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'