Condividi su facebook
Condividi su twitter

Novembre 2006 e altro

di

Data

Cinema: Corto Moak, Inventa un film, Memorie migranti, Corto sicuro Narrativa: I racconti del salame, Filippo Ivaldi, Il Camaleonte, Caffè Letterario Moak Poesia: Alessandro Tanzi, Il Camaleonte Teatro: Che fine[…]
  • Cinema: Corto Moak, Inventa un film, Memorie migranti, Corto sicuro
  • Narrativa: I racconti del salame, Filippo Ivaldi, Il Camaleonte, Caffè Letterario Moak
  • Poesia: Alessandro Tanzi, Il Camaleonte
  • Teatro: Che fine ha fatto Iago? Il Camaleonte

Cinema

CORTO MOAK 2007

Art. 1 – Caffè Moak e Centro di Formazione e di Iniziative Culturali ed Ambientali
di Modica indicono per l’anno 2007 la seconda edizione di Corto Moak, concorso internazionale di cortometraggio.
Art. 2 – Si concorre inviando un solo cortometraggio a tema libero, con qualche riferimento al caffè, (da intendere nell’accezione più ampia, caffè come pianta, chicco, luogo di incontro, bevanda, etc.).
La scelta del genere (fiction, animazione, documentario, sperimentale, etc.) è libera.
Il cortometraggio può essere realizzato in qualsiasi lingua, dialetti compresi. Se non è in lingua italiana, va corredato da sottotitoli in italiano.
Il cortometraggio ha una durata massima di 20 minuti.
Art. 3 – I filmati non devono contenere riferimenti a segnalazioni, menzioni e premiazioni ricevute precedentemente.
Art. 4 – Per concorrere, spedire:
n. 1 copia del cortometraggio in DVX;
1 fotografia di scena o del backstage;
scheda di iscrizione;
ricevuta della quota di partecipazione.
Art. 5 – L’elaborato va inviato entro il 6 Febbraio 2007 al seguente indirizzo:
Centro di Formazione e di Iniziative Culturali ed Ambientali,
Via Risorgimento, 10/B, 97015, Modica (RG).
Fa fede il timbro postale.
Art. 6 – La quota di partecipazione al concorso è fissata in € 15.00, da versare sul C/C
postale n. 57725301, intestato a :Centro di Formazione e di Iniziative Cult. Ed Amb. – via Risorgimento, 10/B, 97015, Modica (RG).
E’ possibile pagare la quota tramite assegno o in contanti, da spedire con le copie del cortometraggio.
Art. 7 – Dalla competizione sono esclusi i filmati industriali, pubblicitari o che contengono messaggi pubblicitari.
Art. 8 – I filmati illeggibili non sono presi in considerazione.
GIURIA
Art. 9 – La giuria è composta da cinque esperti di cinematografia
SELEZIONE
Art. 10 – La Giuria con giudizio insindacabile segnalerà tra tutti gli elaborati:
i cortometraggi finalisti, tra cui quelli con una menzione speciale per la migliore regia, film, montaggio, sceneggiatura, fotografia, colonna sonora originale, animazione, documentario, scenografia, attore e attrice;
i tre cortometraggi vincitori.
PREMIAZIONE
Art. 11
– 1° classificato: un assegno – premio di € 1.500,00 (millecinquecento);
– 2° classificato: un assegno – premio di € 1.000,00 (mille);
– 3° classificato: un assegno – premio di € 500,00 (cinquecento).
Durante la serata di premiazione saranno proiettati i cortometraggi vincitori. Si terrà a Modica (RG), in occasione della premiazione, una rassegna con la proiezioni dei corti selezionati dalla Giuria. Gli Autori premiati sono tenuti a presenziare alla cerimonia di premiazione e a ritirare personalmente il premio. La data della premiazione sarà resa nota sul sito Internet del Concorso.
PUBBLICAZIONI
Art. 12 – I cortometraggi finalisti saranno pubblicati sul sito del Concorso.
Art. 13 – I filmati partecipanti al Concorso saranno raccolti nella cineteca “Corto Moak”
COMPETENZE GIIURISDIZIONALI
Art. 14 – L’Organizzazione del Concorso si riserva la facoltà di apportare modifiche al regolamento. La partecipazione al Concorso implica l’accettazione del presente regolamento.Ai sensi della Legge 675/96 si informa che i dati personali relativi ai partecipanti saranno utilizzati unicamente ai fini del Concorso.
Per ogni altro aspetto non contemplato nel presente bando fanno fede e ragione le vigenti norme di legge. Per ogni controversia legale è competente il Foro di Modica (RG).
PER INFORMAZIONI
Segreteria del Concorso
Centro di Formazione e di Iniziative Culturali ed Ambientali
Via Risorgimento, 10/B, 97015 Modica (RG)
tel.: 0932.906607 cell.: 339.6966459 – Laura Giunta, segretaria del Concorso
web:www.cortomoak.com;www.lasoffittadeinarratori.it
email: info@caffe-letterario.it

Scadenza 6 febbraio 2007

INVENTA UN FILM

Associazione Culturale Cinema e Società di Lenola (Lt) con il contributo di Panalight, Technovision, Sefit CDC, Augustus Color, LVR, Provincia di Latina e Comune di Lenola.
L’Associazione Culturale Cinema e Società ORGANIZZA la decima edizione del Premio “Inventa un film”.
L’iscrizione è gratuita ed aperta a tutti: associazioni, movimenti, scuole, singoli artisti.
Per iscriversi bisogna, entro il 28 febbraio 2007, consegnare o inviare (fa fede in questo caso il timbro postale) alla segreteria del nostro concorso ASSOCIAZIONE CULTURALE CINEMA E SOCIETA’ “INVENTA UN FILM” piazza Pandozj 6 04025 Lenola (LT) tel. 0771/589009 una o più lavori (durata massima 30 minuti – formato VHS o DVD) aventi il seguente tema : INCONTRI E/O SCONTRI.
Ad ogni lavoro inviato i partecipanti dovranno allegare una scheda di partecipazione firmata con indicazione del titolo del film e con informazioni riguardanti la regia, il soggetto, la sceneggiatura, la colonna sonora, il formato, il montaggio, la produzione, gli interpreti, la durata (comprensiva di titoli di testa e di coda), la sinossi dell’opera stessa. Gli autori possono fornire, se lo ritengono opportuno, anche ulteriori informazioni.
I film verranno proiettati a Lenola nel 2007. (Tutte le date relative sia alle fasi eliminatorie, sia alle fasi finali verranno comunicate dalla nostra associazione ai selezionati nel periodo 15-31 marzo 2007.)
La giuria sarà composta da giornalisti , da autorevoli critici cinematografici e da personaggi del mondo dello spettacolo.
Due sono le sezioni principali in cui si articola il concorso: quella degli autori italiani e quella degli autori esteri.
Per gli autori italiani il primo premio consiste in mezzi tecnici per la realizzazione di un nuovo cortometraggio per un valore di circa 10.000 euro offerti da Technovision, Sefit CDC, Panalight, Augustus Color e LVR. Verranno inoltre premiati il secondo classificato, il terzo classificato, il miglior regista, la migliore sceneggiatura, il miglior interprete, il miglior montaggio, la migliore colonna sonora originale, la migliore fotografia. Verrà inoltre conferito il “Premio Messaggio Importante”.
Per il settimo anno verrà premiata anche la migliore scuola con il premio “Una scuola per il cinema Qualitel”.
Al miglior film della Provincia di Frosinone e Latina verrà conferito il Premio Idea Sud Lazio: la durata massima consentita ai corti di questa sezione è di 5 minuti.
Fino ad una settimana prima delle proiezioni, per avere una migliore visione del proprio lavoro, un partecipante può sostituire il lavoro inviato con un’altra copia o con l’originale. Naturalmente i contenuti, le scene, la durata, la colonna sonora e il montaggio dovranno essere perfettamente uguali a quelli del lavoro inviato o consegnato precedentemente.
L’organizzazione, pur impegnandosi rigorosamente nella cura e nella custodia delle opere pervenute, non si assume responsabilità per eventuali danneggiamenti o smarrimenti che queste dovessero subire.
Le opere consegnate o inviate verranno restituite su richiesta degli iscritti. L’Associazione Culturale Cinema e Società si riserva di mantenere nell’archivio della propria sede una copia di ogni lavoro inviato.
Le opere consegnate o inviate verranno proiettate dalla nostra associazione solo durante la manifestazione “DECIMO CONCORSO INVENTA UN FILM LENOLA 2007”.
L’Associazione Culturale Cinema e Società lascia alla giuria competente il compito di valutare i lavori e di conferire premi, ma comunque si riserva il diritto di escludere a priori tutte quelle opere
1) palesemente lesive dei diritti umani e sociali
2) chiaramente non aderenti al tema
3) già proiettate nelle edizioni precedenti di Inventa un Film
Tutti i lavori selezionati verranno inseriti nell’opuscolo realizzato dall’Associazione, la quale pubblicizzerà le opere premiate sulla stampa nazionale. Pur dando la possibilità di inviare più opere, verrà proiettata al massimo un’opera per ogni autore.
Ai sensi della legge 675/ 96 e successive modifiche o integrazioni si assicura che tutti i dati personali dei quali si entrerà in possesso verranno usati solo per quanto attiene il concorso in esame.
Ciascun autore risponde del contenuto delle proprie opere. La partecipazione al concorso implica l’accettazione integrale del presente regolamento. Spetta all’Associazione il giudizio finale sui casi controversi.
Per ulteriori informazioni: Ermete Labbadia (340/8014229) inventaunfilm@inventaunfilm.it ; www.inventaunfilm.it

Scadenza 28 febbraio 2007

CONCORSO VIDEO NAZIONALE “MEMORIE MIGRANTI”
2006/2007 III Edizione
Museo Regionale dell’Emigrazione Pietro Conti di Gualdo Tadino (PG)
Suggerimenti sui format dei video
Inchiesta, reportage, documentario: l’inchiesta è costruita sull’esempio di un
reportage giornalistico, prende spunto da fatti di attualità ed attinge però allo stesso
tempo alla storia. Si avvarrà di immagini, anche di repertorio, e/o di testimonianze di
persone che hanno vissuto l’esperienza migratoria, o sono legati ad una particolare
vicenda. Il taglio giornalistico presuppone una conoscenza approfondita dei fatti da
descrivere, un’ampia documentazione da raccogliere, un controllo delle fonti ed una
storia che dovrà emergere dal filmato. Il documentario descrive una particolare situazione attinente a persone, a gruppi di persone, ad una particolare storia legata ad un territorio, ritenuti di interesse da parte degli autori.
Fiction o docufiction: il video potrà essere realizzato sulla base di una storia di pura
fantasia che prenda spunto dal tema dell’emigrazione italiana all’estero. Nel caso,
invece, della “docufiction” si dovrà prendere spunto da vicende, personaggi, ambienti,
costumi e situazioni realmente esistenti o esistiti, ed abbinare ad essi elementi di
narrativa anche di fantasia.
In ogni caso si consiglia di far precedere le riprese da uno studio approfondito (che si
traduce in una scaletta o sinossi), sugli obiettivi che si vogliono raggiungere e sul taglio
generale che si vuole dare al prodotto.
Bando di Concorso
Art. 1- Requisiti di partecipazione
La partecipazione alla III edizione del Concorso Video “Memorie Migranti” è gratuita
e prevede otto categorie di Concorso, ogni categoria potrà avvalersi di personale
tecnico specializzato per le riprese e i montaggi video. Potranno partecipare gli alunni
delle classi di tutte le Scuole Elementari, Medie Inferiori e Medie Superiori, gli
Istituti Universitari, i corsi di Master Post Laurea, le Scuole di Cinema, di
Giornalismo, Televisione e Video, sia pubbliche che private di tutta Italia; una
categoria “Storie e personaggi”, sezione libera aperta a tutti coloro che sono
interessati all’argomento, sia professionisti che amatori, anche, questi ultimi, se non
iscritti a nessuna categoria professionale o facenti parte di alcuna istituzione pubblica
o privata di studio; una sezione, invece, “Giornalisti”, per i servizi, reportage, inchieste
televisive, andate in onda nel periodo di tempo compreso tra il 2000 ed il 2005, sia su
televisioni pubbliche che private, sia nazionali che locali.
Ogni lavoro potrà essere presentato:
dalla classe nella sua totalità;
da uno studente o da un gruppo di studenti appartenenti a classi diverse dello
stesso istituto o ente;
da un singolo partecipante o dall’intero gruppo di ricerca e lavoro nelle sezioni
“Storie e personaggi” e “Giornalisti”.
Art. 2 – Modalità di selezione
I video dovranno essere presentati su supporto dvd e la loro durata non dovrà essere
superiore ai 15 minuti (titoli compresi), pena l’esclusione, per tutte le categorie di
concorso, tranne per la sezione “Giornalisti”, i cui video potranno raggiungere una
durata massima di 30 minuti.
Art. 3 – Modalità di acquisizione
I lavori dovranno essere inviati tramite raccomandata postale, spedizioniere o consegna
a mano, entro il 15 marzo 2007 (in caso di spedizione farà fede il timbro postale).
Presso la sede del Museo Regionale dell’ Emigrazione Pietro Conti – P.zza del
Soprammuro – 06023 – Comune di Gualdo Tadino ( Uff. Protocollo) PG.
Art. 4 – Categorie del concorso
Il concorso prevede otto categorie, ogni video verrà esaminato dalla giuria solo in
relazione alla propria categoria di Concorso:
1) Scuole Elementari.
2) Scuole Medie Inferiori.
3) Scuole Medie Superiori.
4) Università e Master post-Laurea.
5) Scuole Giornalismo, Televisione e Video.
6) Scuole di Cinema.
7) “Storie e personaggi”, sezione libera aperta a tutti coloro che sono interessati
all’argomento, sia professionisti che amatori, anche, questi ultimi, se non iscritti a
nessuna categoria professionale o facenti parte di alcuna istituzione pubblica o privata
di studio.
8) “Giornalisti”, per i servizi andati in onda nel periodo di tempo compreso tra il 2000
ed il 2005, sia su televisioni pubbliche che private, sia nazionali che locali. I prodotti
video della categoria “giornalisti” possono raggiungere invece una durata massima di
30 minuti.
Art. 5 – Documenti da allegare per categoria
Categorie dalla n. 1 alla n. 6, allegare la scheda tecnica “A” scaricabile dal
sito (link “Concorso video”) completa di:
nome dell’autore o degli autori del video, completo dei dati anagrafici, classe e
sezione frequentata ;
nome e cognome dei professori coordinatori del lavoro e relative materie di
insegnamento;
nome e cognome del Dirigente scolastico o Direttore di Facoltà a capo dell’ente;
autorizzazione all’uso divulgativo dei prodotti video tramite televisione, internet
ed eventi;
autorizzazione alla pubblicazione dei video e alla loro vendita presso la stessa
struttura museale;
sottoscrizione dell’insegnante coordinatore o del Responsabile dell’ente.
Categoria n. 7, allegare la scheda tecnica “B”, scaricabile dal sito (link
“Concorso video”) completa di:
nome dell’autore o degli autori del video, completo dei dati anagrafici;
autorizzazione alla proiezione del prodotto video presentato ed all’uso didattico
e divulgativo all’interno della struttura museale;
autorizzazione alla pubblicazione dei video e alla loro vendita presso la stessa
struttura museale;
sottoscrizione del responsabile del progetto.
Categoria n. 8, allegare la scheda tecnica “C”, scaricabile dal sito (link
“Concorso video”) completa di:
nome dell’autore o degli autori del video, completo dei dati anagrafici;
autorizzazione alla proiezione del prodotto video presentato ed all’uso didattico
e divulgativo all’interno della struttura museale;
sottoscrizione del responsabile del progetto e relativa autorizzazione alla proiezione
durante la manifestazione pubblica della premiazione da parte dell’ente produttore.
Art. 6 – Modalità di selezione
Entro 40 giorni dalla scadenza dei termini previsti per la presentazione delle domande,
un apposito Comitato di Selezione (formato dallo staff del Museo Regionale
dell’Emigrazione “Pietro Conti”), selezionerà i prodotti dei finalisti che verranno
esaminati, in una fase successiva, da una Commissione giudicatrice composta da
esperti del settore audiovisivo e da esperti di storia dell’emigrazione, che esprimerà
un giudizio insindacabile che premierà i video vincitori.
I contenuti veicolati dalle immagini insieme alla qualità tecnica e l’innovazione,
saranno tra i criteri fondamentali di selezione.
Art. 7 – Premio
Il premio in denaro, consistente in una somma complessiva di 10.000 euro, sarà ripartito
per le categorie di concorso secondo i criteri adottati dalla Commissione giudicatrice.
I vincitori saranno invitati a partecipare alla premiazione della III edizione del Concorso
Video Nazionale“Memorie Migranti”, durante la quale verranno proiettati i lavori.
Art. 8 – Rinunce
In caso di rinuncia di un intero gruppo o di singoli a ritirare il premio, anche per
concomitanza di impegni scolastici o istituzionali , l’invito a partecipare alla III edizione
del Concorso Video Nazionale “Memorie Migranti” sarà rivolto al miglior video
posizionato dopo i prescelti.
Art. 9 – Spese di viaggio
Gli organizzatori della manifestazione non si fanno carico delle spese di viaggio per il
raggiungimento del luogo prescelto per la premiazione né delle spese di viaggio per
il ritorno alle località di provenienza dei vincitori.
Art. 10 – Restituzione dei materiali
I video consegnati o spediti al Museo non verranno restituiti ed entreranno a far parte
della Cineteca permanente del Museo, catalogati e resi disponibili per la fruizione da
parte del pubblico, sia con la visione in loco, tramite apposite postazioni, sia attraverso
proiezioni e mostre pubbliche.
Art. 11 – Accettazione regolamento
Gli organizzatori, esclusi dalla partecipazione in concorso, pur mettendo la massima
cura nella conservazione dei video, declinano ogni onere derivante da eventuali danni,
smarrimenti ed incidenti che i dvd dovessero subire durante le proiezioni ed il trasporto.
Gli autori sono responsabili del contenuto delle proprie opere anche nei confronti delle
persone e dei soggetti rappresentati.
La partecipazione al concorso implica l’accettazione del presente regolamento.
Informazioni:
SITO WEB: www.emigrazione.it (v. link “Concorso Video”)
E-MAIL: info@emigrazione.it
TEL: 075 9142445

Scadenza 15 marzo 2007

CORTO SICURO

Art. 1 – L’ANMIL (Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi del Lavoro – ONLUS) indice un Concorso nazionale, riservato ai giovani che alla data del 15 marzo 2007 non abbiano compiuto 35 anni, per un cortometraggio sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro e sul fenomeno degli infortuni in ambito lavorativo invitando i partecipanti a prenderne in considerazione anche le implicazioni nel lavoro minorile, degli extracomunitari e dei disabili.
Art. 2 – Il prodotto da realizzare per parlare dell’argomento potrà essere dei più vari: documentario, reportage giornalistico, storia di vita, piccolo film o film di animazione e i formati in cui devono giungere i cortometraggi sono DVD e Mini DV.
Art. 3 – I video dovranno avere la durata massima di 12 minuti, inclusi titoli di coda.
Art. 4 – L’autore è ritenuto responsabile dei contenuti dell’opera inviata e della diffusione per mezzo di essa di musica non originale protetta da copyright.
Art. 5 – La partecipazione al Concorso è gratuita, ma ogni autore potrà inviare un solo lavoro inedito e che non abbia ricevuto riconoscimenti.
Art. 6 – Al Concorso possono partecipare anche lavori di gruppo e di scuole, in questo caso sarà necessario specificare i nominativi di tutti i componenti del gruppo e, nel caso di una scuola, specificare anche il nome dell’Istituto.
Art. 7 – I video dovranno pervenire, unitamente alla scheda di partecipazione compilata in ogni sua parte, a mano o con posta raccomandata, entro il 15 marzo 2007 (farà fede il timbro postale), indirizzata a: ANMIL – Ufficio Organizzazione – Concorso “cortoSicuro” – Via A. Ravà, 124 – 00142 RM.
Art. 8 – I video non saranno in alcun caso restituiti. Le spese di invio del materiale sono a carico del partecipante.
Art. 9 – Saranno automaticamente esclusi dalla selezione tutti i lavori che non rispetteranno i criteri di elaborazione stabiliti dal presente regolamento.
Art. 10 – L’organizzazione del Concorso non è responsabile di danni o perdita del materiale durante il tragitto di invio dello stesso a mezzo posta.
Art. 11 – Gli organizzatori si riservano il diritto di sospendere o modificare la manifestazione se fosse necessario.
Art. 12 – La Giuria sarà composta da valenti esperti in campo artistico, cinematografico, audiovisivo e giornalistico. Le decisioni della Giuria sono insindacabili.
Art. 13 – Sono previsti per i tre migliori cortometraggi premi in denaro: al 1° classificato € 5.000,00; al 2° classificato € 3.000,00; al 3° classificato € 1.500,00. Inoltre sono stati istituiti Premi Speciali dai partner dell’iniziativa: Studio Universal, Giffoni Film Festival, Minerva RaroVideo, ShortVillage.
Art. 14 – Ai lavori finalisti sarà dedicata una rassegna che verrà proiettata, per alcuni giorni, in una sala cinematografica da definire.
Art. 15 – Per dare la massima diffusione all’iniziativa, nell’intento di contribuire concretamente alla divulgazione della cultura della prevenzione degli infortuni sul lavoro, con la partecipazione al Concorso verranno automaticamente ceduti all’ANMIL i diritti d’autore. L’Associazione si impegna a destinare all’autore tutti gli eventuali proventi che potranno essere ricavati dalla cessione a terzi dei diritti d’uso.
Art. 16 – A tutti i concorrenti verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
Art. 17 – La partecipazione al Concorso implica l’accettazione integrale del presente regolamento.
Art. 18 – Per tutte le controversie relative al presente Concorso il Foro competente è quello di Roma.

Scadenza 15 marzo 2007

Narrativa

I RACCONTI DEL SALAME

Invia un racconto (2000 battute massimo) che abbia come protagonista, sia metaforico che reale, il salame. Per partecipare all’iniziativa ‘I racconti del salame’. I migliori verranno premiati in una puntata speciale del Ruggito del coniglio a dicembre. I racconti migliori saranno raccolti e pubblicati in un volume edito da RAI-ERI.
Per saperne qualcosa di più guarda qui.
Come partecipare: inviare 2 copie del racconto recanti sulla copertina nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico, email e titolo del racconto insieme alla liberatoria (la puoi scaricare da qui e stamparla) compilata e firmata. Tutto deve arrivare entro l’8 dicembre a:

Redazione Ruggito del Coniglio
c/o Rai
via Asiago, 10 – 00195 Roma

oppure via mail: coniglio@rai.it

Scadenza 8 dicembre 2006

FILIPPO IVALDI

La Biblioteca Comunale e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Gadesco Pieve Delmona
con il patrocinio di: Provincia di Cremona
– Fondazione “Dominato Leonense”
bandiscono la terza edizione del premio letterario di narrativa dedicato alla memoria di “Filippo Ivaldi” – Giornalista –
Il tema è : L’uomo, i suoi confini, la quotidianità .
Regolamento: Il concorso è aperto a tutti gli scrittori dal 18° anno di età.
Si concorre inviando un romanzo breve.
Testi:I testi a tema “L’uomo, i suoi confini, la quotidianità” devono essere in lingua italiana inediti. Non sono ammessi testi già premiati o segnalati in altri concorsi.
Lunghezza testi:La lunghezza dei testi deve essere compresa tra un minimo di 30 ed un massimo di 50 cartelle dattiloscritte (per cartella si intende una pagina da 1800 battute). Per chi utilizza il computer, il testo dovrà essere costituito da un minimo di 54.000 ad un massimo di 90.000 battute totali, comprendendo nel conteggio anche gli spazi bianchi. I concorrenti devono inviare in unico plico 5 copie rigorosamente anonime degli elaborati ed 1 copia completa di nome, cognome, indirizzo e numero di telefono. I dati non dovranno essere riportati in nessun altro posto, pena l’esclusione dal concorso.
Spedizione:Gli elaborati dovranno pervenire entro il 30/12/2006 al seguente indirizzo: “Biblioteca Comunale di Gadesco Pieve Delmona – Via Giovanni Lonati – 26030 Gadesco Pieve Delmona (CR)” Fa fede il timbro postale. Allegare copia del versamento.
Quota d’iscrizione: Euro 15,00= con versamento sul Conto Corrente postale n. 12922266 intestato a “Comune di Gadesco Pieve Delmona (CR)”, indicando la causale: “Iscrizione Premio Letterario “Filippo Ivaldi” 3^ edizione”.
Giuria: La Giuria sarà composta da un gruppo di esperti i cui nominativi verranno resi noti in seguito e sceglierà insindacabilmente le opere finaliste.
La Giuria si riserva di non assegnare premi qualora giudichi le opere non adeguate e si riserva la segnalazione di altre opere, assegnando menzioni speciali.
Premi: Al 1° class.: Euro 1000,00 e pubblicazione in volume dell’opera di cui riceverà 100 copie gratuite. Al 2° class.: Euro 500,00 e pubblicazione in volume dell’opera di cui riceverà 100 copie gratuite. Al 3° class.: Pubblicazione in volume dell’opera di cui riceverà 100 copie gratuite.
Premiazione: La premiazione avverrà in data da comunicare, presso la Biblioteca Comunale di Gadesco Pieve Delmona. Verrà comunicata tempestivamente a tutti i concorrenti la data di premiazione.
Informazioni: Biblioteca Comunale di Gadesco Pieve Delmona – Tel. 0372/83.84.63 – Tel. 0372/83.82.92.
Informativa ai sensi dell’art. 10 della Legge n. 675/1996: i dati personali saranno trattati dalla Segreteria del concorso esclusivamente ai fini organizzativi dello stesso.
Gli elaborati non verranno restituiti, ma conservati presso la biblioteca Comunale che potrà pubblicarli in volume senza compensi per diritti d’autore.
La partecipazione al concorso è subordinata all’accettazione di quanto sopra previsto.
Risultati: Tutti i partecipanti verranno informati sugli esiti a mezzo posta. Riceveranno inoltre una copia della rivista Il Club degli autori con i risultati del concorso.
I risultati verranno anche pubblicati sul sito Web http://www.club.it/concorsi/risultati www.club.it/concorsi/risultati
Per informazioni rivolgersi a:
Biblioteca Comunale di Gadesco Pieve Delmona – Tel. 0372/838292 – indirizzo mail biblioteca@comunegadesco.it
Comune di Gadesco Pieve Delmona – Tel. 0372/838463 – indirizzo mail segreteria@comunegadesco.it
Il bando sarà pubblicato integralmente anche sui seguenti siti:
www.comunegadesco.it
www.popolis.it

Scadenza 30 dicembre 2006

IL CAMALEONTE

Premio letterario nazionale città di Chieri 2007

Poesia, Narrativa, Teatro, Musica
Reading e performance dal vivo, opere inedite e poesie edite
PRESENTAZIONE
Il Camaleonte Premio Letterario Nazionale Città di Chieri 2007, giunto alla sua VI edizione, è organizzato dall’Associazione culturale Il Camaleonte con il patrocinio e il contributo della Città di Chieri, della Provincia di Torino, della Regione Piemonte e della Fondazione C.R.T. Dedicato alle opere inedite in lingua italiana, si pone l’obbiettivo di scoprire e valorizzare i nuovi autori del panorama nazionale che si cimentano con la poesia, la narrativa, il teatro e la musica. Novità di questa VI edizione sono: l’apertura della sezione editi per la poesia; la segnalazione per un’eventuale pubblicazione di una raccolta di poesie del vincitore della sezione poesia inedita (presso la casa editrice Interlinea edizioni) e del romanzo vincitore (presso la casa editrice Instar Libri). Altra novità è la rassegna di reading e performance dal vivo delle opere premiate, che si svolgerà nel centro storico di Chieri in coincidenza con la premiazione. Anche quest’anno la premiazione verrà inserita nel cartellone delle iniziative della Fiera del Libro di Torino, rapportandosi con gli enti e le case editrici del settore presenti alla manifestazione.
REGOLAMENTO
ART. 1 – SEZIONI DEL CONCORSO
Il concorso si articola in cinque sezioni a tema libero. POESIA: per la sezione edita inviare una pubblicazione; per la sezione inedita inviare da sei a dodici poesie di non oltre 40 versi ciascuna (possibilmente estratte da una raccolta organica); NARRATIVA – ROMANZI: inviare un romanzo che non superi le 450.000 battute (corrispondenti a 150 pagine di 40 righe e 75 battute ciascuna); NARRATIVA – RACCONTI: inviare un racconto che non superi le 30.000 battute (corrispondenti a 10 pagine di 40 righe e 75 battute ciascuna); TESTO TEATRALE: inviare un testo (copione) atto a rappresentazione teatrale di qualsiasi genere che non superi le 300.000 battute (corrispondenti a 100 pagine di 40 righe e 75 battute ciascuna); TESTO CANZONE: inviare da uno a tre testi di canzoni di non oltre 40 versi ciascuno.
ART. 2 – PARTECIPANTI
Possono partecipare al concorso gli autori di qualsiasi nazionalità. Le opere presentate dovranno essere esclusivamente in lingua italiana e inedite (tranne che per la sezione poesia editi), ossia mai pubblicate con un editore. Saranno accettate opere pubblicate su giornali o riviste. Sono escluse le opere specifiche per l’infanzia. I concorrenti possono iscriversi contemporaneamente, con opere differenti, a due o più sezioni del concorso.
ART. 3 – MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
La quota di partecipazione è di € 25 per ogni sezione e comprende l’iscrizione al concorso e il tesseramento annuale all’Associazione culturale Il Camaleonte. La quota può essere allegata all’opera in contanti, oppure versata tramite bonifico sul c/c bancario n° 3307/55 intestato a “Il Camaleonte – Compagnia Teatro Chieri”, presso la Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A., ABI 01030, CAB 30360. La ricevuta del bonifico dovrà pervenire unitamente all’opera. I partecipanti devono inviare le loro opere redatte in quattro copie dattiloscritte e suddivise, pena l’esclusione dal concorso, insieme a una copia su floppy disk o cd. Ogni copia deve includere sul frontespizio esclusivamente il titolo, il nome e il cognome o pseudonimo dell’autore. In un documento a parte dovranno essere riportati: i dati dell’autore (nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo di residenza, recapiti telefonici e indirizzo di posta elettronica); il curriculum vitae; l’indicazione della sezione a cui l’opera è iscritta; la dichiarazione dell’autore che confermi la paternità dell’opera; la liberatoria, con firma del dichiarante, relativa ai diritti in materia di privacy così formulata: “Io sottoscritto/a (nome e cognome) autorizzo l’Associazione culturale Il Camaleonte all’uso dei miei dati personali ai sensi della legge 675/96 ai soli fini del concorso”.
Le opere devono pervenire (farà fede il timbro postale)
ENTRO IL 31 GENNAIO 2007 al seguente indirizzo:
FERMO POSTA IL CAMALEONTE, C.SO MATTEOTTI, 10023 CHIERI (TO)
I manoscritti e qualsiasi tipo di elaborato non verranno in nessun caso restituiti. L’Associazione non acquisisce alcun diritto d’autore sulle opere inedite pervenute.
ART. 4 – SVOLGIMENTO
Saranno ammesse alla fase finale del concorso le opere considerate idonee dal comitato di lettura scelto dall’Associazione. La Giuria nomina un vincitore assoluto per ogni sezione del concorso (a meno che non venga ravvisata l’inadeguatezza di tutti i testi, nel qual caso il premio non verrà assegnato). Il giudizio del comitato di lettura e della giuria è insindacabile e inappellabile. La giuria si riunirà per la proclamazione delle opere vincitrici entro il 29 aprile 2007. Farà seguito la comunicazione personale agli autori delle opere premiate e menzionate. I nominativi dei premiati saranno inseriti nel sito dell’Associazione in concomitanza con la data della premiazione. Per quanto non previsto dal presente regolamento, le decisioni spettano autonomamente all’Ente promotore.
LA PREMIAZIONE SI TERRÀ il 12 MAGGIO alla
FIERA DEL LIBRO DI TORINO 2007
ART. 5 – COMITATO D’ONORE E GIURIA
Il Comitato d’onore del concorso è composto da: Gianni Oliva (Assessore alla Cultura della Regione Piemonte), Valter Giuliano (Assessore alla Cultura della Provincia di Torino), Agostino Gay (Sindaco della Città di Chieri), Patrizia Picchi (Assessore per le Risorse Culturali della Città di Chieri), Manuela Olia (Assessore al Sistema Educativo della Città di Chieri), e Rolando Picchioni (Segretario generale della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura di Torino).
Presidente della Giuria è Sergio Zoppi (ordinario di Letteratura Francese presso l’Università degli Studi di Torino, già membro della giuria del Grinzane Cavour), il vicepresidente è Bruno Babando (scrittore, collaboratore de «Il Mondo», direttore di G.R.P. Tv). La Giuria è divisa a seconda delle sezioni. Poesia edita e Poesia inedita: Davide Rondoni (poeta, drammaturgo, direttore del Centro di Poesia Contemporanea di Bologna), Giovanni Tesio (critico letterario, docente di Letteratura Italiana presso l‘Università del Piemonte Orientale di Vercelli), Gianfranco Lauretano (Poeta, critico letterario, direttore di «Clandestino» e «Graphie»), Roberta Castoldi (poetessa), Valentino Fossati (poeta, scrittore, autore teatrale), Tiziana Bueti (docente di lingua italiana e competenze relazionali, responsabile poesia dell’Associazione Il Camaleonte). Narrativa – Romanzi: Paola Mastrocola (scrittrice, docente presso il Liceo Scientifico “A. Monti” di Chieri), Cesare Roccati (giornalista, già caporedattore de «La stampa»), Gaspare Bona (direttore editoriale della casa editrice Instar Libri di Torino), Bruno Babando, Andrea Serra (docente di Storia della Filosofia). Narrativa – Racconti: Luca Beatrice (critico d’arte, giornalista), Marco Drago (scrittore, direttore di «Maltese Narrazioni» e Istituto Barlumen di Milano), Andrea Bajani (scrittore, collaboratore de «La Stampa»), Luca Ragagnin (poeta, scrittore, giornalista). Testo teatrale: Sergio Troiano (attore, doppiatore, interprete di serie televisive su Mediaset), Sara Venturino (autrice, interprete, docente di regia del teatro musicale), Valentino Fossati (poeta, scrittore, autore, responsabile teatro dell’Associazione culturale Il Camaleonte). Testo canzone: Alessandro Rosa (giornalista, redattore de «La Stampa»), Johnson Righeira (musicista), John Vignola (critico musicale e letterario), Domenico Mungo (scrittore, giornalista, collaboratore della casa editrice Tirrenia Stampatori), Isa (cantautrice, ricercatrice dell’I.S.E.M. – Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea – del C.N.R di Torino), Valerio Manni (cantautore, responsabile musica dell’Associazione Il Camaleonte). La Giuria potrà essere integrata da altre personalità fino alla validità del bando. Grazie alla collaborazione con l’Assessorato al Sistema Educativo della Città di Chieri, saranno realizzati dei laboratori di lettura delle opere inviate al concorso con gli studenti degli Istituti Superiori di Chieri, alcuni dei quali entreranno a far parte della Giuria del Premio.
ART. 6 – PREMI*
POESIA (editi): 1° premio: € 1.500
POESIA (inediti): 1° premio: € 1.000 o Pubblicazione
NARRATIVA – ROMANZI: 1° premio: €1.000 o Pubblicazione
NARRATIVA – RACCONTI: 1° premio: € 1.000
TESTO TEATRALE: 1° premio: € 500
TESTO CANZONE: 1° premio: € 300
* Le opere vincitrici delle sezioni Narrativa-Romanzi e Poesia Inediti potranno essere pubblicate dalle case editrici Instar Libri e Interlinea edizioni (qualora la giuria, l’editore e l’ente promotore le giudicassero meritevoli), altrimenti verrà corrisposto un premio in denaro. L’opera vincitrice della sezione Teatro potrà essere messa in scena dalla Compagnia Teatro Chieri in occasione delle performance dal vivo che si terranno nel centro storico di Chieri (qualora la giuria e l’ente promotore la giudicassero idonea alla messa in scena).
Segreteria del Premio: Tiziana Bueti
cell. 348.24.30.455; tiziana@ilcamaleonte.info
WWW.ILCAMALEONTE.INFO
Ente promotore:
Associazione culturale Il Camaleonte – Compagnia Teatro Chieri
Via Principe Amedeo, 1 – Chieri (TO)
Tel. 011.4230112
Direzione artistica
Valerio Manni Vigliaturo

Scadenza 31 gennaio 2007

CAFFE’ LETTERARIO MOAK

Art.1 – Caffè Moak ed il Centro di Formazione e di Iniziative Culturali di Modica indicono per l’anno 2007 la sesta edizione del concorso di narrativa Caffè Letterario Moak.
Art.2 – Si concorre inviando un solo racconto inedito in lingua italiana, sul caffè, (tema da intendere nella sua accezione più ampia, caffè come luogo di incontro, bevanda, chicco, pianta, etc.)
La lunghezza del racconto va da un minimo di 8 fino ad un massimo di 20 cartelle. Per cartella si intende un foglio dattiloscritto contenente di solito 30 righe di 60 battute ognuna.
Art.3 – Il racconto va inviato in numero di 6 copie dattiloscritte, di cui 5 anonime ed una sola firmata, corredata dalle generalità e da un curriculum vitae dell’Autore.
Il racconto e il curriculum vanno inviati anche in copia digitale, in formato Word, da allegare alle copie cartacee.
Art.4 – Gli elaborati vanno spediti entro, e non oltre, il 6 febbraio 2007 al seguente indirizzo, Centro di Formazione e di Iniziative Culturali, via Risorgimento, 10/B, 97015, Modica RG). Fa fede il timbro postale.
Art.5 – La quota di partecipazione al concorso è fissata in € 15,00, da versare sul C/C Postale del Centro n° 57725301, intestato a: Centro di Formazione e di Iniziative Culturali e Ambientali – via Risorgimento, 10/B, 97015, Modica (RG).
La ricevuta di versamento va allegata alle copie del racconto.
E’ possibile pagare la quota tramite assegno o in contanti, sempre da allegare alle copie del racconto.
GIURIA
Art. 6 – La Giuria è presieduta da Guido Conti (scrittore)
ed è composta da:
Gianni Bonina (critico letterario, direttore di Stilos);
Salvatore Ferlita (critico letterario);
Valeria Parrella (scrittrice);
Guglielmina Roganti (critica letteraria).
La Giuria d’onore è composta da:
Giovanni Spadola (Presidente)
Annalisa Spadola;
Sandro Spadola;
Il Presidente della Provincia Regionale di Ragusa;
L’Assessore alla Cultura del Comune di Modica.
SELEZIONE
Art. 7 – La Giuria con giudizio insindacabile segnalerà tra tutti gli elaborati
i racconti finalisti;
i racconti vincitori.
PREMIAZIONE
Art.8 – Saranno premiati i primi tre racconti:
1° classificato: assegno – premio di € 1.500,00 (millecinquecento).
2° classificato: assegno – premio di € 1.000,00 (mille).
3° classificato: assegno – premio di € 500,00 (cinquecento).
La data della premiazione sarà resa nota sul sito Internet del concorso entro il mese di aprile 2007. Gli Autori premiati sono tenuti a presenziare alla cerimonia di premiazione e a ritirare personalmente il premio.
PUBBLICAZIONI
Art. 9 – I racconti finalisti e vincitori saranno pubblicati sul volume del Concorso I racconti sul caffè, edizione 2007.
Art. 10.- L’Organizzazione del Concorso, se necessario, si riserva la facoltà di apportare modifiche al regolamento.
La partecipazione al Concorso implica l’accettazione del presente regolamento.
Ai sensi della Legge 675/96 si informa che i dati personali relativi ai partecipanti saranno utilizzati unicamente ai fini del Concorso.
COMPETENZE GIIURISDIZIONALE
Art. 11 – Per ogni altro aspetto non contemplato nel presente bando fanno fede e ragione le vigenti norme di legge.
Per ogni controversia legale è competente il Foro di Modica (RG).
PER INFORMAZIONI
Segreteria del Concorso
Centro di Formazione e di Iniziative Culturali ed Ambientali
Via Risorgimento, 10/B, 97015 Modica (RG)
tel.: 0932.906607 ( martedì – mercoledì – venerdì dalle ore 16:00 alle ore 20:00)
0932.763940 – cell.: 339.3350886 (Sara Giunta, segretaria del concorso)
web: www.caffe-letterario.it – www.lasoffittadeinarratori.it
email: info@caffe-letterario.it

Scadenza 6 febbraio 2007

Poesia

ALESSANDRO TANZI

Contrada della Tartuca – Siena
Premio nazionale di poesia “Alessandro Tanzi”
V edizione 2007
La Contrada della Tartuca promuove la quinta edizione del Premio nazionale di poesia “Alessandro Tanzi”, che ha cadenza biennale, riservato ad una raccolta inedita di poesie in lingua italiana, non inferiore a trecento versi.
Scopo della manifestazione è quello di ricordare la figura e l’opera del poeta senese Alessandro Tanzi – significativa testimonianza lirica di quest’ultimo decennio – favorendo la conoscenza e la valorizzazione di autori che presentino una raccolta poetica in lingua italiana, fino ad ora mai pubblicata in volume.
Ai concorrenti che hanno preso parte alle precedenti edizioni del Premio è consentito partecipare all’attuale concorso purché con una raccolta diversa da quella in precedenza presentata.
L’opera premiata verrà pubblicata in volume . Un’eventuale antologia di autori selezionati dalla Giuria, potrà essere edita in altro volume o in un numero monografico di una rivista letteraria di rilievo nazionale. Dette pubblicazioni saranno sostenute dalla Contrada della Tartuca. Autorizzazione alla pubblicazione della propria opera verrà specificatamente sottoscritta dagli autori interessati al momento della stampa dei volumi. La proprietà dell’opera resterà comunque all’autore.
Nel corso della cerimonia conclusiva al vincitore verrà consegnato un premio in denaro di 1000 euro. Ai concorrenti giudicati meritevoli di segnalazione una targa-ricordo.
Gli autori dei testi premiati e segnalati dovranno garantire la loro presenza alla cerimonia conclusiva del Premio, che si terrà a Siena nel mese di giugno 2007. Gli interessati saranno informati in anticipo (telefonicamente e con lettera) circa le modalità della premiazione. Ogni eventuale assenza verrà intesa come rinuncia al premio stesso.
L’esito del Premio (nomi dei premiati e dei segnalati) verrà reso noto anche attraverso un comunicato stampa e pubblicato sul sito Internet: www.tartuca.it. Nessuna comunicazione personale verrà effettuata nei confronti dei concorrenti che non siano rientrati nella rosa dei premiati.
Le raccolte di poesia concorrenti, accompagnate da una breve nota bio-bibliografica dell’autore, devono essere inviate in sette copie dattiloscritte, con firma autografa, nome, cognome,indirizzo e numero telefonico dello stesso autore, apposti sulla prima pagina di ciascuna delle sette copie, entro il 31 gennaio 2007 (fa fede la data del timbro postale) al seguente recapito:
Contrada della Tartuca
Premio di poesia “Alessandro Tanzi”
Casella postale 177
53100 – Siena (Centro)
E’ prevista una tassa di lettura di 10 euro, che verrà interamente devoluta all’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) da versare sul conto corrente postale n° 71326581 intestato. a Contrada della Tartuca – Premio Tanzi. Attestazione del versamento dovrà essere allegata al plico contenente le opere con cui si intende partecipare al Premio. Le copie delle raccolte poetiche non verranno restituite. La Contrada della Tartuca non utilizzerà in alcun modo le opere pervenute, ad eccezione di quelle premiate, senza l’eventuale previo consenso degli autori.

La Giuria del Premio è formata da:
Antonio Prete, docente di Letterature Comparate all’Università degli Studi di Siena (Presidente);
Roberto Barzanti, saggista (Vice Presidente);
Roberto Gagliardi, insegnante di Letteratura italiana nei Licei classici;
Marco Beck, consulente editoriale;
Agostino D’Ercole, docente dell’Università degli Studi di Siena;
Carlo Fini, giornalista e critico letterario;
Luigi Oliveto, giornalista e scrittore.
E’ implicita nella partecipazione al Premio, l’accettazione di quanto stabilito nel presente regolamento.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
Luigi Oliveto, tel.e fax 0577 282622 / 0577 241247
oppure consultare le pagine web all’indirizzo:
www.tartuca.it
e-mail: tartuca@tartuca.it

Scadenza 31 gennaio 2007

IL CAMALEONTE

Premio letterario nazionale città di Chieri 2007

Poesia, Narrativa, Teatro, Musica
Reading e performance dal vivo, opere inedite e poesie edite
PRESENTAZIONE
Il Camaleonte Premio Letterario Nazionale Città di Chieri 2007, giunto alla sua VI edizione, è organizzato dall’Associazione culturale Il Camaleonte con il patrocinio e il contributo della Città di Chieri, della Provincia di Torino, della Regione Piemonte e della Fondazione C.R.T. Dedicato alle opere inedite in lingua italiana, si pone l’obbiettivo di scoprire e valorizzare i nuovi autori del panorama nazionale che si cimentano con la poesia, la narrativa, il teatro e la musica. Novità di questa VI edizione sono: l’apertura della sezione editi per la poesia; la segnalazione per un’eventuale pubblicazione di una raccolta di poesie del vincitore della sezione poesia inedita (presso la casa editrice Interlinea edizioni) e del romanzo vincitore (presso la casa editrice Instar Libri). Altra novità è la rassegna di reading e performance dal vivo delle opere premiate, che si svolgerà nel centro storico di Chieri in coincidenza con la premiazione. Anche quest’anno la premiazione verrà inserita nel cartellone delle iniziative della Fiera del Libro di Torino, rapportandosi con gli enti e le case editrici del settore presenti alla manifestazione.
REGOLAMENTO
ART. 1 – SEZIONI DEL CONCORSO
Il concorso si articola in cinque sezioni a tema libero. POESIA: per la sezione edita inviare una pubblicazione; per la sezione inedita inviare da sei a dodici poesie di non oltre 40 versi ciascuna (possibilmente estratte da una raccolta organica); NARRATIVA – ROMANZI: inviare un romanzo che non superi le 450.000 battute (corrispondenti a 150 pagine di 40 righe e 75 battute ciascuna); NARRATIVA – RACCONTI: inviare un racconto che non superi le 30.000 battute (corrispondenti a 10 pagine di 40 righe e 75 battute ciascuna); TESTO TEATRALE: inviare un testo (copione) atto a rappresentazione teatrale di qualsiasi genere che non superi le 300.000 battute (corrispondenti a 100 pagine di 40 righe e 75 battute ciascuna); TESTO CANZONE: inviare da uno a tre testi di canzoni di non oltre 40 versi ciascuno.
ART. 2 – PARTECIPANTI
Possono partecipare al concorso gli autori di qualsiasi nazionalità. Le opere presentate dovranno essere esclusivamente in lingua italiana e inedite (tranne che per la sezione poesia editi), ossia mai pubblicate con un editore. Saranno accettate opere pubblicate su giornali o riviste. Sono escluse le opere specifiche per l’infanzia. I concorrenti possono iscriversi contemporaneamente, con opere differenti, a due o più sezioni del concorso.
ART. 3 – MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
La quota di partecipazione è di € 25 per ogni sezione e comprende l’iscrizione al concorso e il tesseramento annuale all’Associazione culturale Il Camaleonte. La quota può essere allegata all’opera in contanti, oppure versata tramite bonifico sul c/c bancario n° 3307/55 intestato a “Il Camaleonte – Compagnia Teatro Chieri”, presso la Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A., ABI 01030, CAB 30360. La ricevuta del bonifico dovrà pervenire unitamente all’opera. I partecipanti devono inviare le loro opere redatte in quattro copie dattiloscritte e suddivise, pena l’esclusione dal concorso, insieme a una copia su floppy disk o cd. Ogni copia deve includere sul frontespizio esclusivamente il titolo, il nome e il cognome o pseudonimo dell’autore. In un documento a parte dovranno essere riportati: i dati dell’autore (nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo di residenza, recapiti telefonici e indirizzo di posta elettronica); il curriculum vitae; l’indicazione della sezione a cui l’opera è iscritta; la dichiarazione dell’autore che confermi la paternità dell’opera; la liberatoria, con firma del dichiarante, relativa ai diritti in materia di privacy così formulata: “Io sottoscritto/a (nome e cognome) autorizzo l’Associazione culturale Il Camaleonte all’uso dei miei dati personali ai sensi della legge 675/96 ai soli fini del concorso”.
Le opere devono pervenire (farà fede il timbro postale)
ENTRO IL 31 GENNAIO 2007 al seguente indirizzo:
FERMO POSTA IL CAMALEONTE, C.SO MATTEOTTI, 10023 CHIERI (TO)
I manoscritti e qualsiasi tipo di elaborato non verranno in nessun caso restituiti. L’Associazione non acquisisce alcun diritto d’autore sulle opere inedite pervenute.
ART. 4 – SVOLGIMENTO
Saranno ammesse alla fase finale del concorso le opere considerate idonee dal comitato di lettura scelto dall’Associazione. La Giuria nomina un vincitore assoluto per ogni sezione del concorso (a meno che non venga ravvisata l’inadeguatezza di tutti i testi, nel qual caso il premio non verrà assegnato). Il giudizio del comitato di lettura e della giuria è insindacabile e inappellabile. La giuria si riunirà per la proclamazione delle opere vincitrici entro il 29 aprile 2007. Farà seguito la comunicazione personale agli autori delle opere premiate e menzionate. I nominativi dei premiati saranno inseriti nel sito dell’Associazione in concomitanza con la data della premiazione. Per quanto non previsto dal presente regolamento, le decisioni spettano autonomamente all’Ente promotore.
LA PREMIAZIONE SI TERRÀ il 12 MAGGIO alla
FIERA DEL LIBRO DI TORINO 2007
ART. 5 – COMITATO D’ONORE E GIURIA
Il Comitato d’onore del concorso è composto da: Gianni Oliva (Assessore alla Cultura della Regione Piemonte), Valter Giuliano (Assessore alla Cultura della Provincia di Torino), Agostino Gay (Sindaco della Città di Chieri), Patrizia Picchi (Assessore per le Risorse Culturali della Città di Chieri), Manuela Olia (Assessore al Sistema Educativo della Città di Chieri), e Rolando Picchioni (Segretario generale della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura di Torino).
Presidente della Giuria è Sergio Zoppi (ordinario di Letteratura Francese presso l’Università degli Studi di Torino, già membro della giuria del Grinzane Cavour), il vicepresidente è Bruno Babando (scrittore, collaboratore de «Il Mondo», direttore di G.R.P. Tv). La Giuria è divisa a seconda delle sezioni. Poesia edita e Poesia inedita: Davide Rondoni (poeta, drammaturgo, direttore del Centro di Poesia Contemporanea di Bologna), Giovanni Tesio (critico letterario, docente di Letteratura Italiana presso l‘Università del Piemonte Orientale di Vercelli), Gianfranco Lauretano (Poeta, critico letterario, direttore di «Clandestino» e «Graphie»), Roberta Castoldi (poetessa), Valentino Fossati (poeta, scrittore, autore teatrale), Tiziana Bueti (docente di lingua italiana e competenze relazionali, responsabile poesia dell’Associazione Il Camaleonte). Narrativa – Romanzi: Paola Mastrocola (scrittrice, docente presso il Liceo Scientifico “A. Monti” di Chieri), Cesare Roccati (giornalista, già caporedattore de «La stampa»), Gaspare Bona (direttore editoriale della casa editrice Instar Libri di Torino), Bruno Babando, Andrea Serra (docente di Storia della Filosofia). Narrativa – Racconti: Luca Beatrice (critico d’arte, giornalista), Marco Drago (scrittore, direttore di «Maltese Narrazioni» e Istituto Barlumen di Milano), Andrea Bajani (scrittore, collaboratore de «La Stampa»), Luca Ragagnin (poeta, scrittore, giornalista). Testo teatrale: Sergio Troiano (attore, doppiatore, interprete di serie televisive su Mediaset), Sara Venturino (autrice, interprete, docente di regia del teatro musicale), Valentino Fossati (poeta, scrittore, autore, responsabile teatro dell’Associazione culturale Il Camaleonte). Testo canzone: Alessandro Rosa (giornalista, redattore de «La Stampa»), Johnson Righeira (musicista), John Vignola (critico musicale e letterario), Domenico Mungo (scrittore, giornalista, collaboratore della casa editrice Tirrenia Stampatori), Isa (cantautrice, ricercatrice dell’I.S.E.M. – Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea – del C.N.R di Torino), Valerio Manni (cantautore, responsabile musica dell’Associazione Il Camaleonte). La Giuria potrà essere integrata da altre personalità fino alla validità del bando. Grazie alla collaborazione con l’Assessorato al Sistema Educativo della Città di Chieri, saranno realizzati dei laboratori di lettura delle opere inviate al concorso con gli studenti degli Istituti Superiori di Chieri, alcuni dei quali entreranno a far parte della Giuria del Premio.
ART. 6 – PREMI*
POESIA (editi): 1° premio: € 1.500
POESIA (inediti): 1° premio: € 1.000 o Pubblicazione
NARRATIVA – ROMANZI: 1° premio: €1.000 o Pubblicazione
NARRATIVA – RACCONTI: 1° premio: € 1.000
TESTO TEATRALE: 1° premio: € 500
TESTO CANZONE: 1° premio: € 300
* Le opere vincitrici delle sezioni Narrativa-Romanzi e Poesia Inediti potranno essere pubblicate dalle case editrici Instar Libri e Interlinea edizioni (qualora la giuria, l’editore e l’ente promotore le giudicassero meritevoli), altrimenti verrà corrisposto un premio in denaro. L’opera vincitrice della sezione Teatro potrà essere messa in scena dalla Compagnia Teatro Chieri in occasione delle performance dal vivo che si terranno nel centro storico di Chieri (qualora la giuria e l’ente promotore la giudicassero idonea alla messa in scena).
Segreteria del Premio: Tiziana Bueti
cell. 348.24.30.455; tiziana@ilcamaleonte.info
WWW.ILCAMALEONTE.INFO
Ente promotore:
Associazione culturale Il Camaleonte – Compagnia Teatro Chieri
Via Principe Amedeo, 1 – Chieri (TO)
Tel. 011.4230112
Direzione artistica
Valerio Manni Vigliaturo

Scadenza 31 gennaio 2007

Teatro

CHE FINE HA FATTO IAGO?

Progetto per un Centro di scrittura teatrale
alla casa dei Teatri di Roma
a cura di Nicola Fano
per la Eskimo s.r.l.
Il Centro di scrittura teatrale Che fine ha fatto Iago? si propone di favorire e accompagnare nuove scritture sceniche anche sfruttando l’enorme patrimonio critico e testuale presente alla Casa dei Teatri di Roma. Il fine è quello di dar vita a copioni della scena che poggino le loro strutture e i loro riferimenti sui classici per la scena d’ogni tempo; il mezzo è quello di ospitare alla Casa dei Teatri autori che vogliano misurarsi con quel patrimonio anche usando gli strumenti bibliografici presenti nella struttura di Villa Pamphilij.
L’idea, infatti, è quella di dar vita a dei testi che in qualche modo immaginino un seguito alle vicende dei personaggi più noti del repertorio teatrale, letterario, cinematografico o dei fumetti: che cosa succede, dopo la fine di una storia, agli eroi dei classici? A questa semplice domanda dovranno rispondere i lavori promossi dal Centro di scrittura.
Il lavoro del Centro si svilupperà in tre fasi. La prima (entro il prossimo 20 dicembre) consiste in un vero e proprio concorso aperto a tutti coloro che vorranno inviare progetti di scrittura. Scelti i cinque progetti vincitore, a febbraio 2007 scatterà la seconda fase che sarà quella della scrittura vera e propria, accompagnata da una serie di incontri con esperti di teatro. La terza fase, nell’estate del 2007, sarà quella della presentazione al pubblico dei testi “vincitori” mediante letture drammatizzate.
I cinque autori vincitori, infine, potranno disporre delle strutture della Casa dei Teatri, nonché della sua biblioteca, per portare a termine i loro copioni ed eventualmente concordare con una compagnia teatrale a propria scelta un successivo progetto di allestimento.
Casa dei Teatri
Villino Corsini – Villa Doria Pamphilj
largo 3 giugno 1849 Roma
ang. via di San Pancrazio (ingr. Arco dei Quattro Venti)
Orario di apertura: da martedì a domenica ore 10-17
lunedì chiuso
Tel. 06.45440707
www.comune.roma.it
eventi.casadeiteatri@bibliotechediroma.it
concorso.casadeiteatri@bibliotechediroma.it

Biblioteca Casa dei Teatri
Biblioteche di Roma
Orario di apertura:
da martedì a domenica ore 10-17
lunedì chiuso
Tel. 06.45430968
Fax 06.45430969
www.bibliotechediroma.it
casadeiteatri@bibliotechediroma.it
COMUNE DI ROMA Eskimo srl
Biblioteche di Roma
Che fine ha fatto Iago?
BANDO DI CONCORSO
Art. 1
Il presente bando disciplina la I edizione del Centro di scrittura teatrale “Che fine ha fatto Iago?” organizzato da Eskimo per le Biblioteche di Roma alla Casa dei Teatri. Il Centro, per l’anno 2006/2007, è aperto a cinque autori che saranno selezionati mediante il presente concorso.
Art. 2
1. Al concorso possono partecipare progetti di scrittura teatrale di autori italiani e stranieri viventi, che non abbiano compiuto il 36esimo anno d’età.
2. I progetti di scrittura teatrale dovranno essere redatti in lingua italiana e non superare la lunghezza di 5000 battute circa. Dovranno ipotizzare un testo teatrale che abbia come base di partenza un classico della letteratura, del teatro, del cinema o dei fumetti. Il progetto di scrittura, dunque, dovrà essere un seguito, un antefatto, un intermezzo, una parodia o un aggiornamento di un classico.
3. La partecipazione al Premio è gratuita.
4. Ciascun autore può partecipare al Concorso con un solo progetto.
5. Per la partecipazione, gli autori dovranno inviare numero 5 (cinque) copie del progetto ciascuna recante il nome dell’autore e il curriculum vitae contenente le generalità anagrafiche e i recapiti dell’autore stesso.
6. I progetti dovranno essere inviati, entro le ore 12.00 del 20 dicembre 2006, in busta chiusa all’indirizzo:
COMUNE DI ROMA – Dipartimento IV
Piazza Campitelli, 7
00186 ROMA
Il plico dovrà recare in calce la dicitura “Concorso di scrittura teatrale: Che fine ha fatto Iago? – Casa dei Teatri”.
7. Una giuria di esperti di varie ambiti della produzione e della creazione teatrale provvederà a selezionare i cinque progetti vincenti entro il 31 gennaio del 2007.
Art. 3
Gli autori dei progetti vincenti dovranno scrivere i propri copioni entro il 31 maggio 2007. Nel corso del loro lavoro, saranno assistiti dalla segreteria organizzativa del Centro di scrittura teatrale “Che fine ha fatto Iago?” e comunque saranno chiamati a partecipare a cinque incontri con gli esperti della giuria. Gli incontri, in ogni modo, saranno aperti al pubblico.
Art. 4
Nel corso dell’estate del 2007, il Centro di scrittura teatrale “Che fine ha fatto Iago?” provvederà a presentare al pubblico i cinque testi mediante una loro lettura drammatizzata realizzata da attori professionisti.
Art. 5
I progetti pervenuti non saranno restituiti e andranno a costituire l’Archivio del Centro di scrittura teatrale “Che fine ha fatto Iago?”.
Art. 6
I dati personali verranno trattati nel rispetto della normativa vigente in materia di privacy.
Art. 7
I vincitori del Concorso verranno avvisati tramite comunicazione scritta.
Art. 8
La partecipazione al concorso implica l’accettazione di tutte le norme contenute nel presente bando. Il Foro competente per eventuali controversie è quello di Roma.
Art. 9
La Segreteria del Centro di scrittura teatrale “Che fine ha fatto Iago?” ha sede presso la Casa dei Teatri, Villino Corsini, Villa Doria Pamphilj, Largo 3 giugno 1849, 00165 Roma. Tel. 06.45430968.

Scadenza 20 dicembre 2007

IL CAMALEONTE

Premio letterario nazionale città di Chieri 2007

Poesia, Narrativa, Teatro, Musica
Reading e performance dal vivo, opere inedite e poesie edite
PRESENTAZIONE
Il Camaleonte Premio Letterario Nazionale Città di Chieri 2007, giunto alla sua VI edizione, è organizzato dall’Associazione culturale Il Camaleonte con il patrocinio e il contributo della Città di Chieri, della Provincia di Torino, della Regione Piemonte e della Fondazione C.R.T. Dedicato alle opere inedite in lingua italiana, si pone l’obbiettivo di scoprire e valorizzare i nuovi autori del panorama nazionale che si cimentano con la poesia, la narrativa, il teatro e la musica. Novità di questa VI edizione sono: l’apertura della sezione editi per la poesia; la segnalazione per un’eventuale pubblicazione di una raccolta di poesie del vincitore della sezione poesia inedita (presso la casa editrice Interlinea edizioni) e del romanzo vincitore (presso la casa editrice Instar Libri). Altra novità è la rassegna di reading e performance dal vivo delle opere premiate, che si svolgerà nel centro storico di Chieri in coincidenza con la premiazione. Anche quest’anno la premiazione verrà inserita nel cartellone delle iniziative della Fiera del Libro di Torino, rapportandosi con gli enti e le case editrici del settore presenti alla manifestazione.
REGOLAMENTO
ART. 1 – SEZIONI DEL CONCORSO
Il concorso si articola in cinque sezioni a tema libero. POESIA: per la sezione edita inviare una pubblicazione; per la sezione inedita inviare da sei a dodici poesie di non oltre 40 versi ciascuna (possibilmente estratte da una raccolta organica); NARRATIVA – ROMANZI: inviare un romanzo che non superi le 450.000 battute (corrispondenti a 150 pagine di 40 righe e 75 battute ciascuna); NARRATIVA – RACCONTI: inviare un racconto che non superi le 30.000 battute (corrispondenti a 10 pagine di 40 righe e 75 battute ciascuna); TESTO TEATRALE: inviare un testo (copione) atto a rappresentazione teatrale di qualsiasi genere che non superi le 300.000 battute (corrispondenti a 100 pagine di 40 righe e 75 battute ciascuna); TESTO CANZONE: inviare da uno a tre testi di canzoni di non oltre 40 versi ciascuno.
ART. 2 – PARTECIPANTI
Possono partecipare al concorso gli autori di qualsiasi nazionalità. Le opere presentate dovranno essere esclusivamente in lingua italiana e inedite (tranne che per la sezione poesia editi), ossia mai pubblicate con un editore. Saranno accettate opere pubblicate su giornali o riviste. Sono escluse le opere specifiche per l’infanzia. I concorrenti possono iscriversi contemporaneamente, con opere differenti, a due o più sezioni del concorso.
ART. 3 – MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
La quota di partecipazione è di € 25 per ogni sezione e comprende l’iscrizione al concorso e il tesseramento annuale all’Associazione culturale Il Camaleonte. La quota può essere allegata all’opera in contanti, oppure versata tramite bonifico sul c/c bancario n° 3307/55 intestato a “Il Camaleonte – Compagnia Teatro Chieri”, presso la Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A., ABI 01030, CAB 30360. La ricevuta del bonifico dovrà pervenire unitamente all’opera. I partecipanti devono inviare le loro opere redatte in quattro copie dattiloscritte e suddivise, pena l’esclusione dal concorso, insieme a una copia su floppy disk o cd. Ogni copia deve includere sul frontespizio esclusivamente il titolo, il nome e il cognome o pseudonimo dell’autore. In un documento a parte dovranno essere riportati: i dati dell’autore (nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo di residenza, recapiti telefonici

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'