Condividi su facebook
Condividi su twitter

Luglio 2006 e altro

di

Data

Cinema: Dire e fare Narrativa: Lama e trama Poesia: Teatro: Cinema DIRE e FARE IX Rassegna dell’Innovazione nella Pubblica Amministrazione Carrara, 15 – 18 novembre 2006 CITTADININCORTO IO E LA[…]
  • Cinema: Dire e fare
  • Narrativa: Lama e trama
  • Poesia:
  • Teatro:

Cinema

DIRE e FARE

IX Rassegna dell’Innovazione nella Pubblica Amministrazione
Carrara, 15 – 18 novembre 2006

CITTADININCORTO
IO E LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
concorso per cortometraggi
in collaborazione con Festival dei Popoli
La premiazione si terrà durante uno dei quattro giorni della rassegna

REGOLAMENTO
Art.1
La IX edizione di Dire&Fare – Rassegna dell’Innovazione nella Pubblica Amministrazione organizza insieme al Festival dei Popoli la prima edizione di Cittadinincorto – Io e la Pubblica Amministrazione, Concorso nazionale per cortometraggi della durata massima di 30 minuti.
Il concorso vuole offrire agli autori la possibilità di esprimere attraverso il mezzo audiovisivo la propria visione del rapporto tra il cittadino e la Pubblica Amministrazione italiana. Il concorso è rivolto a registi professionisti e non, che presentino opere realizzate singolarmente o in gruppo non anteriori al dicembre 2003. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti, senza limite di età o di provenienza, purché venga rispettato il tema del concorso.
Art. 2
La partecipazione è aperta ad opere di ogni genere (film a soggetto, di animazione, documentari) e di qualsiasi formato (pellicola e video) della durata massima di 30 minuti. Per durata del film si intende l’intervallo di tempo che intercorre dalla prima all’ultima immagine e/o suono, titoli di testa e di coda compresi. Le opere di durata superiore non saranno prese in considerazione per la selezione, indipendentemente dal loro valore artistico.
Art. 3
Per partecipare alla preselezione, le opere dovranno pervenire in formato DVD o VHS. Le copie dovranno giungere in ottime condizioni, pena l’esclusione dalla selezione. Ogni opera dovrà essere pervenire, con la scheda di iscrizione debitamente compilata e firmata, entro e non oltre il 1 ottobre 2006 (data del timbro postale) al seguente indirizzo:
COMUNICA srl
Via Cavour 8
50122 Firenze
tel. 055 2645261
corto@dire-fare.net
Art. 4
La partecipazione al concorso è gratuita.
Le opere inviate dovranno riportare le indicazioni di titolo, autore, durata, anno di produzione ben evidenti sulla custodia e sul supporto. Ogni supporto potrà contenere una sola opera (pena l’esclusione dalla selezione), ma ogni autore potrà partecipare con più opere.
Art. 5
Un’apposita giuria premierà le opere migliori ed assegnerà eventuali menzioni speciali.
Premio al primo classificato di € 2000, al secondo classificato di € 1000, al terzo classificato di € 500 (importo lordo delle ritenute di legge).
Le opere selezionate e vincitrici saranno proiettate in formato video (Betacam sp, DVD) nel corso della IX edizione di Dire&Fare, Carrara, durante uno dei quattro giorni della rassegna (luogo da definire).
Art. 6
L’autore dell’opera vincitrice verrà avvisato tempestivamente sulla programmazione della propria opera all’interno della Rassegna.
Art. 7
Con l’iscrizione al concorso, ogni singolo autore risponde del contenuto delle sue opere. Gli aventi diritto autorizzano esplicitamente Dire&Fare e il Festival dei Popoli ad effettuare duplicazioni e proiezioni (anche parziali) delle opere inviate, esclusivamente a fini culturali e/o per la promozione dell’iniziativa anche in tempi successivi a questa.
Art. 8
Gli organizzatori del concorso, pur impegnandosi nella cura e nella custodia delle opere selezionate pervenute, non si assumono responsabilità per eventuali furti, danneggiamenti o smarrimenti che queste dovessero subire dal momento dell’arrivo a quello della manifestazione.
Art. 9
Gli organizzatori si impegnano a rispedire al mittente (all’indirizzo indicato nella scheda di iscrizione) solo le opere selezionate pervenute nei formati di proiezione.
Art. 10
Le opere (VHS e DVD) ricevute per la selezione e i relativi materiali (fotografie, materiali promozionali e a stampa) non verranno restituiti.
Art. 11
I risultati della selezione verranno comunicati entro il 20 ottobre 2006.
Art. 12
La partecipazione al concorso implica l’accettazione integrale del presente regolamento. Il giudizio finale su casi controversi e su quanto non espressamente previsto spetta a Dire&Fare e alla Direzione del Festival dei Popoli.

Data

Nome e cognome

Firma per accettazione

Scadenza 1 ottobre 2006

Narrativa

LAMA E TRAMA

Art. 1 – La città di Maniago e la Provincia di Pordenone in collaborazione con l’Associazione Pro Maniago, bandiscono la quarta edizione del concorso letterario LAMA E TRAMA per racconti di genere giallo e noir. La partecipazione è aperta a tutti i cittadini italiani, europei, extraeuropei, senza limiti di età.
Art. 2 – Il tema del concorso è legato alle lame e ai coltelli, prodotto che contraddistingue l’industria e l’artigianato di Maniago, denominata appunto Città delle Coltellerie. I fabbri maniaghesi sin dalla seconda metà del 1400 hanno coltivato e perfezionato un’abilità particolare nel forgiare il metallo, dando forma a coltelli, utensili per contadini e boscaioli, nonché spade ed altre armi per le truppe della Serenissima Repubblica di Venezia. Questa tradizione tuttora si protrae e porta Maniago a primeggiare in tutto il mondo per la sua qualificata produzione.
Art. 3 – I racconti di genere giallo e noir dovranno ispirarsi esclusivamente a lame e/o armi e oggetti da taglio, per sviluppare con libera creatività l’intreccio della narrazione. L’elaborato dovrà essere rigorosamente inedito e in lingua italiana. Ogni autore potrà partecipare con un solo elaborato. L’elaborato dovrà pervenire entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 25 settembre 2006 (farà fede la data del timbro postale), in 5 copie dattiloscritte o a stampa di computer, al seguente indirizzo:
ASSOCIAZIONE PRO MANIAGO
Via Umberto I° n. 2
Casella Postale n. 74
33085 – MANIAGO (PN)
Sulla busta potranno essere riportate le generalità del mittente, nel caso di eventuale restituzione al mittente stesso dovuta a disguidi postali. L’organizzazione provvederà, all’arrivo, a estrarre i materiali dalla busta e a distruggere la medesima, per garantire l’anonimato degli elaborati. L’organizzazione non risponderà a eventuali richieste, comunque pervenute, circa l’arrivo dei plichi (è dunque consigliato, ma non obbligatorio, l’invio a mezzo raccomandata A.R.).
Art. 4 – Il testo del racconto (titolo escluso), che in nessun caso verrà restituito all’autore, dovrà avere una lunghezza massima di 14.400 battute spazi inclusi. L’elaborato dovrà essere stampato o dattiloscritto solo su carta formato A4. Le copie degli elaborati dovranno essere anonime, e recanti vicino al titolo un codice scelto dall’autore. Stesso codice e titolo dovranno essere ripetuti su una busta chiusa che dovrà contenere al suo interno un foglio ove siano riportati in maniera assolutamente chiara e leggibile: le generalità dell’autore/autrice (nome e cognome), il suo indirizzo (completo di via, numero civico, codice di avviamento postale, località di residenza e provincia), recapiti telefonici ed elettronici (indirizzo e-mail), insieme a una dichiarazione liberatoria che autorizzi l’eventuale pubblicazione dell’opera.
Art. 5 – Gli elaborati che non rispettano le caratteristiche richieste saranno esclusi dal concorso, senza alcun obbligo di comunicazione da parte dell’organizzazione. L’organizzazione si riserva di pubblicare le opere vincitrici e segnalate come meritevoli dalla giuria.
Art. 6 – La giuria della 4° edizione 2006 del concorso Lama e trama è composta da 5 membri:
Luigi Bernardi (scrittore), presidente;
Piergiorgio Di Cara (scrittore);
Franco Limardi (scrittore);
Annamaria Poggioli (Assessore alla Cultura del Comune di Maniago);
Viviana Urban (Assessore alle Attività produttive del Comune di Maniago).
Art. 7 – A insindacabile giudizio della giuria, saranno assegnati i seguenti premi:
a) al 1° classificato assoluto, vincitore della 4° edizione del concorso: premio in denaro del valore di 1.500 Euro più coltello artigianale “Lama e trama”, realizzato dai maestri coltellinai maniaghesi;
b) e c) a ciascuno degli autori di 2 opere segnalate ex aequo: premio in denaro del valore di 500 Euro più coltello artigianale “Lama e trama”, realizzato dai maestri coltellinai maniaghesi.
d) Sezione speciale “LAMA (FORCHETTA) E TRAMA”. Fra tutti i racconti partecipanti, la giuria – in questo caso coadiuvata dalla Sig.ra Cinzia Scaffidi dell’Associazione Slow Food – selezionerà un racconto che, oltre alla caratteristiche regolamentari, presenti anche un’ambientazione o elementi specifici inerenti il cibo e la cultura gastronomica. Il racconto riceverà un premio di euro 500 offerti dallo Slow Food di Maniago. Il premio speciale, che sarà assegnato indipendentemente dalla classifica generale di Lama e Trama, garantirà anche la pubblicazione del racconto nell’antologia annuale. Tutti i premi sono al netto della ritenuta fiscale del 25% e comprensivi di eventuale I.V.A.
I vincitori verranno contattati telefonicamente e a mezzo telegramma con adeguato anticipo rispetto alla data della premiazione (vedi Art. 9). Il premio dovrà essere ritirato personalmente dai vincitori o – in caso di impossibilità – da un familiare o persona di fiducia tramite delega scritta.
Art. 8 – L’organizzazione non è tenuta in alcun modo a comunicare ai partecipanti notizie circa le valutazioni espresse dalla giuria sulle opere in concorso: non saranno dunque tenute in considerazione eventuali richieste di giudizi o pareri. L’organizzazione divulgherà esclusivamente i nomi degli autori e i titoli delle opere premiate, oltre ai nomi degli autori e ai titoli delle opere segnalate come meritevoli dalla giuria. Non verrà data risposta ai messaggi di posta elettronica che dovessero contenere quesiti già espressamente chiariti dal presente regolamento.
Art. 9 – La premiazione avrà nel mese di novembre 2006 presso il Comune di Maniago (Pn). La partecipazione al concorso comporta la totale accettazione del presente regolamento.
PROMOTORI & PARTNER
Comune di Maniago
Pro Maniago
Consorzio Coltellinai Maniago
Provincia di Pordenone
Regione Friuli V. G.
Fondazione CRUP
Slow Food
NOTA BENE – Si ricorda ai concorrenti:
1. che – al termine dei lavori di valutazione da parte della giuria – verranno resi noti, nei tempi e nei modi scelti dall’organizzazione, SOLO i nomi del vincitore, dei due segnalati ex aequo e dei dieci racconti selezionati per la pubblicazione nell’antologia di Lama e trama; la giuria NON fornirà né giudizi né valutazioni nel merito dei singoli racconti né altra informazione circa i piazzamenti;
2. che NON verranno prese in considerazione richieste di informazioni, comunque pervenute, che facciano riferimento a questioni chiaramente contenute nel presente regolamento.

Scadenza 25 settembre 2006

Poesia

Teatro

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'