Condividi su facebook
Condividi su twitter

Febbraio 2006 e altro

di

Data

Cinema: Cortometraggi per il centenario della CGIL, Inventa un film, Reggio Film Festival Narrativa: Le quattro porte-Memorial Romano Gamberini, Caffè letterario Moak, Rill Poesia: Le quattro porte-Memorial Romano Gamberini, Alfonso[…]
  • Cinema: Cortometraggi per il centenario della CGIL, Inventa un film, Reggio Film Festival
  • Narrativa: Le quattro porte-Memorial Romano Gamberini, Caffè letterario Moak, Rill
  • Poesia: Le quattro porte-Memorial Romano Gamberini, Alfonso Gatto

Cinema

CORTOMETRAGGI PER IL CENTENARIO DELLA CGIL

Premessa
L’Associazione per il Centenario della CGIL, appositamente costituita per celebrare nel corso del 2006 il Centenario dalla nascita, indice – in collaborazione con il Festival di Terni “CINEMA E LAVORO, CINEMA E’ LAVORO” – un Bando di Concorso per la realizzazione di opere audiovisive di “cortometraggio”.

Art. 1 – Oggetto del Bando
Il concorso denominato “Cortometraggi per il Centenario della CGIL” ha per oggetto l’ideazione e la realizzazione di cortometraggi aventi per tema, indipendentemente dai linguaggi narrativi che si intendono utilizzare, le problematiche di carattere sociale e del lavoro, con particolare riferimento a:
La condizione economica e sociale dei lavoratori, l’esperienza lavorativa come universo sociale e come mezzo di realizzazione individuale;
I diritti civili, politici e sindacali nel luogo di lavoro; le pari opportunità nel lavoro (fra i generi, le generazioni, le diverse identità etniche, culturali, ecc.);
La conoscenza come condizioni per il pieno inserimento sociale, lo studio, la scuola anche come ambiente di vita. Le difficoltà che segnano i percorsi individuali fra scuola, inserimento lavorativo, apprendimento lungo l’arco della vita.
I concorrenti dovranno presentare opere conformi al soggetto.
Art. 2 – Destinatari
Il presente Bando è riservato a film-makers e registi professionisti e non professionisti di ogni Nazionalità purché residenti in Italia. Ogni concorrente ha la facoltà di presentare una sola opera.
Art. 3 – Regolarità delle opere
Ogni autore dichiara di essere titolare di tutti i diritti di utilizzazione dell’opera e assicura che i contenuti della stessa sono nella sua disponibilità e non violano leggi e regolamenti vigenti o diritti di terzi e, in particolare, il diritto d’autore, diritto all’immagine, segni distintivi, brevetto per invenzioni industriali. Assicura e dichiara, inoltre, che l’opera non presenta contenuti a carattere diffamatorio.
In ogni caso l’autore solleva l’organizzazione da tutte le perdite, danni, responsabilità, costi e oneri di qualsivoglia natura che dovessero essere sostenuti a causa del contenuto della sua opera e della sua proiezione in pubblico.
Compete all’Autore l’eventuale tutela SIAE dell’opera ed il pagamento dei relativi diritti di esecuzione in caso di utilizzo di musiche di repertorio create da terzi.
Art. 4 – Caratteristiche delle opere
Le opere da presentare al concorso sono divise in due categorie di durata:
Prima categoria della durata massima di 5 minuti;
Seconda categoria della durata massima di 15 minuti.
Saranno ammessi al Concorso solo film “finiti” e completi della “Scheda di presentazione” compilata in tutte le sue parti ed allegata al presente bando.
Le opere dovranno essere presentate su supporto digitale DVD alla massima qualità e risoluzione.
Possono essere presentati al concorso i filmati dal contenuto e della durata sopraindicati anche se realizzati prima del pubblicazione del presente bando purché “inediti” e realizzati non prima del 1° Gennaio 2004.
Art. 5 – Categorie ammesse e premi
Le categorie ed i relativi premi del concorso sono i seguenti:
5 Premi da € 2.000 ciascuno, per 5 corti della categoria 5 Minuti
5 Premi da € 2.000 ciascuno, per 5 corti della categoria 15 Minuti
5 Premi da € 1.000 ciascuno, per 5 corti della categoria 5 Minuti
5 Premi da € 1.000 ciascuno, per 5 corti della categoria 15 Minuti
Art. 6 – Modalità di presentazione delle candidature
I supporti dovranno essere spediti o consegnati a mano in involucri robusti e non deformabili. Il plico dovrà contenere il materiale filmato e recare ben visibile la dicitura ““Cortometraggi per il Centenario della CGIL”.
Il plico dovrà inoltre contenere:
· Modulo di iscrizione compilato e controfirmato con allegata fotocopia di un documento di identità (Allegato 1);
· Scheda di presentazione (Allegato.2) compilata in tutti i campi.
Le spese di trasporto di tutti i materiali saranno a carico dei partecipanti
Art. 7 – Termini di presentazione
Le domande dovranno essere inviate, a pena di decadenza, entro e non oltre il 28/02/2006 (farà fede la data di spedizione del timbro postale) a mezzo posta, all’indirizzo:
Associazione Centenario CGIL – Concorso per Corti
Corso d’Italia, 25 00198 Roma.
Le domande potranno, inoltre, essere consegnate a mano presso lo stesso indirizzo entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 28/02/2006.
Nessuna responsabilità potrà essere addebitata agli organizzatori in caso di mancato arrivo o smarrimento del materiale.
Art. 8 – Selezione e Valutazione delle opere
Una commissione appositamente costituita dall’Associazione Centenario CGIL e composta da critici, autori cinematografici ed esperti di chiara fama, effettuerà la selezione per verificare preventivamente e a suo insindacabile giudizio la rispondenza dei filmati alle finalità ed al tema del concorso.
La stessa commissione una volta selezionati i filmati ammessi assegnerà i premi di cui all’art. 5 del presente bando.
Art. 9 – Costituzione delle graduatorie
La comunicazione degli esiti della selezione, e quindi i nominativi dei finalisti, saranno resi noti via e-mail a tutti i partecipanti almeno 30 giorni prima dello svolgimento del Festival di Terni.
E’ prevista la pubblicazione dei risultati nel sito internet ufficiale della manifestazione.
Art. 10 – Cerimonia di premiazione
Gli autori selezionati per il concorso riceveranno avviso scritto inoltrato a mezzo e-mail riportante la data e l’orario in cui le loro opere saranno proiettate in una apposita serata in occasione del Festival di Terni Edizione 2006: “Cinema e Lavoro, cinema è Lavoro”.
L’assegnazione dei premi in denaro è vincolata alla partecipazione dei finalisti alla serata.
In caso di impedimento o di impossibilità, il vincitore potrà essere sostituito/rappresentato da altra persona formalmente delegata che abbia avuto parte attiva in qualsiasi ruolo (produttivo o artistico) alla realizzazione del film.
Gli autori di tutte le opere vincitrici o loro delegati potranno intervenire alla serata conclusiva in qualità di ospiti del Festival stesso.
Art. 11 – Promozione ed utilizzo delle opere
L’associazione si riserva di promuovere la programmazione delle opere presentate attraverso le proprie strutture, spazi ed ogni luogo idoneo, restando inteso che con la partecipazione al concorso i partecipanti riconoscono alla associazione medesima la facoltà di disporre liberamente e permanentemente delle opere presentate, nel rispetto della legislazione vigente in materia di diritti d’autore.
L’Associazione si riserva la facoltà di pubblicare sul proprio sito internet le opere, con lo scopo di pubblicizzare le stesse e di raccogliere il gradimento e le opinioni del pubblico.
Le opere inviate non saranno restituite e rimarranno a disposizione per la consultazione presso l’archivio Storico Audiovisivo del Movimento Operaio.
Art 12 – Adempimenti previsti
L’autore o gli autori si impegnano a far sottoscrivere agli interpreti delle opere presentate una dichiarazione che autorizza l’Associazione promotrice a programmare pubblicamente le opere presentate al concorso.
Art. 13 – Trattamento dei dati
I partecipanti al concorso, attraverso il modulo di iscrizione autorizzano l’Associazione l’Ente Organizzatore del Festival, ai sensi della legge 675/1996, al trattamento dei dati personali e ad utilizzare il loro nominativo e relativo indirizzo per gli usi connessi alla manifestazione. Il titale dei dati personali inviati sarà l’Associazione.
Ai sensi dell’art. 13 L. 675/96 i dati saranno a disposizione per qualsiasi correzione o modifica relativa al loro utilizzo.
Art. 14 – Foro competente
La partecipazione al concorso implica l’accettazione integrale del presente bando/regolamento.
Per ogni controversia derivante dall’utilizzo delle opere filmiche, sarà competente il foro di Roma.
Allegato 1
MODULO ISCRIZIONE
Il sottoscritto/a _______________________________________________________
Nato/a _______________________________________________________________
Residente alla Via _____________________________________________________
C.A.P. ________________________ Città ________________________________
Prov. di _______________________
Nazionalità _________________________________
Telefono ___________________________________
DICHIARA
– di accettare le condizioni previste dal Bando di Concorso per i “Cortometraggi per il Centenario della CGIL”;
– di essere informato delle modalità del trattamento dei dati consapevolmente indicati nel modulo di iscrizione, ai sensi e per gli effetti della legge 196/03;
– di avere la piena titolarità dei diritti d’autore (legge 633/1941), accordati sull’opera cinematografica presentata in Concorso dal sottoscritto.
Data ……………………
Firma ……………………………………………….
Allegato 2

SCHEDA DI PRESENTAZIONE

TITOLO DEL CORTO ____________________________________________

DATI DEL REGISTA

Nome e cognome ________________________________________________

data di nascita _________________________

Via __________________________________________ CAP _________

Città ____________________________ Prov _______

Nazionalità _ ________________________ Telefono _______________________

Fax _______________________________

E-mail _____________________________________________

DATI DEL PRODUTTORE

Nome e ragione sociale ______________________________________________

Via __________________________________________ CAP __________

Città ____________________________ Prov. ______

Nazionalità _______________________________ T elefono ___________________

Fax __________________________

E-mail ____________________________________________

TITOLI

Soggetto ____________________________________

Sceneggiatura _______________________________________

Operatore alla camera ___________________________________

Costumi _________________________________

Dir. Della fotografia _____________________________________

Musiche originali ____________________________

Montaggio ________________________________________

Effetti speciali ___________________________________

Scenografia ________________________________________

Trucco _______________________________________

Interpreti principali _____________________________________

____________________________________________________

La trama del corto in tre righe

____________________________________________________

____________________________________________________

____________________________________________________

Tecnicamente

Durata del corto in minuti _________________________________

L’opera è presentata nel formato __________________

Scadenza 28 febbraio 2006

INVENTA UN FILM

ORGANIZZATO DALL’ASSOCIAZIONE CULTURALE CINEMA E SOCIETA’ DI LENOLA (LT) CON IL CONTRIBUTO DI TECHNICOLOR, TECHNOVISION, ARCO MULTIMEDIA, SEFIT CDC, PANALIGHT, AUGUSTUS COLOR, LVR, PROVINCIA DI LATINA E COMUNE DI LENOLA
L’Associazione Culturale Cinema e Società
ORGANIZZA
la nona edizione del Premio “Inventa un film”.
L’iscrizione è gratuita ed aperta a tutti: associazioni, movimenti, scuole, singoli artisti.
Per iscriversi bisogna, entro il 28 febbraio 2006, consegnare o inviare (fa fede in questo caso il timbro postale) alla segreteria del nostro concorso ASSOCIAZIONE CULTURALE CINEMA E SOCIETA’ “INVENTA UN FILM” piazza Pandozj 6 04025 Lenola (LT) tel. 0771/589009 una o più lavori (durata massima 30 minuti – formato VHS o DVD) aventi il seguente tema : TEMPI MODERNI.
Ad ogni lavoro inviato i partecipanti dovranno allegare una scheda di partecipazione firmata con indicazione del titolo del film e con informazioni riguardanti la regia, il soggetto, la sceneggiatura, la colonna sonora, il formato, il montaggio, la produzione, gli interpreti, la durata (comprensiva di titoli di testa e di coda), la sinossi dell’opera stessa. Gli autori possono fornire, se lo ritengono opportuno, anche ulteriori informazioni.
I film verranno proiettati a Lenola nel 2006. (Tutte le date relative sia alle fasi eliminatorie, sia alle fasi finali verranno comunicate dalla nostra associazione ai partecipanti nel periodo 15-31 marzo 2006.)
La giuria sarà composta da giornalisti , da autorevoli critici cinematografici e da personaggi del mondo dello spettacolo.
Due sono le sezioni principali in cui si articola il concorso: quella degli autori italiani e quella degli autori esteri.
Per gli autori italiani il primo premio consiste in mezzi tecnici per la realizzazione di un nuovo cortometraggio per un valore di circa 10.000 euro offerti da Technicolor, Technovision, Sefit CDC, Arco Multimedia, Panalight, Augustus Color e LVR. Verranno inoltre premiati il secondo classificato, il terzo classificato, il miglior regista, la migliore sceneggiatura, il miglior interprete, il miglior montaggio, la migliore colonna sonora originale, la migliore fotografia. Verrà inoltre conferito il “Premio Messaggio Importante”.
Inoltre per il sesto anno consecutivo verrà premiata anche la migliore scuola con il premio “Una scuola per il cinema Qualitel”.
Fino ad una settimana prima delle proiezioni, per avere una migliore visione del proprio lavoro, un partecipante può sostituire il lavoro inviato con un’altra copia o con l’originale. Naturalmente i contenuti, le scene, la durata, la colonna sonora e il montaggio dovranno essere perfettamente uguali a quelli del lavoro inviato o consegnato precedentemente.
L’organizzazione, pur impegnandosi rigorosamente nella cura e nella custodia delle opere pervenute, non si assume responsabilità per eventuali danneggiamenti o smarrimenti che queste dovessero subire.
Le opere consegnate o inviate verranno restituite su richiesta degli iscritti. L’Associazione Culturale Cinema e Società si riserva di mantenere nell’archivio della propria sede una copia di ogni lavoro inviato.
Le opere consegnate o inviate verranno proiettate dalla nostra associazione solo durante la manifestazione “NONO CONCORSO INVENTA UN FILM LENOLA 2006”.
L’Associazione Culturale Cinema e Società lascia alla giuria competente il compito di valutare i lavori e di conferire premi, ma comunque si riserva il diritto di escludere a priori tutte quelle opere
1)palesemente lesive dei diritti umani e sociali
2)chiaramente non aderenti al tema
3)già proiettate nelle edizioni precedenti di Inventa un Film
Tutti i lavori selezionati verranno inseriti nell’opuscolo realizzato dall’Associazione, la quale pubblicizzerà le opere premiate sulla stampa nazionale. Pur dando la possibilità di inviare più opere, verrà proiettata al massimo un’opera per ogni autore.
Ai sensi della legge 675/ 96 si assicura che tutti i dati personali dei quali si entrerà in possesso verranno usati solo per quanto attiene il concorso in esame.
Ciascun autore risponde del contenuto delle proprie opere. La partecipazione al concorso implica l’accettazione integrale del presente regolamento. Spetta all’Associazione il giudizio finale sui casi controversi.
Per ulteriori informazioni: Ermete Labbadia (340/8014229) inventaunfilm@inventaunfilm.it www.inventaunfilm.it
Lenola 19 ottobre 2005
IL PRESIDENTE
Ermete Labbadia

Scadenza 28 febbraio 2006

REGGIO FILM FESTIVAL

1. E’ indetto il 5° Reggio Film Festival, dedicato al tema Children.
2. Il concorso è rivolto ai registi italiani e stranieri che abbiano realizzato cortometraggi e si articola nelle seguenti sezioni:
Children – riservata a cortometraggi di ogni formato di durata non superiore agli 8 minuti
ReMida – riservata a video-blob di durata non superiore agli 8 minuti realizzati assemblando materiali audiovisivi preesistenti
Scuola – riservata a cortometraggi di durata non superiore agli 8 minuti prodotti da scuole di ogni ordine e grado
Spazio Libero – sezione non vincolata al tema o a limiti di durata
3. L’opera deve essere inviata in formato DVD-video e non verrà restituita
4. L’iscrizione al festival è gratuita
5. Le opere dovranno essere spedite, unitamente alla scheda di partecipazione e ad eventuali immagini significative del film, al seguente recapito:
CONCORSO REGGIO FILM FESTIVAL
c/o Centro Audiovisivi
Biblioteca Panizzi
via Farini 3
42100 Reggio Emilia – ITALIA
entro e non oltre martedì 28 febbraio 2006. Farà fede la data del timbro postale di partenza.
6. Il comitato organizzatore selezionerà le opere, stabilendo quali ammettere alla manifestazione, che si terrà nel mese di maggio 2006, collocandole a proprio insindacabile giudizio nella sezione ritenuta più adeguata. Lo staff si riserva inoltre di proiettare le opere in altre iniziative correlate al Festival
7. Saranno assegnati i seguenti premi:
– Primo Premio di 1500 euro, attribuito al miglior corto che affronti il tema Children
– Targa Zavattini offerto da ARCI-UCCA al miglior corto dal sapore zavattiniano
– Premio ReMida per il miglior corto presentato nella sezione ReMida;
– Premio Scuole per il miglior corto presentato nella sezione Scuola;
– Premio Giuria Popolare per il corto più votato dagli spettatori;
– Premio Shortvillage.
8. A tutti i concorrenti sarà inviato tempestivamente il programma dettagliato e definitivo della manifestazione ma, a causa del prevedibile alto numero dei partecipanti, saranno contattati telefonicamente solo i vincitori e i segnalati del Concorso. Chi desideri avere notizie del proprio film può telefonare alla direzione artistica o consultare il sito internet del Festival.

La partecipazione al concorso implica l’accettazione integrale del presente regolamento; alla direzione del Festival spetta il giudizio finale sui casi controversi e su quanto non espressamente previstovi.

Per scaricare il bando in formato pdf
http://www.reggiofilmfestival.it/bando2005.pdf

Scadenza 28 febbraio 2006

Narrativa

LE QUATTRO PORTE – MEMORIAL ROMANO GAMBERINI

Il Laboratorio di Ricerca culturale di Pieve di Cento (Bo), la Fondazione Cassa di Risparmio di Cento (Fe), l’Assessorato alla cultura del Comune di Pieve di Cento organizzano:

IXa EDIZIONE 2006

SEZIONE NARRATIVA

Si partecipa con un unico racconto edito o inedito, anche già premiato, a tema libero e avente una lunghezza non superiore alle sette pagine. Anche in questa sezione, è necessario spedire otto copie, una sola delle quali dovrà recare firma, dati e recapito telefonico dell’autore.

REGOLAMENTO GENERALE

1)Per la scadenza, fissata per Lunedì 28 Febbraio 2006, farà fede il timbro postale.
2)Le opere partecipanti dovranno essere inviate per raccomandata o “posta prioritaria” al : ”Laboratorio di Ricerca Culturale”, c/o E. Magri, Via Centese, 19 – 40066 Pieve di Cento (BO).
E’ gradito un sollecito invio del plico.
3)La quota di partecipazione, pari ad Euro 18, dovrà essere inviata assieme alle opere concorrenti a mezzo assegno circolare bancario personale non trasferibile, in contanti tramite assicurata o preferibilmente a mezzo C.C.P. N° 28661403 intestato come al punto 2), inserendo nel plico la ricevuta (o fotocopia) del versamento.
4)Gli eventuali plagi esimono gli organizzatori da qualsivoglia responsabilità.
5)Col patrocinio del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria del Ministero della Giustizia, il concorso è aperto ai detenuti nelle Case Circondariali di tutta Italia che sono esentati dal versamento della quota di iscrizione.
6)La partecipazione al Premio implica l’accettazione del presente regolamento; le decisioni della Giuria sono inappellabili.
7)I premiati in denaro nell’ultimo Concorso non potranno partecipare per tre anni alla medesima sezione.
8)E’ possibile partecipare a due o tre sezioni purché si versi la quota di iscrizione per ciascuna sezione.
9)I concorrenti premiati sono tenuti a presenziare alla cerimonia di premiazione, ma sono ammesse le deleghe a terzi per il ritiro dei premi, ad eccezione di quelli in denaro e in quadri che verranno incamerati per l’edizione successiva.
10)A tutti partecipanti verrà spedito un estratto del verbale della giuria con relative graduatorie finali, la data e la sede della premiazione e l’invito alla solenne cerimonia, nel corso della quale esperti attori leggeranno le 15 poesie premiate e brani del racconto primo classificato.

PREMI

Narrativa: si darà luogo ad una graduatoria di 10 concorrenti.

1° premio: Euro 2.500
2° premio: “Centro Sociale Luigén” : Euro 1.000
3° premio: Euro 500
4° e 5° premio: quadro o grafica
6° premio: abbonamento omaggio a pregevole rivista (“Punto di vista”)
dal 1° al 10° classificato: come per la sezione Poesia.

Ai vincitori e ad un accompagnatore sarà offerto il pranzo ed il servizio fotografico a cura dell’organizzazione.

La solenne Cerimonia di premiazione si terrà Domenica 24 Settembre 2006 presso il Teatro Comunale, piazza A. Costa.
La composizione della giuria interregionale sarà comunicata all’inizio della cerimonia stessa.

Per informazioni:
Tel. 051-97.52.67 (Magri) – e-mail: labpieve@yahoo.it
Il bando e i vincitori saranno leggibili nel sito web www.literary.it oppure nel nostro sito www.labpieve.it che pubblicherà per intero le opere vincitrici.

SCHEDA 2006
Stampare o ricopiare ed allegare al plico – scrivere in stampatello

Cognome

Nome

Nato il a

Residente a

Via n.

Provincia CAP

Telefono

Cellulare

E-mail

SEZIONE SCELTA:

O Poesia O Narrativa O Poesia Dialettale

Ha versato euro

O in contanti

O c.c.p. (allegare ricevuta)

O assegno circolare

O assegno di conto corrente bancario

FIRMA

Legge 675/96: tutela dei dati personali. La presente scheda obbedisce a quanto previsto dall’articolato della legge sopra citata.

Scadenza 28 febbraio 2006

CAFFE’ LETTERARIO MOAK

Art.1 – Caffè Moak ed il Centro di Formazione e di Iniziative Culturali di Modica indicono per l’anno 2006 la quinta edizione del concorso di narrativa Caffè Letterario Moak.
Art.2 – Si concorre inviando un solo racconto inedito in lingua italiana, sul caffè, (tema da intendere nella sua accezione più ampia, caffè come luogo di incontro, bevanda, chicco, pianta, etc.)
La lunghezza del racconto va da un minimo di 5 fino ad un massimo di 20 cartelle.
Art.3 –Il racconto va inviato in numero di 6 copie dattiloscritte, di cui 5 anonime ed una sola firmata, corredata dalle generalità e da un curriculum vitae dell’Autore.
Il racconto e il curriculum vanno inviati anche in copia digitale, su floppy disk, in formato Word, da allegare alle copie cartacee.
Art.4 – Gli elaborati vanno spediti entro, e non oltre, il 25 marzo 2006 al seguente indirizzo, Centro di Formazione e di Iniziative Culturali, via Risorgimento, 10/B, 97015, Modica (RG).
Fa fede il timbro postale.
Art.5 – La quota di partecipazione al concorso è fissata in € 15,00, da versare sul C/C Postale del Centro n° 57725301, intestato a: Centro di Formazione e di Iniziative Culturali ed Ambientali – via Risorgimento, 10/B, 97015, Modica (RG).
La ricevuta di versamento va allegata alle copie del racconto.
E’ possibile pagare la quota tramite assegno o in contanti, sempre da allegare alle copie del racconto.
GIURIA
Art. 6 – La Giuria è presieduta da Guido Conti (scrittore) e composta da:
– Salvatore Ferlita (critico letterario);
– Dora Muccio (scrittrice);
– Guglielmina Roganti (critica letteraria);
– Giuseppe Traina (critico letterario)

La Giuria d’onore è composta da:
– Giovanni Spadola (Presidente)
– Annalisa Spadola;
– Sandro Spadola;
– Il Presidente della Provincia Regionale di Ragusa;
– Assessore alla Cultura del Comune di Modica.

SELEZIONE

– Art. 7 – Tra tutti gli elaborati saranno indicati:
– i racconti finalisti;
– i racconti vincitori, secondo giudizio insindacabile della Giuria.

PREMIAZIONE
Art.8
– 1° classificato: assegno – premio di € 1.500,00 (millecinquecento).
– 2° classificato: assegno – premio di € 1.000,00 (mille).
– 3° classificato: assegno – premio di € 500,00 (cinquecento).

La data della premiazione sarà resa nota sul sito Internet del concorso entro il mese di aprile 2006. Gli Autori premiati sono tenuti a presenziare alla cerimonia di premiazione.

PUBBLICAZIONI

Art. 9 – I racconti finalisti saranno pubblicati sul volume del Concorso “I racconti sul caffè”, edizione 2006.

Art. 10- L’Organizzazione del Concorso, se necessario, si riserva la facoltà di apportare modifiche al regolamento.
La partecipazione al Concorso implica l’accettazione del presente regolamento.
Ai sensi della Legge 675/96 si informa che i dati personali relativi ai partecipanti saranno utilizzati unicamente ai fini del Concorso.

COMPETENZE GIIURISDIZIONALE

Art. 11 – Per ogni altro aspetto non contemplato nel presente bando fanno fede e ragione le vigenti norme di legge.
Per ogni controversia legale è competente il Foro di Modica (RG).

PER INFORMAZIONI

Centro di Formazione e di Iniziative Culturali
Via Risorgimento, 10/B, 97015 Modica (RG)
tel.: 0932.906607; 0932/763940 – cell.: 339.3350886
(martedì – mercoledì – venerdì dalle ore 16:00 alle ore 20:00)
web: www.caffe-letterario.it
email: info@caffe-letterario.it

Scadenza 25 marzo 2006

TROFEO RILL

Il Miglior Racconto Fantastico

in collaborazione con

la rivista Il Foglio Letterario, la rivista Prospektiva,
la rivista Tangram, la rivista La Vallisa,
la Nexus Editrice, la manifestazione Lucca Comics & Games,
la fanzine Anonima Gidierre e la Federazione Ludica Siciliana

RiLL – Riflessi di Luce Lunare gestirà le varie fasi dell’iniziativa e selezionerà, tra gli scritti pervenuti, i racconti finalisti. Questi saranno poi valutati dalla Giuria Nazionale, costituita da scrittori, giornalisti, autori di giochi, professori universitari.
Ciascun testo verrà giudicato per l’originalità della trama e dell’intreccio, per la forma e la chiarezza narrativa.

La cerimonia di proclamazione dei vincitori avrà luogo nell’autunno 2006, all’interno della manifestazione Lucca Comics & Games; sarà cura del Comitato Promotore comunicare (per lettera o via e-mail), fra luglio e ottobre 2006, le modalità della conclusione del trofeo (data, luogo, orario…) a tutti i partecipanti.

Il racconto vincitore verrà pubblicato sulle riviste Prospektiva e Tangram; inoltre, il suo Autore riceverà un premio di 250 euro (dal Comitato Promotore), e un buono acquisto di 55 euro in prodotti della Nexus Editrice. Il racconto secondo classificato sarà invece ospitato sulla rivista-libro Il Foglio Letterario e sulla fanzine Anonima Gidierre.

Il Comitato Promotore, infine, si impegna a curare la stampa di un volume con i migliori lavori o a cercare altre fanzine e riviste interessate a pubblicarli.
La redazione della rivista La Vallisa si riserva di scegliere fra i premiati uno o più racconti da ospitare sulle proprie pagine.

REGOLAMENTO

1) Tutti i testi partecipanti dovranno essere spediti (non come pacco o raccomandata) in quadruplice copia e in busta anonima a: Trofeo RiLL, presso Alberto Panicucci, via Roberto Alessandri 10, 00151 Roma.
Le generalità degli autori (nome, cognome, indirizzo, CAP, recapito telefonico, e-mail) e il modo in cui sono venuti a conoscenza del concorso dovranno essere indicati chiaramente all’interno, in una busta chiusa, che sarà aperta solo dopo che il Comitato Promotore avrà selezionato i racconti finalisti.
Tutti gli autori partecipanti riceveranno una copia di Viaggio a Mondi Incantati, la raccolta dei racconti premiati edita nel 2005 dalla Nexus Editrice. Per concludere la procedura di iscrizione al XII Trofeo RiLL e ottimizzare le spedizioni del volume, i partecipanti devono compilare l’apposito modulo di registrazione, presente nel sito di RiLL nella sezione dedicata al Trofeo. Il Comitato Promotore non si fa comunque carico di disguidi postali di sorta.

2) La quota di iscrizione al XII Trofeo RiLL è di 10 euro per ciascun racconto inviato, da versare sul conto corrente postale n° 92373000, intestato a Francesco Ruffino, via Taro 37, 00199 Roma (il versamento può essere effettuato anche tramite bonifico bancario – codice ABI 07601, codice CAB 03200 – o con carta di credito, dal sito di RiLL).
Si consiglia di allegare la fotocopia del versamento alle generalità dell’Autore.
In caso di partecipazione con più racconti è particolarmente gradito il versamento unico.
Le spese di spedizione sono a carico di ciascun partecipante e non sono comprese nella quota di iscrizione. .

3) Le iscrizioni sono aperte sino al 10 aprile 2006. Tutti gli elaborati dovranno pervenire entro tale termine.
Per le opere pervenute oltre tale data farà fede il timbro postale. In ogni caso, tutti i testi che perverranno al Comitato Promotore dopo il 20 aprile 2006 non saranno presi in considerazione.

4) I racconti presentati non dovranno superare le 12 cartelle dattiloscritte di lunghezza.
Ogni cartella dovrà avere preferibilmente circa 30 righe di 60 battute ciascuna, per un totale massimo di 21600 caratteri, spaziature tra parole incluse. E’ gradita l’indicazione, per ogni racconto, del numero di battute totali.

5) Ogni concorrente può partecipare con più opere, purché inedite, originali ed in lingua Italiana.

6) La scelta del genere letterario è a totale discrezione dell’autore, che potrà spaziare dal Fantasy all’Horror, dalla Science Fiction al Cyberpunk e così via, purchè vi sia la presenza nel racconto di significativi elementi che vanno al di là del reale.

7) I lavori non verranno in alcun caso restituiti. Gli autori sono pertanto invitati a tenere una copia dei propri manoscritti.
Inoltre, finché la rosa dei finalisti non sia stata resa pubblica (luglio 2006), i partecipanti sono tenuti a non diffondere il proprio racconto e a non prestarlo per la pubblicazione.

8) Tutti i diritti sulle opere partecipanti al Trofeo RiLL restano a tutti gli effetti di completa ed esclusiva proprietà dei rispettivi autori, salvo quelli per la pubblicazione (a stampa e/ o on line) dei lavori finalisti a cura di RiLL – Riflessi di Luce Lunare.

9) In caso di vittoria o pubblicazione, l’autore concorderà eventuali ottimizzazioni di cui verrà fatta oggetto la sua opera con le riviste/ fanzine/ case editrici interessate.

10) Le decisioni del Comitato Promotore e della Giuria Nazionale sono insindacabili e inappellabili.

11) La partecipazione al Trofeo comporta l’accettazione di questo regolamento in tutte le sue parti. Eventuali trasgressioni comporteranno la squalifica dal concorso.

Per ulteriori informazioni:
Trofeo RiLL, presso Alberto Panicucci, via Roberto Alessandri 10, 00151 Roma
e-mail: trofeo@rill.it

Su questo sito è anche on line anche una pagina di FAQ sul regolamento

TUTELA DELLA PRIVACY DEI PARTECIPANTI

Le generalità che devono essere fornite per partecipare al Trofeo RiLL sono utilizzate esclusivamente:
• per comunicare i risultati ai partecipanti;
• per l’invio di materiale promozionale relativo al Trofeo RiLL e alle altre attività/ iniziative di RiLL.

I dati raccolti non verranno in ogni caso comunicati o diffusi a terzi. Inoltre, scrivendoci, sarà sempre possibile:
• modificare, aggiornare, rettificare, trasformare e integrare i dati inviati (es: cambio di indirizzo);
• cancellare i dati inviati;
• chiedere che non venga inviato alcun materiale promozionale.

Scadenza 10 aprile 2006

Poesia

LE QUATTRO PORTE – MEMORIAL ROMANO GAMBERINI

Il Laboratorio di Ricerca culturale di Pieve di Cento (Bo), la Fondazione Cassa di Risparmio di Cento (Fe), l’Assessorato alla cultura del Comune di Pieve di Cento organizzano:
IXa EDIZIONE 2006

SEZIONE POESIA
Inviare da 1 a 3 poesie (edite o inedite, già premiate, a tema libero, senza limiti di lunghezza, onde lasciare agli autori la massima libertà di comportamento ed di espressione): otto copie assemblate in altrettanti fascicoletti formati ciascuno da una copia delle poesie spedite; uno solo di questi dovrà contenere firma, dati e recapito telefonico dell’autore.

SEZIONE POESIA DIALETTALE
(solo dialetti dell’Emilia-Romagna)
Inviare una sola poesia non superiore a 75 versi (oppure, 2 o 3 poesie che non superino i 75 versi complessivamente), a tema libero, dotata di traduzione in italiano, in qauttro copie, una sola delle quali con firma, indirizzo e numero telefonico dell’autore.

REGOLAMENTO GENERALE

1)Per la scadenza, fissata per Lunedì 28 Febbraio 2006, farà fede il timbro postale.
2)Le opere partecipanti dovranno essere inviate per raccomandata o “posta prioritaria” al : ”Laboratorio di Ricerca Culturale”, c/o E. Magri, Via Centese, 19 – 40066 Pieve di Cento (BO).
E’ gradito un sollecito invio del plico.
3)La quota di partecipazione, pari ad Euro 18, dovrà essere inviata assieme alle opere concorrenti a mezzo assegno circolare bancario personale non trasferibile, in contanti tramite assicurata o preferibilmente a mezzo C.C.P. N° 28661403 intestato come al punto 2), inserendo nel plico la ricevuta (o fotocopia) del versamento.
4)Gli eventuali plagi esimono gli organizzatori da qualsivoglia responsabilità.
5)Col patrocinio del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria del Ministero della Giustizia, il concorso è aperto ai detenuti nelle Case Circondariali di tutta Italia che sono esentati dal versamento della quota di iscrizione.
6)La partecipazione al Premio implica l’accettazione del presente regolamento; le decisioni della Giuria sono inappellabili.
7)I premiati in denaro nell’ultimo Concorso non potranno partecipare per tre anni alla medesima sezione.
8)E’ possibile partecipare a due o tre sezioni purché si versi la quota di iscrizione per ciascuna sezione.
9)I concorrenti premiati sono tenuti a presenziare alla cerimonia di premiazione, ma sono ammesse le deleghe a terzi per il ritiro dei premi, ad eccezione di quelli in denaro e in quadri che verranno incamerati per l’edizione successiva.
10)A tutti partecipanti verrà spedito un estratto del verbale della giuria con relative graduatorie finali, la data e la sede della premiazione e l’invito alla solenne cerimonia, nel corso della quale esperti attori leggeranno le 15 poesie premiate e brani del racconto primo classificato.

PREMI

Poesia: si darà luogo ad una graduatoria di 15 concorrenti, che non prevederà nessun ex-equo.

1° premio “Fondazione Cassa di Risparmio di Cento (Fe)”:
Euro 2.500
2° premio “Assessorato alla Cultura” del Comune di Pieve di Cento:
Euro 1.500,00
3° premio: Euro 500,00
4° e 5° premio: quadro od opera di grafica
6° premio: abbonamento omaggio alla pregevole rivista letteraria “Punto di vista”
dal 1° al 15° premio: diploma, libri, motivazione della poesia classificatasi, opuscolo con le opere premiate

Poesia Dialettale: la graduatoria sarà costituita da 5 concorrenti.

1° premio Euro 1.000
2° premio Euro 750
3° premio: Euro 500,00
al 4° e 5° classificato andranno il diploma, la motivazione, libri e l’opuscolo con le opere premiate.

PREMIO SPECIALE ALLA CARRIERA “CITTA’ DI PIEVE DI CENTO” : Euro 2.000,00 ad uno dei più noti poeti italiani, Wanda Marasco, che sarà presente alla cerimonia di premiazione (Albo d’oro: 2002 Maurizio Cucchi, 2003 Alda Merini, 2004 Maria Luisa Spaziani, 2005 Franco Loi).

La solenne Cerimonia di premiazione si terrà Domenica 24 Settembre 2006 presso il Teatro Comunale, piazza A. Costa.
La composizione della giuria interregionale sarà comunicata all’inizio della cerimonia stessa.

Per informazioni:
Tel. 051-97.52.67 (Magri) – e-mail: labpieve@yahoo.it
Il bando e i vincitori saranno leggibili nel sito web www.literary.it oppure nel nostro sito www.labpieve.it che pubblicherà per intero le opere vincitrici.

SCHEDA 2006
Stampare o ricopiare ed allegare al plico – scrivere in stampatello

Cognome

Nome

Nato il a

Residente a

Via n.

Provincia CAP

Telefono

Cellulare

E-mail

SEZIONE SCELTA:

O Poesia O Narrativa O Poesia Dialettale

Ha versato euro

O in contanti

O c.c.p. (allegare ricevuta)

O assegno circolare

O assegno di conto corrente bancario

FIRMA

Legge 675/96: tutela dei dati personali. La presente scheda obbedisce a quanto previsto dall’articolato della legge sopra citata.

Scadenza 28 febbraio 2006

ALFONSO GATTO

Il Lions Club Salerno “Hippocratica Civitas “ indice il XXII Premio Internazionale di Poesia Alfonso Gatto.

Il Premio Internazionale di Poesia Alfonso Gatto si articola in due sezioni, una dedicata ad un’Opera di Poesia , l’altra ad un’Opera Prima di Poesia, ed è assegnato per ciascuna sezione ad un testo di autore italiano o straniero, scritto in lingua italiana ed edito in lingua italiana dal 1 Gennaio 2005.

Non sono ammesse a partecipare opere di ex membri della giuria prima che siano trascorsi cinque anni dalla conclusione del mandato.

I vincitori delle precedenti edizioni non possono partecipare al Premio prima che siano trascorsi cinque anni.

Le opere, da inviare in sei copie, di cui la prima con firma autografa ed indirizzo dell’autore, dovranno pervenire entro il 30 marzo 2006 al seguente indirizzo: Premio Internazionale di Poesia ALFONSO GATTO, Villa Carrara, c/o Archivio Generale comune di Salerno, via Roma 1 84123 Salerno

Al vincitore per l’Opera di poesia verrà assegnato un premio di 4.500 euro ed al vincitore per l’Opera Prima di poesia un premio di 1.500 euro. Il premio non può essere ritirato da terzi.
L’eventuale assenza dell’autore alla cerimonia di premiazione, che si terrà a Salerno nel mese di maggio, avrà il significato di rinunzia al premio.

Cerimonia di premiazione 7 maggio 2006 Teatro Comunale G.Verdi Salerno

Precisazioni.

Da quest’anno sarà presente anche una giuria composta da alunni delle scuole superiori, che assegnerà ad insindacabile giudizio il premio “Giuria Giovani” ad un autore partecipante al Premio di Poesia.

Per Opera di Poesia si intende una pubblicazione edita dopo il 1 gennaio 2005, effettuata da un autore che ha già pubblicato altre opere prima di tale data.

Per Opera prima di Poesia si intende una pubblicazione edita dopo il 1 gennaio 2005 , effettuata da un autore che prima di tale data non ha pubblicato alcuna opera.

Vincitori anni precedenti: 2005 Edoardo Sanguineti; 2004 Davide Rondoni; 2003 Calabrò

Ulteriori informazioni possono essere richieste ai seguenti indirizzi di posta elettronica:

mariapiadacunto@virgilio.it tel. 089237383

francesc.rossi@tiscali.it

Scadenza 30 marzo 2006

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'