Gli inizi

di

Data

In una notte cupa e tempestosa tra tuoni e lampi nacque una strana bambina…

Visioni illustrate da Gloria Piovanelli e raccontate da Emanuele Bezzi

In una notte cupa e tempestosa tra tuoni e lampi
nacque una strana bambina… La Bimba Glö…

Da piccola la Bimba Glö non riusciva
a chiudere gli occhietti con la luce accesa…

Ma lei voleva addormentarsi nel suo lettino
perché dei bei sogni aspettava…

Fin da piccola la Bimba Glö aveva uno spiccato senso del divertimento…
Infatti le piaceva giocare nella sua stanzetta…
Alla decapitazione del suo coniglietto…

Ogni giorno che passava
la Bimba Glö scopriva il mondo che la circondava…
Le piaceva tanto giocare con gli animaletti minuti…

Finché stufa degli animaletti minuti
decise di prendersi
un bel gatto randagio nero tutto per se…

La Bimba Glö crescendo non sapeva che strada seguire…
Era come un tunnel buio che doveva oltrepassare…

Decise allora che un’artista voleva diventare…

La Bimba Glö in accademia seguiva sempre le lezioni
con i suoi nuovi amichetti…

Con i quali si prestava per i loro ritratti…

Alla Bimba Glö piaceva tanto dipingere…

Ma aveva tutto un suo stile…

La Bimba Glö decise allora di darsi all’animazione…

Per creare qualcosa che le potesse piacere…

 

Altri racconti
in archivio

Sfoglia
MagO'