“La pazza gioia” di Virzì: la follia è più vera della normalità